lugano-spinge-l-acceleratore-sulla-digitalizzazione
Very digital anche la conferenza stampa di presentazione di Autunno digitale di Lugano (Foto Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
15 min

Russo, assemblea pescatori rinviata

A causa della pandemia la prevista seduta sella Società Onsernone Melezza di sabato è stata posticipata a data da definire
Mendrisiotto
25 min

Morbio Inferiore, memoria mensile in Santuario

L’appuntamento si rinnova sabato 29 gennaio e prevede le lodi del mattino, seguite dalla messa
Ticino
1 ora

Processo Antonini, la difesa chiede l’aggiornamento del processo

L’ex comandante delle guardie di confine è imputato, insieme all’ex capo di stato maggiore, per presunte irregolarità nella gestione di fondi finanziari
Luganese
1 ora

Bedano, Aranno e quel bisogno di incontrarsi

Nei due Comuni si lavora per realizzare un punto d’incontro e, rispettivamente, un centro diurno sociale per tutta la popolazione
Luganese
2 ore

Società di Carona sequestrata dall’antimafia, attiva dal 2002

Socio e gerente con firma individuale, un 59enne residente a Campione d’Italia sospettato di legami con la ’ndrangheta
Ticino
2 ore

Nella mappa stradale federale anche A2-A13 e terza corsia

Prostra promuove i due progetti ticinesi. Stralciata (e per sempre) la circonvallazione fra Stabio est e il Gaggiolo
Ticino
9 ore

Sì al congedo ai dipendenti pubblici per famigliari malati

Il Gran Consiglio approva le 14 settimane pagate per chi ha un figlio o un partner con gravi problemi di salute. Sì anche all’appello per India
Ticino
10 ore

Pierfranco Longo: ‘Tantissima delusione’

No superamento livelli, il presidente della Conferenza genitori: sconfortante che le istituzioni non siano riuscite a trovare un compromesso minimo
Ticino
11 ore

Superamento dei livelli, bocciata la sperimentazione

Con 42 contrari (Plr, Lega, Udc, Mps) e 40 favorevoli (Ppd, Ps, Verdi, Pc, Più donne) cala il sipario sulla proposta di Bertoli: ‘Deluso per la scuola’
Mendrisiotto
11 ore

Droni e galline fra i vigneti. Viticoltori ecosostenibili

Tanti esempi nel Mendrisiotto. Andrea Conconi, direttore di Interprofessione della vite e del vino ticinese: ’Progressi nella produzione biologica’
Bellinzonese
11 ore

Sì ai 2,72 milioni per il Parco del Piano di Magadino

Il Gran Consiglio in notturna approva i due crediti a favore degli investimenti e per la gestione nel periodo 2021-2024
Ticino
11 ore

Sul decreto taglia spese si voterà il 15 maggio

Il Consiglio di Stato ha fissato la data della votazione popolare
Luganese
13 ore

Campione d’Italia? ‘Non sarà più casinò-centrico’

Dopo tre anni e mezzo, oggi la casa da gioco ha riaperto. E adesso? ‘Bisogna continuare a rimboccarsi le maniche’: intervista al sindaco Roberto Canesi.
03.07.2020 - 15:540
Aggiornamento : 16:18

Lugano spinge l'acceleratore sulla digitalizzazione

Vasto programma di eventi incentrati sulle opportunità dell'online organizzato quest'autunno dalla Città e da vari partner: accademici, scientifici, economici

Parola d'ordine: digitalizzazione. Questo il comune denominatore dei numerosi eventi in programma tra settembre e novembre, sotto il cappello di 'Autunno digitale di Lugano'. Un insieme di manifestazioni – la maggior parte delle quali online, ça va sans dire – presentato stamattina a Palazzo Civico e che, oltre al Living Lab della Città che è promotore e coordinatore, riunisce voci da svariati ambiti: accademico, scientifico, culturale, economico, istituzionale.

Amministrazione comunale: 'telelavoranti' da meno di 10 a 220

La pandemia da Covid-19 ha dato un contributo significativo ad accelerare la digitalizzazione in corso nella società, ce ne siamo accorti tutti, nella vita professionale come in quella privata. Nella stessa amministrazione comunale le richieste di telelavoro sono passate da «meno di 10 prima della pandemia a circa 220 durante», ci spiega il segretario comunale Robert Bregy. Un trend che difficilmente si invertirà, almeno a breve termine. «Ma la digitalizzazione era importante per la Città anche prima del Covid-19 – evidenzia il sindaco Marco Borradori –: è uno degli elementi guida delle Linee di sviluppo 2018-28».

Possibilità di presentare contenuti fino al 20 agosto

Tornando all'Autunno digitale, sono una decina i partner della Città. Per ora: «L'estate sarà un work in progress – chiarisce Bregy –. Tramite la piattaforma (www.lugano.digital, ndr) aperta a tutti è possibile proporre contenuti nuovi fino al 20 agosto». Chi certamente sarà della partita, ad esempio, sarà Ated, l'associazione ticinese nata nel 1971 con lo scopo di promuovere le nuove tecnologie. «Questi mesi sono stati difficili, ma allo stesso tempo molto stimolanti – per la direttrice Cristina Giotto –, molte attività sono migrate sull'online, dimostrando grande resilienza». Tra questi, il Visionary Day: «La prima edizione l'anno scorso l'abbiamo fatta in presenza, quest'anno invece avremo una piattaforma dedicata alle aziende per condividere contenuti digitali fra i partecipanti», spiega Davide Proverbio. Sempre sotto al cappello Ated, i Voxxed Days Ticino che si presenteranno in una nuova formula interamente digitale, e il Devoxx4kids. «Proponiamo attività per ragazzi, incentrate su robotica e programmazione ad esempio, affinché familiarizzino con le nuove tecnologie», la spiegazione di Lauro Canonica.

Dalle attività della Supsi a soluzioni praticabili per le aziende

Coinvolto nel progetto anche il mondo dell'economia. E mentre Carlo Terreni (Netcomme Suisse) sottolinea che a causa della pandemia «tutte le aziende nostre associate hanno deciso di investire sempre di più nell'e-commerce», Daniele Menotti (Swisscom Business Days) aggiunge che «verrà dato spazio ai temi legati a business e nuove tecnologie, a a soluzioni praticabili nelle realtà aziendali». L'evento Media in Piazza coinvolgerà anche i cittadini comuni: «Verrà aperto un contest rivolto a tutti, affinché si esprimano sulla loro esperienza coi media durante la pandemia» anticipa Ramon Sommerhalder. Presente anche Elia Frapolli: «Organizzeremo un Hackaton, che riunirà persone di estrazione e competenze diverse per una full immersion durante la quale verranno poste delle problematiche e cercate delle soluzioni comuni». Due i dipartimenti della Supsi coinvolti per altrettanti progetti: Formazione e apprendimento e Tecnologie innovative. «Proporremo due attività – spiega Masiar Babazadeh –: un'escape room didattica per insegnare ai ragazzi come funziona internet e l'evento e-Sport, incentrato sui videogiochi e sulle loro soft skills».

Importanti le voci critiche e l'equilibrio

Tanta carne al fuoco insomma, tanto entusiasmo, ma anche qualche voce critica. Ma costruttiva. «Stiamo vivendo un cambiamento epocale – osserva Giovanni Pellegri dell'Ideatorio –, ma siamo in grado di gestirlo? Proporremo una settimana sul cervello, con ad esempio degli eventi per riflettere sulla differenza tra intelligenza umana e digitale, per offrire un sano dibattito». «È importante avere un approccio critico verso le nuove tecnologie – fa eco Roland Hochstrasser, del neocostituito Ufficio cantonale dell'analisi e del patrimonio culturale digitale –, ma soprattutto ricercare un equilibrio fra stimolare i reticenti all'utilizzo delle tecnologie e far riflettere invece gli entusiasti». Appuntamento, quindi, a settembre. 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved