pannelli-solari-sul-muraglione-a2-di-camorino-entro-meta-2022
archivio Ti-Press
Il progetto ha tuttavia dovuto essere ridimensionato
ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
13 ore

Nell’ex Arsenale di Biasca un maxi deposito d’arte

Il Municipio conferma le valutazioni fatte con gli specialisti e chiede al Cc il credito di progettazione per un Centro di competenza pubblico-privato
Grigioni
15 ore

Ferme alcuni giorni le due teleferiche della Calanca

Lavori di manutenzione a inizio luglio per gli impianti Selma-Landarenca e Arvigo-Braggio
Mendrisiotto
15 ore

Un Centro di competenze per reagire ai cambiamenti climatici

La Supsi dà vita a una unità di lavoro che farà leva sulle conoscenze della Scuola e l’intesa con enti pubblici e privati
Bellinzonese
15 ore

Serata mondana per la classe 1962 di Bellinzona

Il 15 giugno alla capanna dei canoisti si mangia, si beve e si danza
Luganese
15 ore

‘Troppi indizi’, due rapinatori condannati alle Criminali

Gli imputati si sono avvalsi della facoltà di non rispondere sul tentato colpo alla Raiffeisen di Monteggio del 2016 e sulla rapina a un distributore
Grigioni
15 ore

Altri tagli alla casa anziani Mater Christi di Grono

Personale: dopo i 5 del gennaio 2021, se ne aggiungono ora 4 e mezzo. I letti occupati rimangono 35 su 50. Parla il nuovo presidente Mantovani
Mendrisiotto
16 ore

Mountain bike sul San Giorgio? Stan e Pro Natura pedalano contro

Le due associazioni hanno deciso di ricorrere contro l’autorizzazione municipale alla trasformazione di 36 km di sentieri in piste per Mtb
Luganese
16 ore

Rissa in centro Lugano, 22enne autore e vittima: condannato

Il giovane, accoltellato da un coetaneo tre anni fa, ha chiesto l’assoluzione. La Corte ha confermato il decreto d’accusa, pur dimezzando la pena
Bellinzonese
18 ore

Tassa rifiuti più salata a Bellinzona: ‘La legge è legge’

Il Municipio risponde alle critiche della Lega che in un’interpellanza chiedeva se fosse il momento giusto per applicare il balzello
Bellinzonese
18 ore

In colonna di buon mattino per il ponte dell’Ascensione

Ancora prima di mezzogiorno la colonna al portale nord della galleria del San Gottardo ha toccato i 9 km. Controesodo da domenica pomeriggio
Luganese
18 ore

Carona, si rovescia con la ruspa e finisce in una scarpata

Il 45enne alla guida del mezzo ha riportato ferite serie. Non sono chiare le cause dell’incidente.
Bellinzonese
20 ore

Due appuntamenti con l’Atte Leventina

Tombola ad Ambrì e ballo liscio a Pollegio
Bellinzonese
20 ore

Utoe Bellinzona in assemblea

Sabato 28 maggio nella sala del Consiglio comunale
Bellinzonese
20 ore

Officine Ffs a Castione: da Amica opposizione cautelativa

Le obiezioni dell’Associazione per il miglioramento ambientale. Contrari Municipio di Losone, Mancini&Marti, Pro Natura, Wwf, Ficedula e Unione contadini
Ticino
22 ore

Coronavirus, calano contagi e ospedalizzati in Ticino

Segnalati 50 nuovi casi nelle ultime 24 ore e 37 persone ricoverate. Era da novembre che non si registravano dati così bassi
Ticino
1 gior

Che cosa ci dice il lavoro? Risponde Marazzi

La lectio magistralis dell’economista Supsi è un’occasione per fare il punto con lui su senso e cambiamenti della realtà locale e globale
22.12.2021 - 16:07

Pannelli solari sul muraglione A2 di Camorino entro metà 2022

Intanto Amb e Ustra stanno valutando le tratte più idonee che si prestano per realizzare un impianto fotovoltaico tra Moleno e il Ceneri

L’impianto fotovoltaico lungo 500 metri del muraglione di calcestruzzo sorto all’uscita autostradale a Camorino si farà e dovrebbe essere realizzato “entro metà del 2022”. Tuttavia, le intenzioni iniziali dell’Azienda multiservizi Bellinzona (Amb) “hanno dovuto essere fortemente ridimensionate”. Nel frattempo è comunque “in atto uno studio congiunto tra Amb e la Direzione Ustra per valutare le tratte più idonee che si prestano per realizzare un impianto fotovoltaico tra Moleno e il Ceneri”. Queste sono le principali novità che emergono dalla risposta del Municipio di Bellinzona all’interrogazione dell’Unità di Sinistra (primo firmatario Danilo Forini) con la quale chiedeva, in pratica, all’esecutivo di posare pannelli solari lungo l’A2.

‘Ustra mette già a disposizione gratuitamente le sue infrastrutture’

Lo scorso 27 ottobre il Consiglio federale ha approvato un rapporto (stilato a seguito di un postulato del consigliere nazionale ticinese socialista Bruno Storni) dal quale emerge che installando impianti fotovoltaici lungo le autostrade e le linee ferroviarie elvetiche si potrebbero potenzialmente generare 101 Gwh di elettricità. Inoltre, stando al rapporto, l’Ufficio federale delle strade (Ustra) dovrà, laddove non utilizzi l’elettricità per il proprio fabbisogno, mettere a disposizione di terzi a titolo gratuito le superfici dei ripari fonici delle autostrade. Il Municipio “saluta con piacere” quest’ultima decisione, precisando che Ustra, in ogni caso, “si è sempre mostrata collaborativa e disponibile, nel limite delle sue esigenze tecniche, mettendo a disposizione le proprie infrastrutture a titolo gratuito”.

Tra Carasso e Galbisio difficoltà tecniche e non finanziarie

Nell’interpellanza, Forini e cofirmatari chiedevano poi se a seguito della decisione del Consiglio federale, l’esecutivo cittadino potesse rivalutare la decisione di rinunciare all’installazione di pannelli solari sulla parete antirumore che verrà realizzata lungo la A2 tra Carasso e Galbisio. Il Municipio nella sua risposta precisa che le difficoltà riscontrate in questo caso “non erano legate a questioni di tipo finanziarie imposte da Ustra (nel senso di costi di affitto) quanto piuttosto a questioni tecniche e soprattutto logistiche”. In particolare è emersa l’“impossibilità di posizionare i pannelli in maniera ottimale a causa degli spazi estremamente ristretti verso la strada d’argine di proprietà e gestione del Consorzio correzione fiume Ticino”. Strada utilizzata da quest’ultimo per le operazioni di sfalcio e ripristino, a seguito dell’erosione del fiume o di forti precipitazioni, eseguite con macchinari di grandi dimensioni che comporterebbero un elevato rischio di danneggiamento dei moduli.

Solo una fila di pannelli

Nel testo veniva inoltre chiesto a che punto è la realizzazione di un impianto fotovoltaico sul muraglione alto 5,5 metri lungo l’autostrada a Camorino. “Il progetto sta avanzando e Amb conferma che si sta procedendo con la progettazione di dettaglio”, risponde l’esecutivo. Tuttavia, ha dovuto essere ridimensionato: “La parte inferiore del muro, per un’altezza di 4,20 metri, non può infatti essere utilizzata per giustificati motivi di sicurezza stradale”. Rimane quindi a disposizione “solamente una fascia superiore dove verrà pertanto posata una fila di pannelli” che sarà realizzata entro metà dell’anno prossimo.

Unicamente il 20% delle superfici teoricamente sfruttabili può essere realmente utilizzato

Questi due casi confermano quindi “che al di là delle buone intenzioni di tutte le parti e della politica che Municipio e Amb perseguono nel realizzare impianti a energia rinnovabile sul territorio, ogni caso deve essere analizzato singolarmente e le difficoltà tecniche, logistiche o finanziarie spesso limitano i possibili investimenti”. Infatti, come è anche emerso dal rapporto approvato dal Consiglio federale, “unicamente il 20% delle superfici teoricamente sfruttabili può essere realmente utilizzato per la posa di pannelli fotovoltaici lungo l’autostrada”. La realizzazione di impianti solari dipende di fatto “anche dall’integrazione nel paesaggio, dall’ombreggiamento, dagli ostacoli per accedere alle pareti, dalle procedure e agli studi necessari, così come al costo aggiuntivo per collegare l’impianto a un punto di connessione alla rete pubblica più vicina e al fatto che l’energia spesso non può essere consumata in loco”.

In ogni caso “l’intenzione del Municipio e di Amb è quella di sostenere proattivamente lo sviluppo dell’energia fotovoltaica su tutto il territorio e quindi anche lungo l’autostrada”. Inoltre, in conclusione, l’esecutivo precisa che “a medio termine progetti concreti potranno scaturire dall’analisi congiunta Amb-Ustra in corso che, oltre a criteri ambientali e politici dovrà considerare criteri di efficienza e di fattibilità tecnica”.

Leggi anche:

A2 a Bellinzona, l’Unità di sinistra insiste sui pannelli solari

Un piano per tappezzare i ripari fonici di pannelli solari

Bellinzona: Ustra e Amb bocciano l’impianto fotovoltaico

Un impianto fotovoltaico sul muraglione A2 di Camorino

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved