una-scuola-aperta-al-quartiere-la-santa-di-viganello
Sui libri (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
4 ore

Collina d’Oro, ‘l’acqua vogliamo gestirla noi’: è referendum

Lanciata la raccolta delle firme contro il messaggio municipale sulla cessione alle Aziende industriali di Lugano della gestione globale dell’acquedotto
Mendrisiotto
4 ore

PoLuMe, dalla Sinistra di Stabio una risoluzione contraria

Il Gruppo ha consegnato in cancelleria una dichiarazione da far passare al prossimo Consiglio comunale, per ribadire il proprio no al progetto
Mendrisiotto
5 ore

Campi piccoli e spogliatoi vecchi, ‘mancano le strutture’

Nel Mendrisiotto diverse squadre di calcio costrette a cambiare paese per giocare le partite. ‘Una riflessione da fare a livello regionale’.
Luganese
5 ore

Adria Costruzioni, comunque vada sarà un maxi processo

Almeno 7 gli imputati in attesa del rinvio a giudizio alle Assise criminali di Lugano per il crac milionario dell’impresa edile scoperto nel 2015
Mendrisiotto
5 ore

Aggregazione Basso Mendrisiotto, una serata per parlarne

La sezione momò del Ps organizza un evento che avrà luogo a Balerna il 1° giugno, con ospiti i vicesindaci di Chiasso e Vacallo
Luganese
5 ore

Taverne: liberato un capriolo dalla vasca di contenimento

L’animale è stato soccorso dai guardiacaccia e dalla Società di protezione animali di Bellinzona, dileguandosi nel bosco
Luganese
5 ore

Lugano, estate in arrivo: che sicurezza alla Foce?

Un’interrogazione socialista domanda al Municipio cosa è stato messo in campo per la stagione balneare alle porte
Luganese
5 ore

Lugano, per il Municipio con la Gipi Sa tutto in regola

L’esecutivo sottolinea di non essere a conoscenza di criticità riguardo all’operato e agli immobili in mano alla Gestioni Immobiliari per Istituzionali
Mendrisiotto
6 ore

Riva San Vitale, serata pubblica sulle Fornaci

L’evento si terrà l’8 giugno. Inoltre, nel Palazzo comunale è stata posata un’opera evocativa dell’artista Pierino Sulmoni
Luganese
6 ore

Francesco Hoch ricevuto a Savosa

Il Municipio ha organizzato nei giorni scorsi un ricevimento per il compositore di fama internazionale
08.07.2021 - 14:30
Aggiornamento : 17:23

Una scuola aperta al quartiere La Santa di Viganello

Lugano sottoscrive il credito di 27,85 milioni per "un edificio ben organizzato e dotato di un ampio spazio pubblico, fruibile anche dalla popolazione"

Dal progetto, inizialmente contestato, alla fase realizzativa. Prende corpo, dunque, il nuovo centro scolastico in zona La Santa a Viganello. Il Municipio di Lugano ha, infatti, sottoscritto il credito di 27 milioni e 850mila di franchi con l’obiettivo di offrire ad allieve e allievi "un edificio ben organizzato e dotato di un ampio spazio pubblico, fruibile anche dalla popolazione al di fuori degli orari scolastici". L’attuale edificio, che si trova tra via Frontini e via Bottogno, risulta – come annotato dall'esecutivo luganese in un comunicato stampa – "vetusto ed è costituito da più costruzioni non unitarie, frutto di ampliamenti e sopraelevazioni riconducibili a tempi diversi".  

Il nuovo centro, secondo quanto evidenziato dall'Amministrazione comunale, "oltre a essere un tassello essenziale del comprensorio scolastico Monte Brè, rappresenterà un importante spazio d’aggregazione di qualità a favore di tutta la popolazione del quartiere". In questo senso, il progetto denominato 'Aria' – aggiudicato con concorso internazionale nel 2018 allo studio Epure Architecture et Urbanisme (capofila) con l’architetto Enrico Garbin e un gruppo interdisciplinare di specialisti – è stato approfondito e affinato per rispondere alle esigenze tecnico-funzionali espresse dai diversi servizi cittadini coinvolti. L’intervento urbanistico propone, non manca di spiegare il sindaco Marco Borradori, "una soluzione chiara e misurata con un unico edificio lungo via Sara Frontini". Organizzato su tre livelli lo stabile presenta una serie di servizi: al pianoterra è diviso fra palestra, scuola elementare e asilo nido. Tra questi tre elementi si sviluppano i passaggi coperti che garantiscono gli accessi alle differenti funzioni e permettono di creare spazi esterni coperti per le attività didattiche principali (ricreazione, pause ecc.) e per le attività di quartiere. Al primo piano sono presenti i locali dedicati alla Polizia di quartiere, la scuola elementare e la scuola dell’infanzia. Al secondo piano si trovano i locali dell’Amministrazione comunale, i locali della scuola elementare e la seconda sezione della scuola dell’infanzia. Il piano interrato è dedicato a palestra, archivi e locali tecnici.  

In considerazione degli obiettivi della Città relativi al marchio “Città dell’energia®”, ottenuto da Lugano nel 2019, il nuovo edificio ottempererà lo standard Minergie®-A-ECO, tanto che tutte le scelte edilizie sono state concepite per minimizzare le dispersioni caloriche ed è prevista l’installazione di pannelli fotovoltaici sui tetti. Le aree esterne offrono spazi di circolazione differenziati che convivono con le attività  scolastiche, diventando un punto di aggregazione sociale e intergenerazionale per chi abita nel quartiere. Inoltre il progetto sviluppato interesserà vari livelli di intervento, fra cui una fascia arborea e arbustiva per creare una continuità ecologica e di ombra lungo i percorsi esterni urbani, un cortile dove si ricrea il campo da basket e alcuni giardini tematici per attività ludiche e di socializzazione. Gli spazi del progetto definitivo prevedono la realizzazione di circa 5’500 m2 di superfici interne e poco più di 6’000 m2 di superfici esterne pavimentate, inverdite o piantumate. Le aree liberamente fruibili per la scuola elementare corrisponderanno a circa 3’600 m2. Le alberature più importanti presenti nel comparto sono mantenute e integrate nel progetto del verde.  

Leggi anche:

Viganello, in mille contestano la nuova scuola 'Aria'

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
centro scolastico credito la santa viganello
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved