ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
1 ora

50 anni di Fondazione Ipt, 50 anni di aiuto nel lavoro

Domani all’Hotel Splendide Royal di Lugano un evento. Il direttore di Ipt Ticino Marco Romano: ‘Importante opportunità di networking’.
Locarnese
1 ora

Lupi in Rovana, si teme ‘seguano’ le prede al piano

Incontro a Bellinzona tra mondo agricolo, istituzioni locali, Associazione contro i grandi predatori e Cantone per cercare possibili soluzioni al problema
Mendrisiotto
1 ora

Servizio idrico, c’è il sigillo degli Enti locali

Via libera della Sezione alle fondamenta del Consorzio che vede unire le forze del Basso Mendrisiotto
Luganese
1 ora

Lugano, all’ex asilo Ciani arriva il festival Satori

La manifestazione del benessere olistico ‘slegata dalla pura vendita’ e a chilometro zero propone una due giorni con terapisti e prodotti ticinesi
Bellinzonese
2 ore

Villaggio di Natale e pista di ghiaccio confermati a Bellinzona

Il Municipio ha fissato le misure di risparmio energetico ma senza rinunciare alle principali attrattive per le famiglie. Salvo anche il Rabadan
Grigioni
3 ore

Festa del vino con Luis Landrini Trio a Grono

Appuntamento per sabato 8 ottobre dalle 11 alle 18 nella piazzetta Birraria al B Atelier Bistrôt
Mendrisiotto
3 ore

L’insegna copre il trompe l’oeil. Scattano gli interrogativi

A Besazio a un intervento dell’artista Marti si è preferita una pubblicità. E l’AlternativA adesso vuole sapere perché
Luganese
4 ore

Lugano, chiusure viarie per la ‘Ladies run’

La tratta del lungolago verrà sbarrata alle auto dalle 9 alle 16, dalla rotonda del Lac fino a piazza Castello. Lo stesso per la zona di Riva Caccia.
Mendrisiotto
4 ore

‘Il ruolo del piccolo commercio sarà rivalutato’

La Società commercianti del Mendrisiotto ha tenuto la sua assemblea e ha presentato le novità: un servizio di prima consulenza legale e un nuovo sito
Ticino
4 ore

Il capo dell’esercito svizzero al Lac per parlare di sicurezza

Thomas Süssli sarà in Ticino il 18 ottobre in occasione della conferenza organizzata dall’Armsi e risponderà alle domande del pubblico
Bellinzonese
4 ore

Il gruppo blues-rock Fleurs Du Mal in concerto a Bellinzona

Appuntamento per venerdì 7 ottobre alle 22 al Folk Bar. La band romana torna in Ticino dopo tre anni e presenterà il nuovo Cd ‘Gumbo’
Locarnese
5 ore

‘La doppia segnalazione, poi subito l’inchiesta amministrativa’

Locarno, capodicastero e comandante erano stati avvisati contemporaneamente dalla donna delle presunte molestie verbali di un agente
Locarnese
5 ore

‘Il mare mi ha detto: sei in gamba, ma oggi son troppo forte io’

Alessandro Veletta, a causa delle forti correnti, non ha concluso la traversata a delfino dello Stretto di Messina. Ma la sua resta un’impresa benefica
Locarnese
5 ore

Lionza, per Palazzo Tondü ecco i vincitori del concorso

Sabato pomeriggio saranno presentati al pubblico i lavori dei premiati, con visite guidate allo storico edificio
Luganese
5 ore

Lugano, Tpl sospende le corse nella fascia oraria serale

Verranno effettuati dei lavori di manutenzione ordinaria alla funicolare che collega Lugano centro alla stazione ferroviaria.
Ticino
5 ore

Il Consiglio di Stato applaude Ponti e Petrucciani

I due giovani sportivi ticinesi sono stati ricevuti questa mattina a Palazzo delle Orsoline dal governo. A fine mese arriverà invece Colombo.
13.07.2022 - 14:36
Aggiornamento: 16:10

Bellinzona, ecco il credito cantonale per rinnovare il liceo

Il Consiglio di Stato licenzia il messaggio e chiede al Gran Consiglio di concedere 36 milioni per la ristrutturazione e l’ampliamento dell’edificio

bellinzona-ecco-il-credito-cantonale-per-rinnovare-il-liceo
Durisch + Nolli Architetti
Rendering del progetto

Giornata importante per il rinnovo del Liceo di Bellinzona. Nella sua seduta odierna il Consiglio di Stato ha infatti licenziato il messaggio relativo alla concessione di un credito di 36,2 milioni di franchi per la ristrutturazione e l’ampliamento della struttura Il progetto è frutto di un concorso di architettura organizzato dalla Sezione della logistica del Dipartimento delle finanze e dell’economia che ha visto vincitore il team di progettisti guidati dallo studio Durisch e Nolli di Massagno.

‘Favorire le attività culturali e la vita sociale’

In un comunicato stampa il Cantone sottolinea che gli interventi previsti "sposano i requisiti della ‘nuova architettura pedagogica’, che prevedono che un liceo, oltre a permettere un insegnamento ottimale per il conseguimento del diploma di maturità, debba favorire le attività culturali, sia all’interno sia all’esterno dell’istituto, promuoverne la vita sociale ed essere il fulcro delle iniziative extra-scolastiche dell’intera regione".

La superficie complessiva dell’edificio esistente è di circa 10’370 metri quadrati mentre il volume è di circa 33’780 metri cubi; nel progetto di ristrutturazione e ampliamento le superfici complessive arriveranno a circa 14’150 metri quadrati mentre il volume è di circa 52’340 metri cubi. L’edificio è organizzato su quattro livelli fuori terra e su un piano interrato dimensionato. È progettato per poter accogliere circa 750 studenti e 100 docenti.

Oltre al rinnovamento degli spazi esistenti e all’aumento delle superfici delle aule didattiche attraverso un ampliamento verso la golena del fiume Ticino, è previsto l’innesto di un elemento centrale. "Il nuovo cuore della scuola ospiterà la mensa, l’aula magna, l’aula studio e la biblioteca, riunendole attorno a un atrio su quattro livelli serviti da una scala circolare e da un vano ascensore. In questa zona centrale – aggiunge il Cantone – verrà creato il nuovo ingresso che rivestirà il ruolo di polarizzatore per l’organizzazione e la vita dell’istituto".

Possibilità di aggiungere un nuovo blocco in futuro

Nel messaggio, elaborato dal Dipartimento finanze e economia e da quello Educazione, cultura e sport, si sottolinea che il progetto "garantisce superfici generose per i collegamenti e zone dedicate allo studio individuale, riprendendo i concetti della nuova didattica". Per il governo "la semplicità della costruzione", costituita da un’aggregazione di blocchi ad un corpo di collegamento, "permetterà in futuro, se necessario, uno sviluppo dell’istituto a nord, in direzione del bagno pubblico comunale, prolungandone il corridoio e aggiungendo un nuovo blocco di aule, senza compromettere la funzionalità dell’intera struttura".

Utilizzo limitato di nuovi materiali per un edificio sostenibile

Il concetto di intervento con mantenimento della struttura esistente permette di limitare l’utilizzo di nuovi materiali, con un notevole risparmio di energia grigia altrimenti necessaria per realizzare un edificio completamente nuovo. In questo modo si conferirà all’intero Liceo Cantonale un ciclo di vita al pari di una nuova edificazione. Nel comunicato viene spiegato che "l’intervento permetterà di creare un edificio sostenibile, grazie a una limitazione delle immissioni di CO2 considerevole rispetto a una nuova costruzione e un migliore bilancio energetico globale, rispondendo ai più recenti criteri dello Standard di Costruzione Sostenibile Svizzera (Snbs)". Con l’allacciamento alla rete di teleriscaldamento Teris "sarà inoltre possibile riscaldare l’edificio e produrre l’acqua calda sanitaria con il calore residuo dell’impianto di incenerimento (senza utilizzo di altro combustibile), senza alcuna emissione aggiuntiva in atmosfera (no camini, no ulteriore inquinamento)". La superficie del tetto sarà coperta interamente da un impianto fotovoltaico.

Aumento dei costi dell’8%

Per quanto riguarda gli aspetti finanziari, rispetto alle previsioni di costo contenute nel messaggio governativo del 2021 riferite al progetto di massima, il Consiglio di Stato segnala un aumento complessivo dell’8% pari a 2,9 milioni di franchi. Un aumento motivato dalla guerra e dal conseguente "importante rincaro del materiale utilizzato nell’edilizia (in particolare, legno, acciaio, plastica, materiali isolanti derivanti dal petrolio, materie prime in genere)". Dopo la messa in appalto del 50% delle opere, si riscontrano gli aumenti nelle seguenti opere/forniture: impresario costruttore +1,3 milioni (+25%), impianto di ventilazione +0,25 milioni (+11%) e impianto sanitario/riscaldamento +0,10 milioni (+4%). Rispetto a una precisione dei costi del +/- 15% del messaggio del 2021, quello licenziato oggi ha un grado di precisione maggiore del +/- 10%.

Consegna degli spazi prevista entro l’anno scolastico 2025/2026

Secondo le previsioni i lavori di ristrutturazione e ampliamento dureranno 3 anni; nel frattempo la popolazione scolastica risiederà in una struttura provvisoria (con un credito di 9,9 milioni di franchi già approvato dal Gran Consiglio), attualmente in fase di costruzione tra l’attuale Liceo e il bagno pubblico di Bellinzona che sarà consegnata per la fine di agosto di quest’anno. Attraverso una petizione sottoscritta da 500 allievi, il comitato studentesco aveva chiesto e ottenuto l’aumento del credito di un milione di franchi per ampliare gli spazi di aggregazione della sede provvisoria. La consegna degli spazi del rinnovato liceo è prevista entro l’anno scolastico 2025-2026.

Leggi anche:

Bellinzona, sì ai 9,9 milioni per la sede provvisoria del liceo

Sede provvisoria del Liceo di Bellinzona, studenti soddisfatti

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved