04.05.2022 - 16:04

Gordola, classe in corsa per la ‘Settimana delle Stelle’

Gli alunni delle scuole medie concorreranno per un premio legato alle collette umanitarie più creative. L’epilogo il 14 maggio al Gran Galà a Zurigo

gordola-classe-in-corsa-per-la-settimana-delle-stelle

Una classe della scuola media di Gordola è nominata per il premio delle "Settimane delle stelle", assegnato alle collette più creative. Il Gran Galà si terrà il 14 maggio allo Schauspielhaus di Zurigo.
Le "Settimane delle stelle" sono un’iniziativa comune dell’Unicef e del settimanale ‘Schweizer Familie’, nel quadro della quale i bambini in Svizzera e nel Liechtenstein organizzano collette creative a favore dei loro coetanei meno fortunati. Dal 2004, circa 125’000 bambini hanno raccolto quasi otto milioni di franchi, un’impressionante dimostrazione di solidarietà.

Raccolta fondi per l’istruzione in Brasile

Le "Settimane delle stelle" hanno perseguito l’obiettivo di concretizzare il diritto all’istruzione di centinaia di migliaia di bambini brasiliani esclusi dalla scuola perché le loro famiglie sono troppo povere, abitano troppo distante o appartengono a un gruppo emarginato. Il problema si è ulteriormente acutizzato con la pandemia di coronavirus, che ha messo in evidenza l’importanza di poter accedere a piattaforme digitali o a materiale didattico speciale. Unicef Svizzera e Liechtenstein si è attivato affinché i bambini tra i sette e i dodici anni delle regioni amazzoniche abbiano accesso a una buona istruzione e portino a termine la scuola. Sono per esempio stati messi a disposizione strumenti didattici commisurati all’età degli allievi e utilizzabili sia in aula sia da remoto, mentre il corpo insegnante ha imparato a tenere lezioni interessanti anche da casa con l’ausilio di laptop, smartphone e internet. La seconda E di Gordola ha scritto e illustrato un libro, poi stampato in trecento copie e venduto. Ora, come detto, si attende il verdetto, con la giuria che decreterà il vincitore del concorso.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved