a-bellinzona-lega/udc-non-si-schierano-per-il-meno-peggio
ULTIME NOTIZIE Cantone
Ticino
6 ore

Lega dei Ticinesi, Consiglio esecutivo al completo

Agli eletti in Cds e al Nazionale, si aggiungono Sabrina Aldi, Massimiliano Robbiani, Patrizio Farei e Alessandro Mazzoleni
Locarnese
8 ore

Gordola, ‘Littering: quando si passerà dalle parole ai fatti?’

Con un’interrogazione al Municipio, il Plr chiede se quanto pianificato per combattere il fenomeno sia stato attuato, altrimenti quando
Ticino
8 ore

Referendum sulla giustizia, votano anche gli italiani all’estero

Il plico con il materiale di voto arriverà per posta entro il 25 maggio a tutti gli iscritti alle anagrafi consolari
Ticino
9 ore

È attivo il Centro tumori cutanei complessi dell’Eoc

Il cancro della pelle è in costante aumento in tutto il mondo. Diagnosi e cura sono ora più efficaci e i tassi di mortalità in calo
Ticino
9 ore

Il futuro energetico al centro dell’assemblea dei fiduciari

I lavori inizieranno domani alle 16 presso Villa Negroni di Vezia, sede dell’istituto di formazione professionale del settore
Locarnese
9 ore

Orselina, i maggiorenni festeggiati dal Municipio

Dopo due anni di attesa, l’esecutivo ha potuto tornare a omaggiare i 18enni del Comune con una visita alla Madonna del Sasso
Luganese
9 ore

Il tempo libero lungo la Tresa

Analizzato da uno studio della Supsi, presentazione a Ponte Tresa
Locarnese
9 ore

Verzasca e Piano, torna la rassegna gastronomica

Dallo scorso 20 maggio, è partita la manifestazione mangereccia dedicata a prodotti locali e piatti della tradizione. Coinvolti undici ristoranti.
Luganese
10 ore

Fienile distrutto dalle fiamme ad Arogno

Le cause del rogo sono per ora sconosciute. Non ci sarebbero feriti o intossicati.
03.05.2021 - 12:22
Aggiornamento : 15:28

A Bellinzona Lega/Udc non si schierano per il ‘meno peggio’

Ballottaggio per il sindaco: attraverso un comunicato molto critico su Plr e Sinistra, le due sezioni lasciano libertà di voto

“Per rispetto del nostro elettorato, riteniamo fuori luogo pronunciarci a favore di uno o dell’altro candidato”. Come fatto dalla sezione Ppd, anche quelle di Lega e Udc in un comunicato motivano la loro decisione, maturata dopo “attenta riflessione comune”, di non dare indicazioni di voto a favore di uno o dell’altro pretendente alla poltrona di sindaco di Bellinzona. “La nostra posizione nel quadriennio, in particolare durante l’ultimo anno di legislatura, è stata chiara e più volte ribadita. I fatti ci hanno dato ragione – questa la lettura di parte che leghisti e democentristi fanno – in particolare su quanto successo (sorpassi di spesa, decessi nelle case anziani, conflitti d’interesse…) e sul comprovato ‘inciucio’ tra liberali radicali e socialisti”. Insieme “hanno gestito in modo deficitario la Città, senza mai ascoltare le voci delle altre realtà politiche. Un comportamento piuttosto presuntuoso e ben poco collegiale: più volte abbiamo evidenziato la volontà del Plr di buttare la sporcizia sotto lo zerbino, mentre il Ps lo teneva sollevato. I primi sono gli artefici degli scandali, i secondi fondamentali nella loro copertura. Dunque entrambi colpevoli, seppur con responsabilità diverse!”.

‘Non c'è un virtuoso’

Da qui la decisione di non propendere né per Mario Branda (Unità di sinistra) né per Simone Gianini (Plr): “Lo si farebbe, forse, se tra i due contendenti uno fosse indiscutibilmente più virtuoso. Francamente il sostegno al ‘meno peggio’ ci sembra un esercizio poco sensato e soprattutto non coerente con la posizione manifestata con puntuali interpellanze e interrogazioni (stendiamo un velo pietoso sulle non risposte fornite), comunicati stampa, opinioni e durante la recente campagna elettorale”. Sempre dal loro punto di vista, Lega e Udc si augurano che dal giorno dopo il ballottaggio “si possa finalmente iniziare a lavorare con serietà per la comunità. Sarà difficile poiché è facile ipotizzare code polemiche e qualche rancore dopo un confronto con un’importante posta in palio”. Le due formazioni, insieme, hanno aumentato del 3% il risultato per il Municipio, dov’è stato riconfermato Mauro Minotti, e dell’1,5% quello per il Legislativo, salendo così da 9 a 10 consiglieri comunali.

Si conclude così il cerchio delle raccomandazioni di voto: Verdi e ForumAlternativo, ricordiamo, propendono per Branda; l'Mps invita a disertare le urne, mentre la sezione Ppd lascia libertà di voto. Non sono escluse altre prese di posizioni di forze politiche minori.

Leggi anche:

Sindaco di Bellinzona: Verdi e Forum alternativo con Branda

Branda-Gianini, l’Mps invita a disertare le urne

Branda-Gianini, il Ppd cittadino lascia libertà di voto

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
‘meno peggio ballottaggio comunicato lega plr sindaco sinistra
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved