castelli-di-bellinzona-migliore-accessibilita-entro-meta-2022
Vi sono ancora difficoltà logistiche e nell'ambito dell'informazione (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Ticino
34 min

Pierfranco Longo: ‘Tantissima delusione’

No superamento livelli, il presidente della Conferenza genitori: sconfortante che le istituzioni non siano riuscite a trovare un compromesso minimo
Ticino
1 ora

Superamento dei livelli, bocciata la sperimentazione

Con 42 contrari (Plr, Lega, Udc, Mps) e 40 favorevoli (Ppd, Ps, Verdi, Pc, Più donne) cala il sipario sulla proposta di Bertoli: ‘Deluso per la scuola’
Mendrisiotto
1 ora

Droni e galline fra i vigneti. Viticoltori ecosostenibili

Tanti esempi nel Mendrisiotto. Andrea Conconi, direttore di Interprofessione della vite e del vino ticinese: ’Progressi nella produzione biologica’
Bellinzonese
1 ora

Sì ai 2,72 milioni per il Parco del Piano di Magadino

Il Gran Consiglio in notturna approva i due crediti a favore degli investimenti e per la gestione nel periodo 2021-2024
Ticino
2 ore

Sul decreto taglia spese si voterà il 15 maggio

Il Consiglio di Stato ha fissato la data della votazione popolare
Luganese
3 ore

Campione d’Italia? ‘Non sarà più casinò-centrico’

Dopo tre anni e mezzo, oggi la casa da gioco ha riaperto. E adesso? ‘Bisogna continuare a rimboccarsi le maniche’: intervista al sindaco Roberto Canesi.
Ticino
3 ore

Ecco perché il Tf non ha annullato la legge negozi

I giudici: cancellarla unicamente a causa delle (discutibili) modalità con cui è entrata in vigore sarebbe eccessivo e non appare quindi opportuno
Bellinzonese
3 ore

La musica come ponte tra Bellinzona e una scuola in Israele

Premio Spitzer all’istituto musicale Hmi per il progetto con la scuola del villaggio Neve Shalom dove convivono pacificamente ebrei e palestinesi
Grigioni
5 ore

Grono conta 47 abitanti in più

L’aumento riguarda tutte le frazioni. Al 31 dicembre 2021 nel Comune grigionese vivevano 1’427 persone.
Luganese
6 ore

Cerimonia per la maggiore età a Vernate e Neggio

Presenti oltre i neo diciottenni anche le autorità dei due comuni malcantonesi
Locarnese
6 ore

Società bocciofila Brissago in assemblea

Soci convocati venerdì prossimo, dalle 20, al bocciodromo comunale
Bellinzonese
7 ore

Due nuovi defibrillatori automatici esterni a Biasca

Gli apparecchi sono stati posati in prossimità dell’entrata della Scuola dell’infanzia Nord e dell’entrata sud-ovest del Palazzo scolastico
Ticino
7 ore

A2-A13: il governo è soddisfatto per le scelte di Berna

Il Consiglio di Stato si rallegra per le decisione del Consiglio federale d’includere i progetti A2-A13 e PoLuMe nel Programma di sviluppo delle strade
07.09.2021 - 15:220

Castelli di Bellinzona, migliore accessibilità entro metà 2022

Rispondendo a un'interrogazione dell'Unità di sinistra, il Municipio conferma che la situazione attuale 'non è soddisfacente'

a cura de laRegione

La situazione attuale per quanto riguarda l'accessibilità ai castelli di Bellinzona per le persone con mobilità ridotta (in particolare per coloro che utilizzano una sedia a rotelle) “non è soddisfacente, sia dal profilo logistico che da quello dell'informazione all'ospite”. Lo ha indicato il Municipio, rispondendo a un'interrogazione dell'Unità di sinistra (primo firmatario Danilo Forini, direttore di Pro Infirmis Ticino). Tuttavia, nella prima metà del 2022 il Cantone (proprietario della fortezza) prevede di apportare le prime modifiche urgenti in quest'ambito. In seguito, “considerato che il tema dell'accessibilità non si concluderà con gli interventi di questa prima fase, la Città e il Cantone saranno al medesimo tavolo nello sviluppo delle ulteriori fasi di intervento, in quanto le stesse si affiancheranno temporalmente al progetto di valorizzazione” dei castelli, come previsto nel messaggio municipale approvato dal Consiglio comunale lo scorso 8 marzo, che prevede un investimento di 1,82 milioni di franchi.

Abbozzato un primo concetto di segnaletica

Nell'ambito invece dell'informazione rivolta agli ospiti a mobilità ridotta che intendono accedere ai castelli, la competenza è della Città (gestore della fortezza) in collaborazione con l'Organizzazione turistica regionale (Otr) per quanto riguarda l'accoglienza generale del turista. Una competenza che il Comune di Bellinzona “può e deve certamente assumere”. Concretamente, “un primo concetto di segnaletica è stato abbozzato ed è in fase di sviluppo, da parte della Città, in collaborazione con l'Otr”, afferma l'esecutivo, aggiungendo che “lo sviluppo della prima bozza ha coinvolto il Laboratorio cultura visiva della Supsi, attivo sul fronte dell'accessibilità”. Inoltre, “la definizione di una segnaletica fissa dovrà essere allineata all'esecuzione degli interventi previsti dal Cantone”. Un'informazione ritenuta “fondamentale” da parte della Città, visto che gli interventi previsti dal Cantone “non permetteranno un'accessibilità completa a tutti gli elementi della fortezza”.

Sfruttare al meglio le sinergie possibili

Infine, il Municipio si dice “certamente” intenzionato a cercare le migliori soluzioni possibili relative all'accessibilità a medio/lungo termine ai castelli. “Per questo motivo la scelta delle partnership esterne per il progetto di valorizzazione tiene conto dei lavori già in atto da parte del Cantone sul tema dell'accessibilità. Questo allineamento tra Città e Cantone è voluto proprio per sfruttare al meglio le sinergie possibili, per permettere al progetto di valorizzazione di tenere conto degli sviluppi progettuali in corso in ambito di accessibilità e viceversa”.

Come indicato nel messaggio municipale “la fase di progettazione definitiva per la valorizzazione durerà circa 18 mesi”. E solo dopo questa fase “potrà partire la realizzazione, a patto, ovviamente, che i legislativi comunale e cantonale approvino i crediti necessari”. Il Municipio ricorda che “il progetto di valorizzazione intende tenere conto non solo dell'accessibilità ai disabili motori, ma mira a proseguire le collaborazioni già avviate per altri progetti puntuali con istituzioni di ricerca specializzate nell'accessibilità generale alla cultura, nonché al tema della sostenibilità”.

Danilo Forini: 'Dichiarazioni molto positive'

Danilo Forini è “fiduciosamente soddisfatto” delle risposte del Municipio, anche se “ora bisogna cambiare passo anche nell’accoglienza turistica”, si legge in una nota. In ogni caso sono “dichiarazioni molto positive che fanno ben sperare per il futuro, anche se forzatamente occorre attendere la prova dei fatti”. Per il direttore di Pro Infirmis Ticino è poi “fondamentale migliorare l’informazione”. Aspetto sul quale “ci sono stati in effetti degli sviluppi interessanti, ma rimane ancora tantissimo da fare. Ci vuole su questo punto un cambio di passo da parte dell’Otr Bellinzona e Valli e in generale da parte di tutti gli enti di promozione turistica ticinesi”. Infatti, “le persone con difficoltà motorie o con una disabilità in generale, al di là della fondamentale questione dei diritti, non sono ancora pienamente visti come un target turistico che merita attenzione e un’accoglienza specifica. E con l’invecchiamento della popolazione e del turista, questo è un vero peccato”.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved