laRegione
Nuovo abbonamento
six-bedano-senza-sede-ma-c-e-il-piano-sociale
Foto Ti Press
ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
1 ora

Parco Ciani, strappano una collana e si danno alla fuga

Fermati ieri in serata tre magrebini perché sospettati di aver partecipato al tentativo di furto. Accertamenti in corso
Luganese
1 ora

Lugano - Avellino, il giorno in cui si dormì in sacrestia

Prosegue il viaggio del maratoneta luganese 'Soc' e del figlio Gabriele. Nella vana ricerca di un hotel, hanno trovato ospitalità in chiesa
Ticino
2 ore

Coronavirus, tre casi in Ticino, nessun decesso

Continuano a rimanere bassi i nuovi contagi giornalieri a sud delle Alpi, dove da inizio pandemia sono risultate positive 3'466 persone
foto
Bellinzonese
7 ore

S. Antonino: le protesi volano sempre più alto

Smb Medical verso l’espansione del sito di produzione e del numero dei suoi dipendenti. Durante la pandemia neanche un contagio
Mendrisiotto
7 ore

Alla ‘Piccola velocità’ di Chiasso spunta un’area di svago

Il comparto delle Ffs si prepara a cambiare vocazione ai magazzini, aprendo al Comune. Che sogna un suo ‘Gleis 4’
Ticino
7 ore

Tassa di collegamento, parte il conto alla rovescia

Il governo si appresta a decidere il futuro del balzello, alla luce pure dei paletti del Tf. C’è chi chiede l'abrogazione, chi il congelamento, chi la sostiene
Bellinzonese
17 ore

'Copertura telefonica insufficiente in Val Pontirone'

Due consiglieri comunali Plr interpellano il Municipio di Biasca, chiedendo anche aggiornamenti sulla frana di Biborgo
Luganese
18 ore

Artisti dal Ceresio alla Moravia: conferenza a Curio

L'evento è organizzato dall'Associazione storici dell'arte della Svizzera italiana e si terrà al Museo etnografico il 22 agosto
Luganese
09.02.2018 - 19:150

Six Bedano senza sede, ma c'è il piano sociale

Approvato dall'assemblea dei dipendenti per mitigare le conseguenze dei licenziamenti

 

Come deciso alcuni mesi fa dal Gruppo Six, la sede di Bedano chiuderà. Il personale ex Aduno si occuperà della migrazione della clientela fino alla fine del 2018 ma non andrà a casa a mani vuote. Dopo oltre 2 mesi di serrate trattative e dopo la manifestazione del personale di Bedano dello scorso 29 gennaio, oggi, 9 febbraio 2018, è stato presentato un piano sociale degno del nome. Lo comunica in una nota stampa la Asib Regione Ticino. 

Oggi al termine dell’assemblea, la netta maggioranza dei dipendenti di Zurigo e la totalità degli impiegati di Bedano, hanno approvato “un valido piano sociale per mitigare le conseguenze di tutti i licenziamenti operati da Six nelle società Payment AG e Payment Services AG, in tutta la Svizzera, che toccano per la maggior parte il Ticino. Il personale, in un intenso incontro insieme ai vertici della Six, a Bedano, alla presenza di Natalia Ferrara, e contemporaneamente a Zurigo, alla presenza di Denise Chervet, non solo ha approvato il piano sociale negoziato dall’Associazione svizzera impiegati di banca (ASIB) al fianco dei delegati, ma ha in particolare riconosciuto l’importanza dell’intervento in loro sostegno e i significativi risultati ottenuti da ASIB”.

Il piano sociale prevede misure concrete e puntuali di supporto alla ricerca di un nuovo impiego, al ricollocamento e alla riqualifica professionale. Ma anche prestazioni economiche legate all’età dei collaboratori, agli impegni familiari e ad altri aspetti centrali.

Nel rispetto della responsabilità sociale che deve garantire ogni impresa, pur tenendo conto della libertà economica, ASIB - si legge nel comunicato stampa – “non può certo dirsi soddisfatta di simili licenziamenti di massa (circa 100 collaboratori) e di chiusure di sedi, che indeboliscono la piazza finanziaria e le sue possibilità di riorientarsi e svilupparsi nuovamente facendo capo al capitale più importante: le persone.Nondimeno, con il supporto professionale e costante di ASIB in tutte le regioni e grazie alla determinazione del personale ticinese, tutti gli impiegati, anche a Zurigo, potranno beneficiare di un buon piano sociale finanziato da Six”

ASIB ha anche chiesto ed ottenuto che il Gruppo Six si impegni in prima linea per una politica di impiego generosa, presso le sue società e rivolgendosi direttamente ai numerosi istituti finanziari che sono suoi azionisti e che possono reimpiegare i collaboratori di Bedano. Infine ASIB fa sapere che continuerà a seguire da vicino sia il destino del personale ex Aduno in Ticino che l’insieme dell’attività del Gruppo Six in Svizzera, “sempre nell’interesse degli impiegati del settore e garantendo la massima tutela, come in questo caso”.

 

© Regiopress, All rights reserved