locarnese-nasce-la-regione-energia-verbano
L'unione fa la forza
Locarnese
25.02.2021 - 12:500
Aggiornamento : 15:21

Locarnese, nasce la Regione-Energia Verbano

A comporla i Comuni di Ascona, Locarno, Minusio e Muralto. Lo scopo è perseguire in modo coordinato obiettivi di politica energetica e climatica

L’Ufficio federale dell’energia (Ufe) ha recentemente accettato la candidatura per l’anno 2021 della nuova ‘Regione-Energia Verbano’, promossa in modo congiunto dai Comuni di Ascona, Locarno, Minusio e Muralto.

La Regione-Energia è una forma di collaborazione tra Comuni che perseguono in modo coordinato obiettivi di politica energetica e climatica, cooperando per sfruttare al meglio le sinergie. In Svizzera esistono attualmente 24 Regioni-Energia, alle quali partecipano 207 Comuni. Pur non essendo un ente dotato di competenze decisionali, una Regione-Energia rappresenta un’utile collaborazione a livello operativo.

Nella sua valutazione l’Ufe ha esaminato i progetti presentati con le candidature: la Regione-Energia Verbano ha proposto l’allestimento di un bilancio energetico e sulle emissioni di CO2 unitario per l’insieme dei quattro Comuni, insieme a uno studio sul tema delle isole di calore.
Il bilancio energetico e climatico serve a quantificare in modo coordinato e per il medesimo anno di riferimento i consumi dei vari vettori energetici (combustibili, carburanti, elettricità) e per i vari tipi di utilizzo (edifici, mobilità ecc.). Ciò è utile tra le altre cose per sapere dove si situa l’insieme dei quattro Comuni rispetto agli indirizzi della politica energetica e climatica del nostro Paese, in particolare riguardo agli obiettivi della Società a 2000 watt e al bilancio netto zero per le emissioni di gas a effetto serra deciso dal Consiglio federale per l’anno
2050.

Lo studio sul tema delle isole di calore ha lo scopo di mappare il territorio per verificare, sulla base di misurazioni e rilievi sul posto, la situazione a livello di temperature estive locali particolarmente elevate, suscettibili di influenzare il comfort della popolazione. Lo studio si concentrerà su determinati comparti scelti dai singoli Comuni, particolarmente toccati da questo tema, legato direttamente ai cambiamenti climatici. Oltre al rilievo della situazione attuale, si vogliono sviluppare anche alcune idee ed indirizzi per possibili strategie di mitigazione e riduzione del problema. 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved