in-rete-tutti-i-segreti-del-museo-di-storia-naturale
Il comparto a volo d'uccello
ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
14 min

Al Paravento Yari Bernasconi e la musica classica indiana

Venerdì la poesia e il sabato note folk di qualità per gli ultimi due appuntamenti della stagione inverno-primavera
Locarnese
20 min

Cavigliano, Re Bagulon convoca i sudditi per l’assemblea

Venerdì la Società Carnevale si riunisce nella sala comunale (inizio alle 20) per discutere anche di finanze
Locarnese
32 min

Losone, tombola e merenda per beneficiari Avs

Domani un pomeriggio di festa organizzato dal gruppo mamme alla Fondazione Patrizia
Mendrisiotto
1 ora

Chiasso, Mks Pamp impegnata a ridurre l’impatto ambientale

L’azienda, attiva anche nella lavorazione di metalli preziosi, mira a rispettare le indicazioni degli Accordi di Parigi e abbattere le emissioni
Locarnese
1 ora

Lupo a Cerentino: autorizzato l’abbattimento

Germano Mattei: ‘Decisione inevitabile, anche se tardiva’. L’esemplare aveva attaccato e ucciso 19 pecore lo scorso 26 aprile in Val Rovana.
Grigioni
3 ore

Fra i nominati a Museo europeo dell’anno pure quello del Moesano

Durante la premiazione che si è svolta in Estonia (vincitore Museo della Mente dei Paesi Bassi) la struttura grigionese ha ricevuto un prestigioso diploma
Luganese
3 ore

Promossa l’accusa al Tpf per l’accoltellatrice della Manor

L’imputata dovrà rispondere di tentato assassinio, violazione della legge federale che vieta i gruppi islamisti, ed esercizio illecito della prostituzione
Locarnese
3 ore

Gambarogno, cade da 4 metri: serie ferite per un operaio

L’incidente si è verificato stamane sui Monti di Gerra. Dopo le prime cure sul posto, il malcapitato è stato elitrasportato all’ospedale
Ticino
3 ore

Covid, 107 test positivi nelle ultime 24 ore. Nessun decesso.

Anche oggi nelle case per anziani del cantone non si registrano nuovi casi di coronavirus
25.05.2021 - 09:45
Aggiornamento : 15:26

In Rete tutti i ‘segreti’ del Museo di storia naturale

Locarno, un sito dedicato con i progetti sviluppati dai mandati di studio in parallelo per il comparto di Santa Caterina, che accoglierà la struttura

Il futuro locarnese del Museo cantonale di storia naturale è tutto quanto in Rete. Lo comunicano la Divisione dell’ambiente del Dipartimento del territorio (Dt) e la Sezione della logistica del Dipartimento delle finanze e dell’economia (Dfe), che hanno reso pubblico il sito internet dedicato alla nuova sede museale.

Sul sito sono pubblicati anche i progetti sviluppati dai mandati di studio in parallelo per il comparto di Santa Caterina a Locarno. Il nuovo sito – www.mcsn-nuova-sede.ti.ch – aggiornato regolarmente, permetterà di seguire le tappe progettuali e i lavori in corso per realizzare la nuova sede del museo a Locarno.

Lo scorso anno il Consiglio di Stato, considerate le peculiarità e il valore storico-culturale del comparto di Santa Caterina a Locarno, ha deciso di avvalersi della procedura dei mandati di studio in parallelo, definita dal Regolamento SIA 143, “con lo scopo di garantire un inserimento armonioso della nuova realtà museale nel contesto pregiato e protetto e di valorizzare l'intero comparto, coinvolgendo fin da subito tutti i portatori d’interesse”. Tale procedura ha anche permesso di verificare i costi di investimento e i tempi di realizzazione, come pure di identificare soluzioni urbanistiche e pianificatorie consone e qualificanti per l’inserimento del Museo nel comparto di Santa Caterina.

Questa nuova piattaforma online, oltre a presentare il percorso che ha condotto il Consiglio di Stato a scegliere il comparto di Santa Caterina quale ubicazione per la nuova sede del Museo, descrive le peculiarità storico-culturali del comparto stesso e illustra in un’apposita sezione i quattro progetti scaturiti dai mandati di studio in parallelo realizzati da Guscetti Architetti (Minusio), Inches Geleta Architetti (Locarno), Ivano Gianola Architetto (Mendrisio) e:mlzd Architekten (Bienne). Le quattro proposte progettuali hanno affrontato con originalità e competenza la tematica, confermando la possibilità d’inserimento della nuova struttura museale all’interno del comparto, attraverso diverse idee e rappresentazioni con riflessioni e soluzioni alternative tra loro.

Concetto urbanistico organico

L’ipotesi progettuale dello Studio Guscetti Architetti (Minusio), raccomandata dal collegio d’esperti, fornisce un concetto urbanistico organico che funge da completamento della parte nord del tessuto urbano esistente, mantenendo inalterato il complesso conventuale e il grande spazio del giardino. Essa ha definito gli elementi che hanno permesso di concretizzare la variante del Piano regolatore del centro storico di Locarno, approvata dal Municipio di Locarno lo scorso aprile e trasmessa al Dipartimento del territorio per l’avvio dell’esame preliminare. Contemporaneamente ha identificato le basi indispensabili per la preparazione e l’allestimento del concorso di progettazione, il cui credito è oggetto del messaggio governativo approvato dal Gran Consiglio lo scorso 5 maggio.

Il sito è inoltre arricchito da immagini – georeferenziate e particolareggiate del comparto –, da un video e da collegamenti che rimandano a documenti e a ulteriori testimonianze sull’auspicato spazio museale.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
locarno museo storia naturale santa caterina sito
Guarda le 4 immagini
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved