WAS Capitals
5
COL Avalanche
2
3. tempo
(2-1 : 2-1 : 1-0)
PIT Penguins
1
DAL Stars
1
2. tempo
(0-1 : 1-0)
NJ Devils
3
SEATTLE KRAKEN
1
2. tempo
(2-0 : 1-1)
TB Lightning
1
FLO Panthers
2
3. tempo
(0-0 : 0-1 : 1-1)
MON Canadiens
0
SJ Sharks
4
2. tempo
(0-3 : 0-1)
BUF Sabres
4
VAN Canucks
2
3. tempo
(1-2 : 1-0 : 2-0)
DETROIT RED WINGS
0
COB Jackets
0
2. tempo
(0-0 : 0-0)
CHI Blackhawks
0
NY Islanders
0
1. tempo
(0-0)
NAS Predators
0
LA Kings
1
2. tempo
(0-0 : 0-1)
MIN Wild
2
WIN Jets
2
1. tempo
(2-2)
EDM Oilers
ANA Ducks
03:00
 
la-promozione-dei-bus-elettrici-parte-da-bellinzona
Alex Malinverno (a sinistra) e Simone Gianini di fronte a un bus elettrico (Ti-Press/Golay)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
5 ore

‘Cresciuti fra i binari’, la vita ai Domus di Chiasso

Un libro racconta l’emozionante vissuto di chi ha abitato i tre palazzi accanto alla ferrovia ai margini della cittadina di confine di allora
Ticino
6 ore

Risanamento Ipct, i sindacati non esultano

Vpod e Ocst non osteggiano la soluzione di compromesso raggiunta in Gestione, ma fanno capire di preferire il finanziamento diretto
Ticino
6 ore

Impianti di risalita, il credito da 5,6 milioni scende in pista

Il Gran Consiglio dà luce verde al rapporto commissionale. Caprara (Plr): ‘Non è una cambiale in bianco, ci sono criteri da ottemperare’
Ticino
7 ore

Pareggio di bilancio agendo ‘prioritariamente’ sulla spesa

Il Gran Consiglio dà via libera all’iniziativa Udc emendata dalla proposta del Plr per rendere ‘meno rigido’ il testo. Sinistra sulle barricate
Luganese
7 ore

Torricella-Taverne, il Municipio torna alla collegialità

Dopo la polemica pubblica, la segnalazione agli Enti locali e il rimpasto dicasteriale, l’esecutivo torna sulla collegialità e sulla confidenzialità
Luganese
7 ore

Ha truffato il principe di Genova, condannato a 24 mesi

La sentenza è stata emessa dalla Corte delle Assise criminali di Lugano nei confronti di un 66enne che gli ha sottratto 817mila franchi
Ticino
8 ore

Covid Pass, cinque le multe in Ticino

Sono 531 i controlli effettuati dalla polizia da quando è entrato in vigore l’obbligo del certificato nella ristorazione
Bellinzonese
8 ore

Fc Lugano femminile, 50 anni di vita racchiusa in una mostra

A Vezia giovedì 21 ottobre si inaugura un’esposizione sulla storia della squadra e le sue protagoniste
Bellinzonese
9 ore

Ppd Giubiasco e Valle Morobbia in assemblea

Appuntamento per mercoledì 27 ottobre alle 20 all’Angolo d’Incontro
Locarnese
9 ore

Moscia-Acapulco, Gordola ricorre al Gran Consiglio

Il Municipio contesta la chiave di riparto Cantone-Comuni per il finanziamento della galleria, che non godrebbe di alcun sussidio federale
Grigioni
9 ore

Santa Maria nel Parco Val Calanca? ‘Un valore aggiunto’

Stando al direttore Henrik Bang e a uno studio di fattibilità, l’estensione del perimetro valorizzerebbe il patrimonio naturale e culturale
Luganese
10 ore

Tumore al seno, sensibilizzazione alla diagnosi precoce

Incontro pubblico promosso dal Centro di senologia della Clinica Sant’Anna in occasione di ‘ottobre rosa’ il 27 ottobre
Locarnese
10 ore

Gambarogno, per quel terreno vecchi accordi troppo vaghi

Di proprietà del Comune, ospita stabili patriziali e in futuro forse sarà usato per l’ampliamento della discarica di inerti. Pronta una Convenzione
Bellinzonese
10.03.2021 - 15:280

La promozione dei bus elettrici parte da Bellinzona

L'obiettivo della Città e di AutoPostale è quello di impiegare veicoli a emissioni zero sull'intera linea 3 entro la fine del 2023

La promozione della mobilità elettrica di AutoPostale parte da Bellinzona: fino al 21 marzo sulla linea 3 Scuola media 2-S. Antonino centri commerciali circolerà infatti un bus a emissioni zero. Si tratta di «un segnale importante» ha affermato Simone Gianini, presidente della Commissione regionale dei trasporti del Bellinzonese (Crtb). L'auspicio è quello «di equipaggiare questa linea con bus a propulsione esclusivamente elettrica» entro il 10 dicembre del 2023. In generale, AutoPostale con l’Azienda elettrica ticinese, le aziende elettriche locali (tra cui l'Azienda multiservizi Bellinzona, Amb) e alcune aziende di trasporto pubblico mirano a introdurre in Ticino veicoli a batteria «su almeno sei linee», sempre entro la fine del 2023, ha da parte sua precisato Alex Malinverno, responsabile Mercato e clienti settore sud di AutoPostale. Un obiettivo ambizioso e non privo di difficoltà: da una lato questi autobus sono più costosi rispetto a quelli diesel e dall'altro bisognerà anche realizzare le stazioni di ricarica.

«Si tratta di un passo caldeggiato dalla Crtb e dalla Città di Bellinzona che già nel 2014 furono dei precursori in quest'ambito, introducendo otto bus ibridi (a propulsione diesel ed elettrica)», ha sottolineato Gianini durante una conferenza stampa a Bellinzona. Ora si vuole quindi proseguire su questa strada: «Con AutoPostale e l'Amb abbiamo promosso uno studio di fattibilità, il quale ha dimostrato che la linea 3 è ideale per l’introduzione di bus a propulsione elettrica». In generale, l'obiettivo è quello di puntare su «una mobilità sempre più sostenibile e sempre meno inquinante anche dal punto di vista fonico: avere in circolazione mezzi così silenziosi è sicuramente un vantaggio anche per la popolazione». Vantaggi che comportano però anche dei costi: i bus elettrici attualmente costano il doppio rispetto a quelli diesel ed e necessario prevedere delle stazioni di ricarica (per la linea 3 sarebbero previsti ai due capolinea). A ciò va poi aggiunto l'impatto della pandemia sulle finanze pubbliche che «imporrà ovviamente qualche riflessione», ha rilevato Gianini. «Ma come è già stato il caso con il potenziamento di dicembre, questi sono investimenti epocali e strategici che cambiano l’approccio di una città e che non dobbiamo farci sfuggire», ha aggiunto. Ricordiamo che dallo scorso dicembre nel Bellinzonese l'offerta di trasporto pubblico è stata ampliata con una aumento delle frequenze e nuove linee. 

Altro cambiamento d'orario il 5 aprile

Un'offerta che sarà adattata con il cambio d'orario previsto il prossimo 5 aprile, quando la galleria di base del Monte Ceneri potrà venir sfruttata a pieno regime dalle ferrovie. «Dovremo modificare gli orari su 41 linee per garantire le coincidenze con i treni», ha spiegato Malinverno, consigliando quindi agli utenti di verificare attentamente il nuovo orario. Dal 5 aprile nel Bellinzonese saranno inoltre «leggermente potenziate» la linea che collega la città all'ospedale San Giovanni e quella che serve la valle Morobbia, ha aggiunto.

Tornando alla mobilità elettrica, «entro il 2023 vorremmo avere in Ticino almeno 6 linee completamente elettrificate», compresa la linea 3 di Bellinzona che è servita da 11 bus. Oltre a quest'ultima, AutoPostale vorrebbe introdurre veicoli a propulsione completamente elettrica anche sulle linee Cadenazzo-Dirinella e Locarno-Losone. Le altre linee saranno individuate nel Sottoceneri, sia nel Luganese sia nel Mendrisiotto. Per quanto riguarda invece l'intera Svizzera, l'obiettivo è quello di avere in servizio 100 veicoli con motori alternativi (elettrici o a idrogeno) entro il 2024 e di avere l'intera flotta priva di combustibili fossili entro il 2040. «Il futuro sarà quindi più pulito e silenzioso a beneficio dell’ambiente, dei passeggeri e delle persone che vivono vicino alle linee di AutoPostale», ha sottolineato Malinverno. Per promuovere la mobilità elettrica, fino a luglio in diverse regioni della Svizzera (partendo da Bellinzona) circolerà quindi un bus elettrico di nuova generazione che ha un'autonomia di 200 chilometri e impiega quattro ore per essere ricaricato. 

Infine, Malinverno ha ricordato che «il passaggio alla mobilità sostenibile necessita l’aiuto dei Cantoni che devono garantire il finanziamento dei costi aggiuntivi». E in questo senso il Ticino «si è espresso di principio a favore del progetto in corso».

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved