il-sindaco-di-campione-ora-guarda-alla-riapertura-del-casino
TI-PRESS
Il Casinò di Campione d'Italia
ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
10 min

Locarno, il Mercatino Caritas riapre il 1°marzo

Per l'occasione la merce invernale sarà messa in vendita a metà prezzo
Gallery
Locarnese
36 min

Riazzino, si stacca il rimorchio, centra una vettura

Insolito incidente stamane sulla cantonale. L'automezzo che trasportava una gru ha perso il carico che ha colpito un'auto. Illesi gli occupanti
Ticino
41 min

Biblioteche cantonali, sale di lettura riaperte dal 1 marzo

In linea con le disposizioni federali, torneranno agibili al pubblico sale lettura e studio, postazioni di consultazione di banche dati e sale giornali
Bellinzonese
42 min

Bloccati sulla seggiovia e tratti in salvo dalla Rega

L'episodio si è verificato questa mattina ad Airolo. Visto il persistere del guasto sono stati allertati i soccorsi per l'evacuazione dei passeggeri
Bellinzonese
2 ore

Bellinzona, dal 1° marzo riapre Castelgrande

Si potrà visitare la mostra ‘Storie di fotografia’ e prossimamente una nuova Escape Room. Gli altri due castelli daranno il via alla stagione il 1° aprile.
Bellinzonese
2 ore

In mostra gli scatti di Ennio Ferrari, imprenditore e fotografo

L'esposizione, con oltre 200 immagini, sarà inaugurata il 3 marzo nel museo Casa Cavalier Pellanda a Biasca
Grigioni
2 ore

Scippo lombardo per il lago a forma di cuore in Val Calanca

Il magazine ‘Milano Città Stato’ dedica un servizio al borgo mantovano di Castellaro Lagusello, ma l'immagine del suo specchio d'acqua è tutta... grigionese
Ticino
2 ore

Il Ticino chiude le terrazze dei comprensori sciistici da domenica

Il Consiglio di Stato, insieme ad altri cantoni, darà seguito alle richieste del Consiglio Federale, 'pur ribadendo la bontà della soluzione proposta'
Mendrisiotto
3 ore

Lavori in stazione a Chiasso, soppressi alcuni treni da Como

La misura entrerà in vigore dal primo al 28 marzo prossimi. Le Ffs suggeriscono le alternative e di consultare orari e app
Luganese
03.12.2020 - 16:560
Aggiornamento : 18:38

Il sindaco di Campione ora guarda alla riapertura del Casinò

Roberto Canesi commenta la sentenza della Cassazione che annulla il fallimento della società di gestione della casa da gioco. 'Abbiamo buone chances'

È un'ottima notizia, per il sindaco di Campione d'Italia, Roberto Canesi, la sentenza di oggi della Cassazione di annullare il fallimento del Casinò, confermando così la stessa decisione alla quale era giunta la Corte di Appello. «Gli scenari? Si tornerà probabilmente davanti al Tribunale di Como per discutere se la società di gestione (al 100% in mano al Comune, ndr.) avrà un piano di ristrutturazione del debito e di continuità serio per poter ripartire oppure se il tribunale valuterà che non ci sono queste condizioni». Il primo cittadino, su questo aspetto tanto decisivo, si dice ottimista: «Le possibilità di riaperture noi sicuramente le vediamo» - assicura a laRegione il sindaco. Auspichiamo questo risultato alla luce della sentenza - le motivazioni non le ho ancora lette, dovrei riceverle oggi. Vedremo con i nostri legali e poi andremo a fare tutto il percorso di concerto».

C'è un piano strategico già condiviso con i Ministeri competenti 

«Ho già contattato questa mattina - prosegue Canesi - il delegato per i Casinò al governo al quale abbiamo esposto la nostra volontà di concordare tutto il percorso con i Ministeri competenti in modo da fargli condividere il piano strategico per poter riaprire il Casinò». Insomma, il sindaco afferma con determinazione di volersi battere per questa causa. «Assolutamente sì, questa è una certezza» - riprende. Avete buone carte da giocare? «Sì, abbiamo buone chances. Quello che gioca a nostro favore è che in un momento di tanta crisi economica generale, il fatto di poter riaprire con un piano finanziario ed economico serio, riassumendo circa 180-200 persone - ora azzardo soltanto un numero (il Casinò ha chiuso i battenti con circa 500 dipendenti, ndr.) - non è poca cosa, vogliamo risolvere i problemi occupazionali di un paese». E quali tempi si possono prefigurare a suo avviso per la riapertura della casa da gioco di Campione d'Italia qualora il Tribunale di Como darà luce verde? «Non saranno tempi biblici. Sei mesi, entro il giugno prossimo, potrebbe essere un quadro temporale compatibile. Chiaro che i tempi della causa fallimentare dipenderanno tanto anche dal Covid».  

Esula invece da questo iter il capitolo giudiziario sul Casinò, per cui ci sono già state richieste di rinvio a giudizio. Si limita a osservare su questo aspetto, Roberto Canesi: «Se riusciremo a recuperare la società di gestione, scongiurandone il fallimento, eviteremo quelli che potrebbero essere i reati fallimentari che potrebbero emergere e potrebbero essere molto pesanti in capo agli amministratori sia pubblici sia della casa da gioco. Il nostro intento - ribadisce il sindaco - è quello di far ripartire il Casinò, evitando il fallimento». 

© Regiopress, All rights reserved