ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
6 ore

A Riazzino si discute della ‘metafisica dopo Kant’

Orizzonti filosofici propone una conferenza con Massimo Marassi, professore di Filosofia teoretica dell’Università Cattolica di Milano
Ticino
6 ore

Alleanza Lega-Udc: Zali attacca, Marchesi imperturbabile

Alla festa elettorale leghista volano parole roventi. Ma il presidente democentrista replica: ‘Non intendo alimentare sterili polemiche’
Mendrisiotto
7 ore

Il Nebiopoli 2023? ‘Un Carnevale da grandi numeri’

Il presidente Alessandro Gazzani tira le somme di quest‘ultima edizione chiassese. ’Il villaggio è diventato troppo stretto’
Locarnese
9 ore

Per la Stranociada un successo… incontenibile

Organizzatori soddisfatti per le 10mila persone sulle due serate, ma qualcuno lamenta ‘caos organizzativo’ alla risottata della domenica
Ticino
11 ore

Interpellanza sul caso del pianista ucraino sostituito

Ay e Ferrari (Pc) chiedono fra l’altro al governo se ‘simili misure dal sapore censorio non giovino alla credibilità della politica culturale del Cantone’
Locarnese
12 ore

Plr e Verdi Liberali di Gordola: ‘Moltiplicatore fisso all’84%’

Il gruppo in Cc si esprime in vista della seduta di martedì sostenendo il rapporto di maggioranza. Municipio e minoranza propongono un aumento
Bellinzonese
13 ore

Valle di Blenio, ultime settimane per distillare a Motto

Il Consorzio Alambicco comunica che l’attività terminerà il 28 febbraio
Bellinzonese
15 ore

Gara dei parlamentari: vincono Buri e Ghisla

Il tradizionale slalom dei granconsiglieri si è svolto ieri a Campo Blenio
01.02.2022 - 14:50
Aggiornamento: 17:36

Incendio nel Gambarogno, arrivano i Canadair dall’Italia

È arrivata l’autorizzazione italiana che permette ai due aerei d’intervenire sul territorio svizzero. Per il momento, il fuoco cammina verso il confine

incendio-nel-gambarogno-arrivano-i-canadair-dall-italia
Ti-Press
+24

L’incendio «non si è sviluppato su un fronte unico, ma è frammentato», spiega un nostro giornalista recatosi in zona di Fosano, dove è stato convocato dalla Polizia cantonale un incontro stampa per gli aggiornamenti sul vasto rogo che per il terzo giorno di fila sta mangiando ettari di area boschiva. Essendo spezzettato il lavoro delle squadre dei pompieri di montagna va suddiviso su più linee d’intervento, quindi è più complesso (difficoltà maggiore a casa del vento), ciò è determinato dall’orografia del territorio che è «caratterizzata anche da valli minori». Il rogo è impressionante e sembra che gli interventi possano protrarsi per giorni ancora.

(Video: Pagina Instagram Polizia Cantonale)

Sul fronte del fuoco: 30 pompieri di montagna, sei velivoli e due Canadair italiani

Le fiamme continuano a divampare sul Monte Gambarogno, lo fanno quasi ininterrottamente da più di 50 ore dallo scoppio dell’incendio sull’alpe di Neggia, nella notte fra sabato 29 e domenica 30 gennaio. Le forti raffiche ventose (alzatesi già ieri nel primo pomeriggio) e il perdurare del tempo secco rendono l’operazione di spegnimento difficoltosa all’alacre lavoro delle squadre dei pompieri di montagna dei Corpi di Bellinzona e Gambarogno – 30 gli uomini impegnati sul fronte –, coadiuvati da quattro velivoli civili, due Superpuma dell’Esercito svizzero – che da stamane sorvolano e lanciano acqua sulla vegetazione in combustione – e da oggi alle 14 anche di due Canadair italiani in dotazione alla Protezione civile italiana. Di poco tempo fa infatti è l’autorizzazione italiana agli aerei anfibi bimotore di volare in territorio svizzero; i due velivoli hanno una portata d’acqua fino ai seimila litri, che possono liberare a ogni lancio.

Domani, aggiunge il collega inviato, verrà «valutato se usare o meno ancora i Canadair italiani (provenienti da Genova) nell’intervento. Bisognerà verificare l’efficacia del loro aiuto».

All’ora di pranzo la Polizia cantonale aveva comunicato che la “situazione è sostanzialmente invariata, tuttavia il fronte del fuoco sta scendendo, in direzione del confine (località Sant’Anna).

Leggi anche:

Incendio nel Gambarogno, ‘fiamme in direzione del confine’

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved