ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
52 min

Tilo e arredo stradale, Minusio evita (almeno) il pasticcio

Con l’82,3% di “sì” la popolazione non cade nel tranello di bocciare l’unico credito referendabile, che non riguarda direttamente la fermata Ffs
Grigioni
3 ore

San Vittore, 2 votanti su 3 approvano il credito per la scuola

Passa alle urne l’investimento di 7,1 milioni, ma sempre pendente al Tram il ricorso dell’ex sindaco. A Mesocco ratificata la pianificazione di Pian Doss
Luganese
20 ore

Arogno, il sentiero resta: respinto il ricorso di Franco Masoni

L’ex consigliere agli Stati riteneva illegittimo il ‘declassamento’ di una strada sterrata per raggiungere la sua proprietà
Luganese
20 ore

Origlio, l’avventura di un negozietto di paese

Peter Murer per 22 anni lo ha gestito guadagnandosi l’affetto della gente. Ora lascia ma ‘Bondì’ resterà
Luganese
1 gior

Direttore arrestato, ‘bisogna cogliere i segnali d’allarme’

Secondo il criminologo Franco Posa allievi, docenti e genitori devono poter far affidamento su una rete esterna per evitare situazioni spiacevoli
Ticino
1 gior

‘Cdm, competenze da ampliare o meccanismi da rivedere’

Consiglio della magistratura, lettera del governo alla commissione parlamentare Giustizia e diritti. Nicola Corti: spunti di riflessione interessanti
Ticino
1 gior

Rincari: ‘Non si scarichino le responsabilità su chi è malato’

A fronte di un aumento dei premi di cassa malati che si prospetta vertiginoso, per Acsi, cliniche private, Eoc, medici e farmacisti serve cambiare sistema
Locarnese
1 gior

Cordoglio per la morte di Pierino Tomatis

Ingegnere, già sindaco di Lavertezzo per diverse legislature, era molto attivo in ambito energetico
Luganese
1 gior

Lugano prevede di adeguare il rincaro del 3%

Lo annuncia il Municipio nella risposta all’interrogazione presentata dalla sinistra. La decisione definitiva verrà presa il prossimo dicembre
04.11.2021 - 11:21
Aggiornamento: 15:38

Locarno, mai più bus in Largo Zorzi. Passeranno da via Luini

Dall’11 novembre cambiamento viario per i mezzi pubblici su gomma, con nuova regolazione semaforica e corsia preferenziale sul Lungolago Motta

locarno-mai-piu-bus-in-largo-zorzi-passeranno-da-via-luini
L’area diventerà pedonale (Ti-Press)

Dopo il potenziamento dell’offerta nel dicembre dello scorso anno e gli investimenti previsti per l’adeguamento delle fermate del trasporto pubblico e la riqualifica di Via Luini, così come in prospettiva della progettata sistemazione di Piazza Grande e dei suoi dintorni, dal prossimo 11 novembre a Locarno si assisterà a una piccola rivoluzione viaria, con l’abbandono del transito del trasporto pubblico su Largo Zorzi e la creazione di un percorso alternativo dedicato ai bus.

Il capo del Dicastero sviluppo economico e territoriale Nicola Pini: «Municipio e Consiglio comunale hanno voluto fortemente questo cambiamento volto a valorizzare ancora di più l’area di Largo Zorzi, spazio pubblico di qualità e collegamento tra piazza e lago, restituendolo totalmente e in totale sicurezza a pedoni ed eventi, così come ormai fatto da molte altre città. Il tutto offrendo al trasporto pubblico una valida alternativa».
Stando a una nota del Municipio, “la modifica dei percorsi del trasporto pubblico, oggetto di un’analisi approfondita per valutarne tutte le implicazioni, è stata attuata in funzione dei nuovi orari e cadenze dei bus, che prenderà la sua forma definitiva il prossimo mese, e in considerazione della sistemazione degli spazi pubblici del centro urbano, che ha visto vincitore del concorso di architettura il progetto ‘La nouvelle belle époque’: quest’ultimo prevede di riqualificare l’intero comparto di Largo Zorzi e dei giardini pubblici, chiudendolo al traffico stradale e destinandolo al pubblico e all’organizzazione di eventi e manifestazioni”. Una decisione, questa, presa da tempo dalla Città con l’intento di valorizzare e mettere in sicurezza l’area di Largo Zorzi, uno spazio pubblico considerato di grande pregio.

Da giovedì 11 novembre i bus di linea transiteranno quindi lungo Via Luini e il Lungolago Giuseppe Motta da e per la stazione di Muralto. Le fermate “Via della Pace” e “Debarcadero” su Largo Zorzi saranno definitivamente soppresse. Al Debarcadero sono state allestite due fermate provvisorie (in attesa della realizzazione del progetto di riqualifica dell’intero nodo); in direzione di Losone su Viale Balli (a lato di Banca dello Stato), e in direzione di Muralto sul Lungolago Motta poco prima del Debarcadero. “Si sottolinea in particolare la provvisorietà di quest’ultima, la cui ubicazione definitiva è prevista su viale Balli e la cui realizzazione avverrà contestualmente al progetto summenzionato entro il 2023 – prosegue il Municipio –. Le principali opere che la Città di Locarno ha approntato negli ultimi due anni per poter concretizzare il nuovo percorso del trasporto pubblico sono state la completa riqualifica di Via Bernardino Luini (oggi molto attrattiva con la sua nuova veste), il nuovo nodo semaforizzato alla sua estremità est e la formazione della corsia dedicata ai bus sul Lungolago Motta. In questo modo, non saranno da ricercare tracciati alternativi in occasione di eventi vari che vanno a occupare l’asse di Largo Zorzi nei mesi estivi”.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved