Ti-Press
Gordola
14.05.2019 - 11:000
Aggiornamento : 12:30

Delitto Rotonda: 'Modalità abietta, assenza di scrupoli', chiesti 12 anni

'Ha agito per motivi egoistici', sostiene il pp Arturo Garzoni formulando la pena per il 23enne a processo da ieri a Lugano. A breve parla la difesa.

Omicidio intenzionale per dolo eventuale, più altre ipotesi di reato legate all'ambito stupefacenti. Il pp Arturo Garzoni ha chiesto 12 anni per il 23enne a processo da ieri per il presunto omicidio alla discoteca 'La Rotonda' di Gordola, vittima (era l'aprile del 2017) un 44enne di Genestrerio. In subordine, una condanna per omicidio colposo a 4 anni e mezzo.

"Ha agito con modalità abiette, con assenza di scrupoli e per motivi egoistici", così si è espressa l'accusa. A breve parlerà l'avvocato Diego Olgiati, che sostiene la famiglia della vittima. A seguire, l'avvocato Yasar Ravi, che difende l'imputato.

2 mesi fa Morte alla Rotonda: 'Innocente, non cambio versione'
2 mesi fa Rotonda di Gordola, annunciata richiesta di pena oltre i 10 anni
2 mesi fa Rotonda di Gordola: verità postume per una morte assurda
Potrebbe interessarti anche
Tags
anni
omicidio
assenza
rotonda
modalità
scrupoli
© Regiopress, All rights reserved