ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
1 ora

Secondo sgombero ex Macello, c’è stata sproporzionalità

La Corte dei reclami penali ha accolto alcune contestazioni degli autogestiti in merito ai rilievi del Dna e alla raccolta delle impronte
Bellinzonese
3 ore

Nuova sede Ior a Bellinzona, approvato lo studio di fattibilità

Il Consiglio di fondazione lo sottoporrà ora all’Usi che lo invierà, con la richiesta di finanziamento federale, alla Segreteria di Stato per la ricerca
Mendrisiotto
3 ore

Basso Mendrisiotto, depositata una istanza di aggregazione

I tre promotori di Balerna alle intenzioni hanno fatto seguire i fatti. Ora avranno tre mesi di tempo per raccogliere 350 firme
Luganese
12 ore

Lugano, Lombardi: ‘Commissioni di quartiere da attivare’

Il municipale amareggiato per lo scarso interesse dimostrato nella consultazione sul Piano direttore comunale. ‘Coinvolgere resta importante’
Mendrisiotto
12 ore

Al Centro temporaneo per migranti si sente la pressione

Tornano a salire i numeri della struttura che, dopo Rancate, accoglie le persone destinate a essere riammesse in Italia
Mendrisiotto
12 ore

Morbio Inferiore, a dicembre torna Natale in piazza

Dal 2 al 23 saranno diverse le attività e proposte. Non mancheranno il tradizionale albero addobbato e lo chalet, ma non verranno usate luminarie
Mendrisiotto
12 ore

Mendrisio, ufficializzato il primo Consiglio dei giovani

Il progetto, avviato dal Dicastero politiche sociali e politiche di genere in stretta collaborazione con il Dicastero istruzione, è una prima in Svizzera
25.11.2020 - 12:06
Aggiornamento: 20:36

Accoltellamento a Lugano: 'Si era innamorata di uno jihadista'

Lo rivela la Polizia federale, aggiungendo che, nel 2017, aveva tentato di raggiungere l'uomo in Siria. Era però stata arrestata sul confine turco

accoltellamento-a-lugano-si-era-innamorata-di-uno-jihadista
La Manor di Lugano (Ti-Press)

La 28enne che ieri ha aggredito due persone alla Manor di Lugano, nel 2017 si era innamorata di un combattente jihadista che allora si trovava in Siria e che aveva conosciuto tramite i social network. Lo rivela la Polizia federale in un aggiornamento postato su Twitter. La ragazza aveva pure tentato di raggiungere l'uomo ma era stata arrestata dalle autorità turche al confine tra Turchia e Siria. Era poi stata rimpatriata in Svizzera. 

"All'epoca – si legge ancora nel post della Fedpol – la donna soffriva di problemi psichici" e "al suo rientro era stata collocata in un istituto psichiatrico". Da allora la 26enne non era più comparsa nei dossier federali sul terrorismo.

Secondo quanto scrive il TagesAnzeiger, citando la portavoce della Fedpol Cathy Maret, la procura federale non aveva aperto un procedimento contro la ragazza perché "i dati erano insufficienti".

'Sessione straordinaria del Nazionale sul terrorismo'

L'Udc intanto ha già chiesto di indire una sessione straordinaria del Consiglio nazionale incentrata sul terrorismo islamico a margine della sessione invernale di dicembre. Fra i temi che si vorrebbero affrontare, ha fatto sapere il capo del gruppo parlamentare democentrista Thomas Aeschi,  vi è la revoca del passaporto ai cittadini con doppia nazionalità sospettati di jihadismo e il divieto per gli svizzeri radicalizzati di tornare in Patria. 

La richiesta dovrà essere ora discussa e, eventualmente, approvata dall'Ufficio del Nazionale. In genere le sessioni straordinarie sono programmate il mercoledì dell’ultima settimana di sessione ordinaria, che a dicembre cadrebbe il 16, dove però è già prevista un'altra sessione straordinaria sul tema dell’accordo quadro con l’Unione europea. Anche questa chiesta dall’Udc. 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved