laRegione
il-canto-corale-ai-tempi-del-covid-19-quante-difficolta
ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
8 ore

Brissago, 12 anziani positivi alla Casa San Giorgio

Risultano inoltre contagiati dal coronavirus quattro collaboratori. Le visite sono state sospese e gli ospiti sono in isolamento
Mendrisiotto
8 ore

Chiasso, 'dopo le tessere sconto pensiamo a buoni acquisto'

La proposta, con un'interrogazione al Municipio, è stata formulata da quattro consiglieri comunali del Plr
Bellinzonese
9 ore

Mezzi pubblici: Valle di Blenio più connessa a Biasca

In arrivo due cambiamenti di orario, a dicembre e ad aprile, che garantiranno un servizio migliorato. Ma secondo il direttore delle Autolinee ancora non basta
Luganese
11 ore

Lugano, mense per tutti dopo ben 16 anni

La lunga e travagliata gestazione della mozione raccontata da Cristina Zanini Barzaghi che ricorda la richiesta presentata da tutte le donne del Cc
Bellinzonese
15 ore

Eco-belli, per una Bellinzona più pulita

I dettagli del progetto elaborato da un cittadino e ripreso in una mozione dal consigliere Bang. Obiettivo: contrastare l’abbandono di rifiuti
grafici
Ticino
15 ore

Coronavirus, in Ticino 33 ulteriori ricoveri e un morto

Cresce anche il numero di nuove infezioni: tra ieri e oggi se ne sono registrate 404. Stabile il numero di persone in cure intense
Luganese
20 ore

Una testata come scusa della disobbedienza

Un raduno ‘antagonista’ contro le misure di contenimento del Covid diventa un brutto ricordo per una giovane giornalista
Luganese
20 ore

Pvp di Lugano: fluidificazione riuscita solo in parte

Un anno di sperimentazione delle modifiche al traffico. Col Coronavirus di mezzo
Bellinzonese
20 ore

Nuovo Quartiere Officine, ‘manca una vera progettualità’

Bellinzona: dopo il geografo Torricelli, che sollecita una dibattito sul tema, anche il verde Ronnie David critica i contenuti e teme la speculazione edilizia
Luganese
1 gior

Brucia una cucina, evacuata una palazzina

È successo questa sera a Viganello in via Pedemonte. Si registrano danni ma non feriti
Ticino
1 gior

Covid-19, raduno di protesta finta e testate vere

In piazza Molino Nuovo a Lugano una trentina di persone, di gruppi antagonisti, hanno 'detto la loro' contro le misure del governo
Ticino
1 gior

Tre politici nel comitato dell'Acs

L'assemblea elegge il consigliere nazionale Alex Farinelli, la deputata cantonale Sabrina Gendotti e la consigliera comunale Raide Bassi
Luganese
1 gior

Agno, inquinamento da idrocarburi al vecchio Vedeggio

Alcuni militi della Caserma dei pompieri di Lugano sono intervenuti oggi pomeriggio verso le 15 per arginare la fuoriuscita di carburante
Ticino
1 gior

Coronavirus, annullata l'espoprofessioni prevista a marzo

Il Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport: in sostituzione della XIV edizione sarà proposto un programma alternativo di eventi
Bellinzona
1 gior

Alleanza alle Comunali: l'Mps c'è, i Verdi ci pensano su

Se da una parta la posizione è chiara, gli ecologisti hanno invece bisogno di altro tempo per riflettere
Bellinzonese
22.09.2020 - 06:000
Aggiornamento : 09:50

Il canto corale ai tempi del Covid-19: quante difficoltà

Bellinzona, dai Cantori della Turrita la testimonianza sulle misure intraprese per poter portare avanti l'attività con qualità

Il canto corale a causa della pandemia da Covid-19 è stato una delle molte attività culturali e ricreative ad aver subìto limitazioni e contraccolpi. L’aria espulsa dalla bocca con l’energia tipica di chi canta, e per un periodo prolungato in un luogo chiuso, incrementa infatti il rischio di contagi. Non fanno eccezione i Cantori della Turrita, storica formazione di Bellinzona la cui scuola di canto – dai più piccoli ai più grandicelli – in questi giorni ha ripreso l’attività continuando ad adottare durante le prove misure di protezione e di distanziamento sociale, tuttavia meno importanti rispetto a quelle imposte durante i mesi di lockdown. «Dopo 42 anni di presidenza sono seriamente preoccupato riguardo al futuro del canto corale e all’effettiva possibilità di continuare la nostra attività con la qualità ricercata nel corso dei decenni», premette Fulvio Caccia: «L’opinione è condivisa dai responsabili di altre formazioni attive nel resto della Svizzera, con cui mi confronto. Mi riferisco, ad esempio, alle difficoltà pratiche nel poter svolgere prove d’assieme. Durante la primavera la direttrice del coro Daniela Beltraminelli ha costantemente tenuto i contatti con i singoli cantori, riuscendo a organizzare prove unicamente con piccoli gruppi di due o tre, al fine di ridurre al minimo il rischio di contagi. Così facendo si è potuto mantenere la conoscenza del repertorio, ma l’assenza di prove d’assieme e generali ha reso oltremodo difficoltoso formare e alimentare l’amalgama e l’equilibrio di voci caratteristici di una corale».

Prove con gruppi più piccoli

Ora, terminato il periodo più nero che ha comportato la cancellazione di concerti e festival rinomati cui solitamente erano invitati i Cantori della Turrita, e conclusa la pausa estiva durante la quale il quadro sanitario generale è migliorato, «la problematica si presenta mitigata. Ma ci costringe comunque a tenere alta la guardia e a rivedere, adattandolo alle circostanze a dipendenza dell’evoluzione della pandemia e delle disposizioni imposte dalle autorità, il consueto piano delle prove». Procedere con gruppi più contenuti «significherà prendere in considerazione la giornata del sabato, magari organizzando ritiri durante i finesettimana, andando così oltre ai canonici appuntamenti dal lunedì al venerdì». Quanto ai luoghi, «dovendo mantenere una distanza di circa un metro e mezzo da persona e persona, dovremo giocoforza far capo anche all’aula magna delle Scuole Nord di Bellinzona, oltre all’aula di musica delle Medie 1 che è sufficientemente ampia ma nella quale non possono stare grandi numeri».

Un metro e mezzo e disinfettare

Oltre alla gentile disponibilità del Comune e delle direzioni scolastiche, una mano arriva dai Frati Cappuccini per quanto riguarda l’utilizzo della chiesa del Sacro Cuore, luogo dove nel corso degli anni i Cantori della Turrita hanno organizzato con successo molti loro concerti invitando formazioni da varie nazioni. «Cercheremo quindi di far capo alla logistica più adeguata – annota Fulvio Caccia – ma parimenti il lavoro risulterà più complicato, non da ultimo perché la distanza sociale di un metro e mezzo riduce sensibilmente la capacità di ascolto reciproco all’interno della corale, con ciò che ne consegue a livello di qualità dell’esecuzione». A ogni modo la consulenza dell’Unione svizzera dei cori «ci aiuta a svolgere le attività nel pieno rispetto delle regole sanitarie, compresa la necessità di disinfettare al termine delle prove le strutture utilizzate». Difficoltà vengono poi registrate nel ‘reclutamento’ delle giovani voci, laddove i genitori già preoccupati per la frequentazione della scuola, sono restii a iscrivere i figli ad attività di gruppo che possano comportare rischi aggiuntivi di contagio: «Non riuscire a coinvolgere i bambini delle Elementari, alla lunga rischia d’indebolire la motivazione alla base di un percorso formativo che si sviluppa nel corso di più anni e che sfocia nel coro d’élite».

I dettagli per la scuola di canto

Quanto alla scuola di canto, ai bambini dai quattro ai sei anni d’età è offerto il corso ‘primi passi’ che vuol essere uno spazio di esplorazione musicale e vocale. Attraverso il suono di strumenti particolarmente indicati, il gioco, il movimento corporeo e il canto, i bambini della scuola d’infanzia vengono accompagnati in una nuova e arricchente esperienza. Il corso si tiene di mercoledì, ore 13.45-14.30, nell’aula di musica della Scuola elementare Nord di Bellinzona. Nel corso ‘Voci colorate’, adatto per i bambini dai sei ai dieci anni, s’impara a cantare a una voce e, gradualmente, a più voci attraverso brani provenienti da tutto il mondo. Il primo corso, per prima e seconda elementare, si tiene il mercoledì dalle 13.45 alle 14.45 nell’aula magna delle Scuole Nord. Nello stesso luogo, ma il martedì dalle 17 alle 18, si svolge il secondo corso delle ‘voci colorate’, per allievi dalla terza alla quinta elementare. Il coro d’élite, per allievi dalla prima media in poi, tiene le prove nell’aula di musica delle Scuole Medie 1 di via Lavizzari il lunedì e il giovedì dalle 17.30 alle 19. Info www.cantoridellaturrita.ch o scrivendo a cantoriturrita@gmail.com.

Guarda le 2 immagini
© Regiopress, All rights reserved