ULTIME NOTIZIE Cantone
Ticino
4 ore

‘Appalti internazionali, si chieda il certificato anti-mafia’

Con una mozione Ermotti-Lepori e altri deputati invitano il Consiglio di Stato a modificare il regolamento della legge sulle commesse pubbliche
Luganese
4 ore

Lugano, crisi in vista: nel 2023 -20% di reddito disponibile

Un rapporto della Statistica urbana prevede tempi duri per i cittadini di Lugano qualora l’attuale crisi perdurasse con la stessa intensità
Luganese
4 ore

Manno, datore di lavoro a processo per omicidio colposo

I fatti riguardano la morte di un suo dipendente nel 2017, caduto da circa 6 metri di altezza mentre lavorava. Secondo la difesa è colpa della vittima
Ticino
4 ore

Certificati Covid in azienda: ‘Una misura che non serve più’

Lo sostiene la commissione sanità e sicurezza sociale, che invita il Gran Consiglio a respingere una mozione dell’Udc Pamini (dell’ottobre 2021) sul tema
Ticino
5 ore

Ffs, aumentano i passeggeri e i treni in transito in Ticino

Roberta Cattaneo: ‘Alle 70mila persone sui Tilo dobbiamo aggiungere le molte che usano Ir e Ic’. Zali: ‘Traffico passeggeri incrementato del 15%’
Ticino
5 ore

‘È una risposta concreta ai bisogni degli anziani’

La commissione parlamentare Sanità e sicurezza sociale firma il rapporto di Lorenzo Jelmini favorevole alla Pianificazione integrata
Luganese
6 ore

Lugano, riciclaggio di denaro: 39enne a processo

L’uomo, domiciliato nel Sopraceneri, avrebbe fatto parte di un ‘giro di truffa carosello’ per l’ammontare di circa 16,4 milioni di franchi
Ticino
6 ore

Malattie trasmissibili: esclusione da centri diurni e colonie

La nuova direttiva del medico cantonale estende il campo di applicazione. Giorgio Merlani: ‘Chiediamo il massimo scrupolo’
Mendrisiotto
6 ore

Oggi il punto di riferimento è l’Ente regionale per lo sport

A un anno dal varo si è già risposto ai bisogni del territorio. A cominciare dalla logistica. Lurati: ‘Il 2023 sarà il vero Anno zero’
03.05.2021 - 12:22
Aggiornamento: 15:28

A Bellinzona Lega/Udc non si schierano per il ‘meno peggio’

Ballottaggio per il sindaco: attraverso un comunicato molto critico su Plr e Sinistra, le due sezioni lasciano libertà di voto

a-bellinzona-lega/udc-non-si-schierano-per-il-meno-peggio

“Per rispetto del nostro elettorato, riteniamo fuori luogo pronunciarci a favore di uno o dell’altro candidato”. Come fatto dalla sezione Ppd, anche quelle di Lega e Udc in un comunicato motivano la loro decisione, maturata dopo “attenta riflessione comune”, di non dare indicazioni di voto a favore di uno o dell’altro pretendente alla poltrona di sindaco di Bellinzona. “La nostra posizione nel quadriennio, in particolare durante l’ultimo anno di legislatura, è stata chiara e più volte ribadita. I fatti ci hanno dato ragione – questa la lettura di parte che leghisti e democentristi fanno – in particolare su quanto successo (sorpassi di spesa, decessi nelle case anziani, conflitti d’interesse…) e sul comprovato ‘inciucio’ tra liberali radicali e socialisti”. Insieme “hanno gestito in modo deficitario la Città, senza mai ascoltare le voci delle altre realtà politiche. Un comportamento piuttosto presuntuoso e ben poco collegiale: più volte abbiamo evidenziato la volontà del Plr di buttare la sporcizia sotto lo zerbino, mentre il Ps lo teneva sollevato. I primi sono gli artefici degli scandali, i secondi fondamentali nella loro copertura. Dunque entrambi colpevoli, seppur con responsabilità diverse!”.

‘Non c'è un virtuoso’

Da qui la decisione di non propendere né per Mario Branda (Unità di sinistra) né per Simone Gianini (Plr): “Lo si farebbe, forse, se tra i due contendenti uno fosse indiscutibilmente più virtuoso. Francamente il sostegno al ‘meno peggio’ ci sembra un esercizio poco sensato e soprattutto non coerente con la posizione manifestata con puntuali interpellanze e interrogazioni (stendiamo un velo pietoso sulle non risposte fornite), comunicati stampa, opinioni e durante la recente campagna elettorale”. Sempre dal loro punto di vista, Lega e Udc si augurano che dal giorno dopo il ballottaggio “si possa finalmente iniziare a lavorare con serietà per la comunità. Sarà difficile poiché è facile ipotizzare code polemiche e qualche rancore dopo un confronto con un’importante posta in palio”. Le due formazioni, insieme, hanno aumentato del 3% il risultato per il Municipio, dov’è stato riconfermato Mauro Minotti, e dell’1,5% quello per il Legislativo, salendo così da 9 a 10 consiglieri comunali.

Si conclude così il cerchio delle raccomandazioni di voto: Verdi e ForumAlternativo, ricordiamo, propendono per Branda; l'Mps invita a disertare le urne, mentre la sezione Ppd lascia libertà di voto. Non sono escluse altre prese di posizioni di forze politiche minori.

Leggi anche:

Sindaco di Bellinzona: Verdi e Forum alternativo con Branda

Branda-Gianini, l’Mps invita a disertare le urne

Branda-Gianini, il Ppd cittadino lascia libertà di voto

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved