Ti-Press
Bellinzonese
11.10.2018 - 14:510
Aggiornamento 15:06

Ora è definitivo, la posta di Arbedo chiude

Municipio amareggiato. Per difendere la filiale di Castione sono invece state raccolte oltre 1'200 firme

"Abbiamo fatto tutto il possibile, ma la Posta ha avuto l'ultima parola". C'è amarezza nel sindaco di Arbedo-Castione Luigi Decarli per la decisione della Commissione federale delle Poste di respingere il ricorso del Comune che si opponeva alla chiusura dell'ufficio portale di Arbedo.

Le motivazioni del Municipio, che sottolineava l'importanza dell'ufficio postale situato al centro civico per una comunità di oltre 3'700 persone, non sono state ritenute valide dal Gigante Giallo. La decisione anticipata dal sito del 'Cdt' è stata presa negli scorsi giorni e avrà come conseguenza l'apertura di un'agenzia postale a 30 metri di distanza, dentro il negozio Coop.

Petizione per Castione

Nel frattempo nel Comune a nord di Bellinzona c'è mobilitazione per difendere l'ufficio postale di Castione. Temendo che la Posta insista nel portare la filiale al centro Cast o in un altro luogo lontano dall’abitato, oppure procedere con una chiusura, il Municipio ha avviato un mese fa una petizione dal titolo “Giù le mani dall’ufficio postale di Castione”. Gli ultimi formulari stanno ancora rientrando ma, stando a quanto appreso dalla 'Regione', le firme superano quota 1'200.

 

 

Tags
castione
ufficio
posta
ufficio postale
municipio
arbedo
© Regiopress, All rights reserved