22.12.2020 - 15:31
Aggiornamento: 07.04.2021 - 16:16

Biasca, approvato il preventivo 2021 malgrado le critiche

Per l'anno prossimo è previsto un disavanzo di 912milioni di franchi, mentre il moltiplicatore d'imposta resta al 95%.

biasca-approvato-il-preventivo-2021-malgrado-le-critiche
Un veduta del paese (Ti-Press)

Il preventivo 2021 (che prevede un disavanzo di 912mila franchi) è stato approvato ieri sera a larga maggioranza – 21 voti a 1 e un astenuto – dal Consiglio comunale di Biasca, nonostante le critiche emerse dal rapporto della Commissione della gestione, sottoscritto da tutti i gruppi politici. Alcune di queste critiche sono state ribadite durante la seduta di ieri. Tuttavia, i consiglieri comunali hanno anche "rivolto parole di ringraziamento per l’operato del Municipio in questi difficili mesi di emergenza sanitaria e apprezzamento per la dichiarata volontà di portare avanti un piano delle opere ambizioso per rispondere alle necessità della nostra popolazione". Rispondendo ai punti critici evidenziati nel rapporto, il sindaco e i municipali hanno sottolineato "la volontà di migliorare la comunicazione" tra l'esecutivo e la stessa commissione "tramite incontri più regolari con l’obiettivo di capirsi meglio". Il moltiplicatore d'imposta è stato mantenuto al 95%.

Il consiglio comunale ha anche accolto i preventivi dell’Azienda acqua comunale e dell’Ente Autonomo casa per anziani Biasca. Durante la seduta è inoltre stato anticipato che sarà posta in consultazione la bozza di messaggio municipale relativa al nuovo regolamento organico comunale e che sarà presentato il messaggio per la riorganizzazione delle piazze di raccolta rifiuti. Sono state poi fornite indicazioni relative al cimitero e alla necessità di rivedere la regolamentazione del settore. Sono pure state spese delle parole per illustrare l’avvio del progetto di introduzione di prodotti locali nei menù delle mense della Scuola dell’Infanzia ed è stato comunicato un prossimo incontro con la presidente del consiglio di fondazione per discutere del futuro della Bibliomedia. Infine, è anche stata accolta all'unanimità la concessione di un credito di 270mila franchi per il rinnovo degli impianti di illuminazione pubblica con la sostituzione di 300 punti luce presenti sul territorio comunale.

 

Leggi anche:

A Biasca un siluro colpisce il Municipio sui conti 2021

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved