la-forza-della-danza-per-fronteggiare-il-virus
ULTIME NOTIZIE Cantone
16.03.2021 - 14:46
Aggiornamento: 17:40

La forza della danza per fronteggiare il virus

Gli ottimi risultati degli allievi di The Moving Factory di Losone nonostante il lockdown primaverile. E nel 2021, una “medaglia” in più

Alla pandemia, volendo, si può anche... ballare sopra. È quanto stanno cercando di fare alla The Moving Factory di Losone, scuola sforna-talenti che nel 2020 è riuscita a raggiungere i suoi obiettivi. Infatti, come spiega Danielle Brunner, «tutti candidati che abbiamo preparato per il “Talent Scouting Day” hanno ottenuto la loro certificazione talenti (l'equivalente della Olympia Card) nelle diverse categorie: danza classica, hip hop, contemporaneo e musical (canto). Questa certificazione permette di accedere a determinate scuole per sportivi come la Scuola professionale per sportivi d’élite di Tenero, o alle diverse classi per sportivi nelle Medie o nei Licei».

Risultati significativi, dunque, nonostante il fatto che con il lockdown tutto si sia fermato e i giovani sono stati costretti a rinunciare ai loro allenamenti. Infatti, «anche in questa situazione gli allievi che stavano per finire la loro pre-formazione nella nostra scuola si sono presentati alle audizioni organizzate online dalle accademie professionali, e lo hanno fatto con grande successo», dice Brunner. Che cita alcuni nomi: «Elia Medeiros è stata presa già alla sua prima audizione per la rinomata accademia “Iwanson International School of Contemporary Dance", Giorgia Barberi all'Accademia ucraina di balletto e Amina Gloor alla Dance Education “Copenhagen Dance Space”».

Inoltre, altri allievi erano in preparazione per gli esami di primavera di danza classica della prestigiosa Royal Academy of Dance di Londra: «Anche loro non potevano allenarsi normalmente, ma non ci siamo arresi: ci siamo organizzati in maniera tale che potessero farlo a casa, sfruttando gli spazi a disposizione, in contesti molto particolari ma anche stimolanti. Ricordo delle prove di danza in piccole stanze, o in un garage condominiale, con auto che andavano e venivano; o, ancora, all'esterno, su campi da calcio. Insomma: parlerei di soluzioni decisamente creative per mantenersi in allenamento.  Va detto che c'era un costante contatto via Whatsapp, tramite il quale potevo inviare le mie osservazioni tecniche. Quando finalmente abbiamo potuto riprendere i corsi, tutti gli allenamenti sono stati ricuperati durante il periodo estivo. Per quanto riguarda gli esami, il recupero, a novembre, è avvenuto online. Alla fin dei conti i 58 candidati hanno superato il loro esame, e il 70% con il massimo voto (“Distinction”)».

Intanto, dal 2021 The Moving Factory è riconosciuta quale centro di esame in canto/musical della “London Academy of Music and Dramatic Art”, storica e prestigiosa accademia britannica. 

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
danza musical scuola the moving factory
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved