26.11.2020 - 07:56
Aggiornamento: 17:30

Accoltellamento di Lugano, la donna trasferita a Berna

L'autrice 28enne sarebbe stata portata oltre Gottardo per essere interrogata dagli inquirenti del Ministero pubblico della Confederazione

accoltellamento-di-lugano-la-donna-trasferita-a-berna
Manor Lugano (Ti-Press)

Sarebbe stata trasferita a Berna l'autrice della doppia aggressione avvenuta martedì al grande magazzino Manor di Lugano. Secondo quanto riferito dalla Rsi la 28enne è stata portata oltre Gottardo per gli interrogatori di competenza del Ministero pubblico della Confederazione in quanto le accuse, oltre al tentato omicidio, verteranno parallelamente sull'affiliazione della donna a gruppi jihadisti.  

La donna, nel primo pomeriggio di due giorni fa, nel centro commerciale di piazza Dante, in pieno centro città, si era recata al quinto piano, quello dei casalinghi, e afferrando un coltello aveva ferito una donna e preso al collo una seconda. Alla prima erano state riscontrante ferite gravi da arma da taglio ed era stata ricoverata con urgenza in ospedale. L'autrice, residente a Vezia, come confermato dagli inquirenti, è affetta da problemi psichici. Sarà ora l'inchiesta a dover confermare la pista terroristica oppure definirlo un gesto folle di un singolo.

Leggi anche:

Accoltellamento a Lugano, sospetto terrorismo

Accoltellamento a Lugano: 'Si era innamorata di uno jihadista'

Accoltellamento alla Manor, Ongaro: 'L'ho vista crescere'

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved