03.12.2020 - 16:41
Aggiornamento: 17:35

Al Museo di Tsarskoe Selo in Russia il 3° premio Trezzini

Nel 350esimo anno dalla nascita dell'architetto di Astano che ha dato vita a San Pietroburgo è stato premiato un progetto di restauro

al-museo-di-tsarskoe-selo-in-russia-il-3-premio-trezzini
Il ‘Golden Trezzini’

È andato al Museo-Riserva di Tsarskoe Selo (Russia) il ‘Golden Trezzini’, premio consegnato nell'ambito della terza edizione del Concorso internazionale di architettura e design organizzato a San Pietroburgo in memoria di Domenico Trezzini. Proprio il più illustre cittadino di Astano è stato infatti il primo architetto chiamato da Pietro il Grande per dare vita alla nuova capitale zarista, sorta sulle paludi e oggi casa per circa 5 milioni di persone. La finale del concorso si è tenuta il 1° dicembre scorso e ha premiato l'istituzione per il miglior progetto realizzato di restauro/ricostruzione: le opere di conservazione della Chiesa di Resurrezione di Cristo nel Palazzo di Caterina appunto a Tsarskoe Selo.

Diversi i patrocinatori del concorso: l'Ambasciata svizzera in Russia, l'Ambasciata russa in Svizzera, il Ministero degli affari esteri di San Pietroburgo, altri importanti enti russi e internazionali e anche la Città di Lugano. “Il tempo non ha per nulla scalfito il fascino di San Pietroburgo – ha dichiarato proprio il sindaco luganese Marco Borradori –. A ogni angolo ci sono arte e bellezza: siamo fieri che un ticinese abbia contribuito allo sviluppo culturale e artistico della vostra città. Domenico Trezzini fu chiamato da Pietro il Grande per realizzare un sogno quasi utopico: edificare una capitale fra Oriente e Occidente, protesa verso l'Europa, culla di civiltà. Il Golden Trezzini si iscrive in questa grande tradizione e ha il pregio di leggere l'architettura con gli occhi della cultura, premiando il valore artistico dei progetti”.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved