30.08.2022 - 17:16
Aggiornamento: 12.09.2022 - 17:47

Mostra sulla storia della ferrovia Bellinzona-Mesocco

La locomotrice è visitabile fino al 28 ottobre a Grono, mentre al Museo Moesano di San Vittore saranno esposti oggetti fino al 30 ottobre

mostra-sulla-storia-della-ferrovia-bellinzona-mesocco
L’inaugurazione del 28 agosto
+1

La mostra ‘Prendevamo il treno per non essere da meno’ – relativa alla ferrovia Bellinzona-Mesocco – è visitabile da lunedì a venerdì dalle 9 alle 17 fino al 28 ottobre alla ditta Fratelli Censi a Grono, dove si trova una locomotrice messa a disposizione dall’azienda in questione. A questa proposta si aggiungono anche gli oggetti esposti al Museo Moesano di San Vittore visitabile nei giorni di mercoledì-venerdì e domenica dalle 14 alle 17 fino al 30 ottobre.

L’inaugurazione della mostra si è tenuta lo scorso 28 agosto e "ha riscosso un grandissimo successo", si legge in un comunicato. Marco Marcacci e il sindaco di Grono Samuele Censi hanno salutato i presenti e ricordato brevemente la storia della ferrovia Bellinzona-Mesocco. In particolare ci si è soffermati sulla ricorrenza di quest’anno: sono infatti passati 50 anni dalla soppressione della linea ferroviaria. Sono pure stati ringraziati l’Archivio a Marca e la Biblioteca regionale moesana per la collaborazione nell’allestimento della mostra.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved