ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
5 ore

A Riazzino si discute della ‘metafisica dopo Kant’

Orizzonti filosofici propone una conferenza con Massimo Marassi, professore di Filosofia teoretica dell’Università Cattolica di Milano
Ticino
5 ore

Alleanza Lega-Udc: Zali attacca, Marchesi imperturbabile

Alla festa elettorale leghista volano parole roventi. Ma il presidente democentrista replica: ‘Non intendo alimentare sterili polemiche’
Mendrisiotto
6 ore

Il Nebiopoli 2023? ‘Un Carnevale da grandi numeri’

Il presidente Alessandro Gazzani tira le somme di quest‘ultima edizione chiassese. ’Il villaggio è diventato troppo stretto’
Locarnese
8 ore

Per la Stranociada un successo… incontenibile

Organizzatori soddisfatti per le 10mila persone sulle due serate, ma qualcuno lamenta ‘caos organizzativo’ alla risottata della domenica
Ticino
10 ore

Interpellanza sul caso del pianista ucraino sostituito

Ay e Ferrari (Pc) chiedono fra l’altro al governo se ‘simili misure dal sapore censorio non giovino alla credibilità della politica culturale del Cantone’
Locarnese
11 ore

Plr e Verdi Liberali di Gordola: ‘Moltiplicatore fisso all’84%’

Il gruppo in Cc si esprime in vista della seduta di martedì sostenendo il rapporto di maggioranza. Municipio e minoranza propongono un aumento
Bellinzonese
11 ore

Valle di Blenio, ultime settimane per distillare a Motto

Il Consorzio Alambicco comunica che l’attività terminerà il 28 febbraio
Bellinzonese
13 ore

Gara dei parlamentari: vincono Buri e Ghisla

Il tradizionale slalom dei granconsiglieri si è svolto ieri a Campo Blenio
Mendrisiotto
14 ore

Castel San Pietro celebra i 100 anni di Elena Solcà

Per sottolineare l’importante traguardo familiari e comunità della casa anziani don Guanella si sono stretti attorno alla festeggiata
Luganese
15 ore

Consegnato alla Fondazione Vanoni l’incasso della riffa

L’iniziativa benefica delle sezioni Plr Centro+Loreto e Molino Nuovo ha permesso di sostenere il progetto ‘Appartamento protetto’ con 900 franchi
Luganese
15 ore

Una serata per parlare di inclusione scolastica

L’appuntamento è per martedì 14 febbraio al cinema Lux di Massagno. Verrà inoltre proiettato il film ‘Tutto il mio folle amore’
Locarnese
18 ore

Grave incidente ad Avegno, un motociclista rischia la vita

Un 56enne del Locarnese ha perso il controllo del mezzo andando a sbattere contro lo spartitraffico riportando gravi ferite
Mendrisiotto
1 gior

La Castello Bene conquista il Nebiopoli 2023

Il corteo mascherato ‘cattura’ 20mila spettatori. Per gli organizzatori del Carnevale chiassese è l’edizione dei record
Luganese
1 gior

Auto contro moto a Novaggio, grave il motociclista

L’incidente sulla strada verso Miglieglia. Il giovane è stato sbalzato a terra dall’impatto frontale
Mendrisiotto
1 gior

Il Corteo di Nebiopoli fa il pieno di satira e pubblico

La sfilata mascherata si riappropria del centro cittadino tra guggen, gruppi e carri (venuti anche da fuori) e le cannonate di coriandoli da Sion
Luganese
1 gior

Scontro auto-moto a Manno, ferito il motociclista

L’incidente intorno alle 15:45 in via Cantonale. Non sono note le condizioni del ferito, portato in ospedale dopo i primi soccorsi sul posto
22.12.2021 - 16:07

Pannelli solari sul muraglione A2 di Camorino entro metà 2022

Intanto Amb e Ustra stanno valutando le tratte più idonee che si prestano per realizzare un impianto fotovoltaico tra Moleno e il Ceneri

pannelli-solari-sul-muraglione-a2-di-camorino-entro-meta-2022
archivio Ti-Press
Il progetto ha tuttavia dovuto essere ridimensionato

L’impianto fotovoltaico lungo 500 metri del muraglione di calcestruzzo sorto all’uscita autostradale a Camorino si farà e dovrebbe essere realizzato “entro metà del 2022”. Tuttavia, le intenzioni iniziali dell’Azienda multiservizi Bellinzona (Amb) “hanno dovuto essere fortemente ridimensionate”. Nel frattempo è comunque “in atto uno studio congiunto tra Amb e la Direzione Ustra per valutare le tratte più idonee che si prestano per realizzare un impianto fotovoltaico tra Moleno e il Ceneri”. Queste sono le principali novità che emergono dalla risposta del Municipio di Bellinzona all’interrogazione dell’Unità di Sinistra (primo firmatario Danilo Forini) con la quale chiedeva, in pratica, all’esecutivo di posare pannelli solari lungo l’A2.

‘Ustra mette già a disposizione gratuitamente le sue infrastrutture’

Lo scorso 27 ottobre il Consiglio federale ha approvato un rapporto (stilato a seguito di un postulato del consigliere nazionale ticinese socialista Bruno Storni) dal quale emerge che installando impianti fotovoltaici lungo le autostrade e le linee ferroviarie elvetiche si potrebbero potenzialmente generare 101 Gwh di elettricità. Inoltre, stando al rapporto, l’Ufficio federale delle strade (Ustra) dovrà, laddove non utilizzi l’elettricità per il proprio fabbisogno, mettere a disposizione di terzi a titolo gratuito le superfici dei ripari fonici delle autostrade. Il Municipio “saluta con piacere” quest’ultima decisione, precisando che Ustra, in ogni caso, “si è sempre mostrata collaborativa e disponibile, nel limite delle sue esigenze tecniche, mettendo a disposizione le proprie infrastrutture a titolo gratuito”.

Tra Carasso e Galbisio difficoltà tecniche e non finanziarie

Nell’interpellanza, Forini e cofirmatari chiedevano poi se a seguito della decisione del Consiglio federale, l’esecutivo cittadino potesse rivalutare la decisione di rinunciare all’installazione di pannelli solari sulla parete antirumore che verrà realizzata lungo la A2 tra Carasso e Galbisio. Il Municipio nella sua risposta precisa che le difficoltà riscontrate in questo caso “non erano legate a questioni di tipo finanziarie imposte da Ustra (nel senso di costi di affitto) quanto piuttosto a questioni tecniche e soprattutto logistiche”. In particolare è emersa l’“impossibilità di posizionare i pannelli in maniera ottimale a causa degli spazi estremamente ristretti verso la strada d’argine di proprietà e gestione del Consorzio correzione fiume Ticino”. Strada utilizzata da quest’ultimo per le operazioni di sfalcio e ripristino, a seguito dell’erosione del fiume o di forti precipitazioni, eseguite con macchinari di grandi dimensioni che comporterebbero un elevato rischio di danneggiamento dei moduli.

Solo una fila di pannelli

Nel testo veniva inoltre chiesto a che punto è la realizzazione di un impianto fotovoltaico sul muraglione alto 5,5 metri lungo l’autostrada a Camorino. “Il progetto sta avanzando e Amb conferma che si sta procedendo con la progettazione di dettaglio”, risponde l’esecutivo. Tuttavia, ha dovuto essere ridimensionato: “La parte inferiore del muro, per un’altezza di 4,20 metri, non può infatti essere utilizzata per giustificati motivi di sicurezza stradale”. Rimane quindi a disposizione “solamente una fascia superiore dove verrà pertanto posata una fila di pannelli” che sarà realizzata entro metà dell’anno prossimo.

Unicamente il 20% delle superfici teoricamente sfruttabili può essere realmente utilizzato

Questi due casi confermano quindi “che al di là delle buone intenzioni di tutte le parti e della politica che Municipio e Amb perseguono nel realizzare impianti a energia rinnovabile sul territorio, ogni caso deve essere analizzato singolarmente e le difficoltà tecniche, logistiche o finanziarie spesso limitano i possibili investimenti”. Infatti, come è anche emerso dal rapporto approvato dal Consiglio federale, “unicamente il 20% delle superfici teoricamente sfruttabili può essere realmente utilizzato per la posa di pannelli fotovoltaici lungo l’autostrada”. La realizzazione di impianti solari dipende di fatto “anche dall’integrazione nel paesaggio, dall’ombreggiamento, dagli ostacoli per accedere alle pareti, dalle procedure e agli studi necessari, così come al costo aggiuntivo per collegare l’impianto a un punto di connessione alla rete pubblica più vicina e al fatto che l’energia spesso non può essere consumata in loco”.

In ogni caso “l’intenzione del Municipio e di Amb è quella di sostenere proattivamente lo sviluppo dell’energia fotovoltaica su tutto il territorio e quindi anche lungo l’autostrada”. Inoltre, in conclusione, l’esecutivo precisa che “a medio termine progetti concreti potranno scaturire dall’analisi congiunta Amb-Ustra in corso che, oltre a criteri ambientali e politici dovrà considerare criteri di efficienza e di fattibilità tecnica”.

Leggi anche:

A2 a Bellinzona, l’Unità di sinistra insiste sui pannelli solari

Un piano per tappezzare i ripari fonici di pannelli solari

Bellinzona: Ustra e Amb bocciano l’impianto fotovoltaico

Un impianto fotovoltaico sul muraglione A2 di Camorino

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved