ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
1 ora

Lugano, Lalia non slega il legislativo

I prelievi dovuti per legge ottengono la maggioranza assoluta, malgrado il teatrino in salsa leghista, con Bignasca contro il suo sindaco
Locarnese
1 ora

Il Museo di Storia naturale è ancorato alla pianificazione

Approvata dal legislativo di Locarno la variante per l’insediamento della struttura nel complesso conventuale di Santa Caterina
Ticino
3 ore

Detenuti e misure terapeutiche, il parlamento accelera

Presto una mozione delle commissioni ‘Giustizia’ e ‘Carceri’. Durisch: ora il trattamento in carcere non funziona, urge un reparto di psichiatria forense
Bellinzonese
3 ore

In arrivo sei aule prefabbricate per i bambini della Gerretta

Bellinzona: accolta la clausola d’urgenza e bocciato l’emendamento che chiedeva di riattivare le vecchie scuole di Molinazzo e Daro
Bellinzonese
4 ore

Daro, ecco i soldi: parte la ricostruzione di via ai Ronchi

Il Cc ha votato l’anticipo di 2,45 milioni. La Città pretende il risarcimento dal proprietario del cantiere edile all’origine del crollo
Luganese
4 ore

AlpTransit verso sud, Lugano picchia i pugni contro Berna

Votata all’unanimità la risoluzione extra-Loc che critica il progetto di Berna di tagliare la Neat e chiede di proseguire il tracciato fino al confine
Bellinzonese
4 ore

Giubiasco, 14 anni dopo luce verde alla centrale a biogas

Il Cc di Bellinzona ha avallato l’operazione lanciata dall’Amb con la Sopracenerina per un impianto che costerà quasi 27 milioni
Mendrisiotto
4 ore

Clinica psichiatrica, alla sbarra un 18enne accusato di stupro

La vicenda si sarebbe consumata a Mendrisio tra due pazienti, entrambi sotto l’influsso dei medicamenti. Il processo è previsto per ottobre
Bellinzonese
5 ore

Ex sindaco condannato per impiego di stranieri senza permesso

Pena pecuniaria sospesa per un 68enne, già alla guida di un Municipio leventinese, reo di aver ingaggiato un cittadino serbo non autorizzato a lavorare
Bellinzonese
5 ore

Una giornata di festa a Personico il 1° ottobre

La organizzano il Patriziato e la Pro con pranzo e bancarelle
Bellinzonese
6 ore

Le donne nella polizia, esercito, protezione civile e pompieri

Soroptimist organizza una tavola rotonda martedì 4 ottobre dalle 18.30 alle 20 nell’auditorium della Scuola cantonale di commercio a Bellinzona
Ticino
6 ore

‘C’è un problema di mobbing all’Ufficio del sostegno sociale?’

Lo chiede in un’interpellanza il deputato leghista Massimiliano Robbiani. ‘La capoufficio è all’altezza del compito di conduzione attribuitole?’
Mendrisiotto
6 ore

Chiasso, la Smac offre nuovi corsi per tutte le età

Dalle lezioni di fumetto al teatro, dallo yoga alla musica in gruppo. Per ogni attività la prima lezione è gratuita.
02.05.2022 - 21:59
Aggiornamento: 22:23

A Bellinzona nasce EsercEventi e già punta a una Notte bianca

Sulla scia di RabaBar, la nuova associazione di bar e ristoranti tenterà di proporre alcuni eventi serali e notturni per animare il centro storico

a-bellinzona-nasce-eserceventi-e-gia-punta-a-una-notte-bianca
Ti-Press
Sulla spinta di RabaBar che quest’anno ha animato il centro turrito durante le serata del carnevale annullato

Batte un cuore nuovo a Bellinzona e si chiama EsercEventi: riunisce una trentina di titolari di bar e ristoranti, soprattutto del centro storico, che sulla scia del successo avuto con l’iniziativa spontanea RabaBar, organizzata durante il periodo canonico del Carnevale in assenza del Rabadan preventivamente annullato, ha poi maturato l’idea di proporre una Notte bianca in primavera, come anticipato dalla ‘Regione’ l’8 marzo. Ossia una serata – che potrebbe prolungarsi fino alle 3 – di negozi aperti fino alle 23, animazioni di vario genere e musica dal vivo. «Non una ‘carnevalata’ ma qualcosa di fatto bene per far vivere Bellinzona», spiega Gianni Morici che del gruppo spontaneo è il coordinatore. C’è anche la data, per ora possibile, di mercoledì 25 maggio, prefestivo dell’Ascensione. «Abbiamo chiesto un appuntamento al Municipio per presentarci e per sottoporgli le nostre idee e intenzioni. Vogliamo fare le cose spontaneamente e bene. Il RabaBar, sebbene in un contesto diverso, ha dimostrato che la gente gradisce eventi di questo genere. E ne vuole altri. D’altronde lo dimostra il successo già riscontrato dalle Notti bianche nelle molte città in cui sono state organizzate». La notizia è emersa questa sera agli Eventuali dell’assemblea della Società dei commercianti di Bellinzona, durante la quale peraltro il comitato presieduto da Claudia Pagliari è stato rieletto in toto per il prossimo triennio aggiungendo il nuovo membro Patrick Rusconi. Uno dei promotori del gruppo spontaneo anziché Notte bianca l’ha definita Notte granata, che potrebbe avere connotazioni anche calcistiche: valutazioni sono in corso su quale nome e colore darle.

Da via Nassa a piazza Nosetto: ‘Vi invidiamo’

Nella Turrita batte dunque un cuore nuovo che va ad affiancarsi a quello tradizionale caratterizzante la storica attività dei commercianti: a lodarne le gesta Mario Tamborini, segretario dell’Associazione via Nassa di Lugano, salito appositamente per prendere parte all’assemblea. «La vostra – ha attaccato – è una realtà molto diversa dalla nostra. In riva al Ceresio non abbiamo più commercianti ma negozianti e store manager. La coesione che vedo qui, alla presenza di una sessantina di soci, noi ce la sogniamo. E lo dico con invidia. È vero, a Lugano abbiamo molto più turismo e uno standard internazionale. Ma abbiamo perso per strada le aziende di famiglia e quello spirito che una volta animava anche piazza Riforma, dove a un certo punto il Comune ci ha impedito di organizzare il mercato. Mentre le successive trattative per ricomporlo sono finite in niente. State uniti, questo è il mio consiglio: difendete la vostra realtà concreta, invidiata ovunque. Perché la forza del commercio è quella di far fronte unito contro le avversità».

‘Non è tutto oro ciò che luccica’

Che l’associazione dimostri vitalità lo si vede dal ricco programma di eventi ripercorso dalla presidente durante la sua relazione accolta dall’assemblea: oltre allo storico mercato del sabato, molti appuntamenti si sono aggiunti negli ultimi anni e talune iniziative sono state messe in piedi con successo proprio nel momento più difficile della pandemia. «Per dire che ci siamo e che vogliamo continuare a essere un punto di riferimento per i bellinzonesi», ha rimarcato Pagliari. «Ma non è tutto oro ciò che luccica», ha aggiunto Mario Branda evidenziando le difficoltà con cui il commercio al dettaglio è vieppiù confrontato considerando specialmente gli acquisti online e oltre frontiera che modificano le abitudini della clientela. Il sindaco ha dunque ribadito la necessità d’investire maggiormente per attirare più turisti: «Bellinzona non ha finora espresso tutto il suo potenziale e in taluni settori, come quello alberghiero, l’offerta è talvolta insufficiente». Dal canto suo il comandante della Polizia comunale, Ivano Beltraminelli, riprendendo una recente interpellanza presentata in Consiglio comunale ha invitato i presenti a ragionare su cosa sia una Bellinzona vivibile per tutti: «Si può fare di più e meglio? Cosa esattamente? E negli ex Comuni?». In effetti la presidente Pagliari ha esortato a presentare idee concrete. E probabilmente EsercEventi e Notte bianca o granata che sia, vanno proprio in questa direzione.

Leggi anche:

Bellinzona, concluso il ‘Rababar’ si pensa a una notte bianca

Eventi e sicurezza in città: ‘Approccio riduttivo della Polcom’

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved