Bellinzonese
11.05.2019 - 17:150
Aggiornamento : 18:03

Bellinzona, i passi della Città a favore dell’ambiente

Il Municipio risponde a Lisa Boscolo. A breve sarà sottoposto al legislativo un messaggio per illustrare quanto fatto e quanto si vorrà fare in futuro

Cosa sta facendo la Città di Bellinzona per combattere il cambiamento climatico? È la domanda al centro dell’interrogazione della consigliera comunale Lisa Boscolo (Unità di sinistra) alla quale il Municipio ha risposto indicando cosa è stato fatto in passato, cosa viene fatto ora e quali sono i passi che intende intraprendere in futuro. La nuova Bellinzona sta lavorando per ottenere nel corso dell’anno la ricertificazione del label Città dell’energia valida per tutto il comprensorio del nuovo Comune (alcuni ex Comuni dell’attuale Città l’avevano ottenuta, ma non tutti). “È perciò intenzione del Municipio sottoporre a breve al Cc un messaggio per illustrare quanto fatto e quanto si vorrà fare nei prossimi anni in questo ambito e per richiedere un credito per l’attuazione di misure puntuali nel quadriennio 2019-2022”.

Viene inoltre fatto presente che la Città è affiancata dalla propria Azienda Multiservizi “che da sempre privilegia la tutela dell’ambiente. Da alcuni anni non ricorre più all’energia nucleare e offre alle economie domestiche e alle piccole imprese solo energia certificata ecologica”.

Misure messe in atto e future

Tra i progetti di carattere ambientale che la Città indica di aver sostenuto o che realizzerà nei prossimi anni viene citato: il Piano generale di smaltimento delle acque, la bonifica di terreni potenzialmente problematici, la progressiva sostituzione dell’illuminazione pubblica tradizionale con lampadine Led, la realizzazione di strade con asfalto fonoassorbente nei tratti più trafficati e l’intervento dei prossimi anni lungo il fiume Ticino. Per quanto riguarda i veicoli in dotazione all’amministrazione comunale “il Municipio procederà, nel limite del possibile, con la sostituzione dei veicoli a benzina con veicoli ibridi”. Inoltre, spiega l’esecutivo, Amb – in collaborazione con EnerTi – ha avviato un progetto di installazione sul territorio di una ventina di colonnine di ricarica destinate ad automobili elettriche. Dal punto di vista della pianificazione del territorio, il Municipio evidenzia che si dovrà perseguire uno sviluppo centripeto degli insediamenti, per favorire un miglior utilizzo delle zone già edificabili, salvaguardando quelle che non lo sono. “Se si evita la dispersione della popolazione si può favorire l’uso dei trasporti pubblici, preservare le aree verdi e ridurre allo stesso tempo le emissioni”. Per quanto riguarda l’efficienza energetica degli edifici, il Municipio spiega che in quest’ambito si allinea con le direttive cantonali in materia, promuovendo risanamenti certificati Minergie. Grazie a cui “nei prossimi tre anni la dipendenza dall’olio combustibile sarà ridotta del 68%”. Inoltre, da anni, Amb promuove l’installazione di termopompe tramite incentivi e supporto tecnico. Per quanto concerne il trasporto pubblico, la Città fa sapere di aver potenziato le frequenze negli anni e di incentivare gli abbonamenti tramite un sussidio per tutti i cittadini. 

Potrebbe interessarti anche
Tags
anni
città
municipio
bellinzona
veicoli
prossimi anni
energia
ambiente
passi
amb
© Regiopress, All rights reserved