05.05.2022 - 17:39

Camorino, la capanna Cremorasco è pronta a rifarsi il look

I lavori di ristrutturazione possono finalmente iniziare dopo i ritardi causati da un ricorso inoltrato da un membro del patriziato

camorino-la-capanna-cremorasco-e-pronta-a-rifarsi-il-look
A disposizione della clientela a partire dalla prossima estate

I lavori di ristrutturazione della capanna Cremorasco (situata a 1’095 metri di altitudine) sono finalmente pronti a iniziare, dopo che un ricorso inoltrato da un membro del patriziato di Camorino aveva bloccato il progetto. Progetto sul quale è stato quindi necessario rivotare a dicembre: «A oggi abbiamo già la linea di credito con la banca, quindi a fine mese cominceremo le opere di manutenzione – evidenzia a ‘laRegione’ il presidente del patriziato locale Pietro Ghisletta –. Gli enti interessati hanno ribadito la loro presa di posizione contro il ricorrente, affermando che non ci sono più gli esposti per un ulteriore ricorso». Il progetto è rimasto immutato nella forma: ammodernamento dell’infrastruttura, rifacimento del tetto (ora confrontato con delle infiltrazioni d’acqua) e dell’impiantistica, così come sostituzione di cucina e servizi sanitari. «La burocrazia ha ritardato i lavori, ma i nostri finanziatori sono convinti della bontà della ristrutturazione».

A disposizione di tutta la clientela

Nonostante il corso del mercato e l’allungamento della tempistica, «la spesa inizialmente preventivata di 234mila franchi (in gran parte coperta da Cantone, Città di Bellinzona, Aiuto al fondo patriziale, Pro Camorino e Ufficio per lo sviluppo economico) non sarà interessata da particolari incrementi – continua Ghisletta –. La capanna è rimasta ferma due anni a causa della pandemia e ora perderà anche questi importanti mesi, fino in autunno, caratterizzati dal rilancio del turismo. I sentieri e lo spettacolare panorama che spazia dalle isole di Brissago sino al monastero di Claro rimarranno comunque sempre agibili». A fine lavori la ‘moderna’ struttura verrà poi messa completamente a disposizione della clientela durante il periodo estivo. «Rifatta l’ultima tratta di sentieri, il patriziato si chinerà infine sulla promozione di tutto il territorio di Camorino, per lo più sulla fattibilità di un percorso apposito per le mountain bike dalla capanna al Motto grande, viste le numerose richieste pervenute».

Leggi anche:

Capanna Cremorasco, ristrutturazione bloccata da un ricorso

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved