laRegione
Nuovo abbonamento
architetti-e-ingegneri-le-ffs-fanno-di-testa-loro
Il sedime del nuovo stabilimento industriale (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
13 min

Colonia diurna estiva al Centro giovani di Chiasso

I partecipanti visiteranno fiumi, laghi, piscine e montagne e le altre bellezze del Ticino. La struttura sarà poi chiusa fino all'11 agosto
Mendrisiotto
20 min

Chiasso, restrizioni per accedere al parco delle scuole

In un'interrogazione interpartitica al Municipio di evidenzia che una maggiore apertura aiuterebbe anche il lavoro degli operatori di strada
Bellinzonese
25 min

Centro di Bellinzona: ecco gli appuntamenti del fine settimana

Da stasera a venerdì musica live in diverse piazze. Il 18 luglio si potrà anche tornare al Teatro Sociale con uno spettacolo ispirato a Shakespeare
Luganese
48 min

Confermato: alla Foce su prenotazione, 300 al massimo

A partire dalle 20.30 di stasera, e per le sere fino a sabato, ci saranno un'animazione musicale e un food truck per la distribuzione di bevande
Bellinzonese
1 ora

Al San Giovanni una tecnologia innovativa contro il tumore al colon

Prima svizzera a Bellinzona: il nuovo strumento permette di individuare anche polipi che potrebbero sfuggire durante i normali esami
Bellinzonese
1 ora

Niente Spartyto: edizione numero 30 rimandata all'anno prossimo

La situazione relativa alla pandemia non si è ancora normalizzata al punto da permettere lo svolgimento del tradizionale appuntamento musicale a Biasca
Mendrisiotto
2 ore

Marina Carobbio per il Primo Agosto di Chiasso

La Consigliera agli Stati terrà la sua allocuzione all'esterno del Cinema Teatro. L'evento si terrà con qualsiasi tempo
Bellinzonese
13.03.2020 - 17:560
Aggiornamento : 18:25

Architetti e ingegneri: 'Le Ffs fanno di testa loro'

A nulla è valsa la petizione consegnata dalla Cat per chiedere un concorso di progetto per le nuove Officine a Castione

La progettazione delle nuove Officine Ffs non passerà attraverso un concorso di progetto. Le Ferrovie federali hanno infatti risposto picche alla petizione con 602 firme di architetti e ingegneri consegnata lo scorso dicembre dalla Conferenza delle associazioni tecniche del Canton Ticino (Cat). In un comunicato odierno la Cat spiega di aver avuto diversi incontri con le Ffs per affrontare il tema, ovvero la scelta delle Ffs di procedere tramite concorso per prestazioni, pubblicato proprio oggi. Tale modalità prevede la partecipazione di professionisti che rispondono a determinati criteri: l’analisi di una serie di elementi forniti (tra cui il prezzo) farà propendere per uno dei partecipanti, che sarà poi chiamato a disegnare il progetto delle nuove Officine previste a Castione.

Le Ffs, scrive la Cat in un comunicato, "affermano di cercare attraverso un concorso di progettista generale, un partner in grado di combinare i requisiti relativi a costi, scadenze, funzionalità e gestione delle problematiche progettuali", e ritengono "che il nuovo impianto sia una struttura troppo complessa per poter essere elaborata attraverso
un concorso di progetto e che il progetto è dato e non è più modificabile". Diversa la posizione della Cat, che chiedeva al contrario il confronto tra progetti, "unico modo per garantire non solamente il raggiungimento dell’alto obiettivo di qualità (...) ma pure per garantire un procedimento di concezione e realizzativo che porti a un risultato ottimale per l'operatività del nuovo centro di manutenzione".

"Le Ffs, per l’ennesima volta, hanno ritenuto di procedere senza ascoltare e dialogare seriamente con le associazioni professionali, che non rappresentano solo gli interessi di categoria, ma promuovono e difendono anche la cultura e la qualità del costruito e del nostro territorio, quindi pure l'interesse pubblico e della committenza", commenta la Cat nel comunicato odierno esprimendo dispiacere e delusione. La procedura scelta dalle Ferrovie è definita sbagliata dall'associazione di categoria, poiché "non permetterà di raggiungere l’elevata qualità auspicata dalle stesse Ffs, per la realizzazione di un’opera di interesse pubblico preponderante, come nel caso specifico, di grande importanza e impatto sul territorio e finanziata anche con 120 milioni di soldi pubblici provenienti dal cantone Ticino e dalla Città di Bellinzona".

© Regiopress, All rights reserved