LA Kings
1
COL Avalanche
4
fine
(0-1 : 1-1 : 0-2)
Seattle Kraken
3
SJ Sharks
2
fine
(0-1 : 2-0 : 1-1)
VEGAS Knights
4
MON Canadiens
3
fine
(1-1 : 1-1 : 1-1 : 1-0)
ghiacciaio-del-ch-eboden-una-storia-di-piccoli-iceberg
© SalvioniEdizioni
+7
ULTIME NOTIZIE Ticino7
Ticino7
3 gior

Braccati e in fuga con Matula (e i Pink Floyd)

Metti una sera davanti alla TV. In onda una vecchia puntata del classico “Ein Fall für Zwei”, ma il bello è quello che si sente in sottofondo...
Ticino7
3 gior

L’arte ‘sociale’ di Manuela Villa-Petraglio

"Vado in studio, resto lì… a respirarne l’aria, tasto l’atmosfera, cerco di estraniarmi dal mondo esterno per entrare in una comunicazione con me stessa”
Ticino7
5 gior

Lassù, tra le cime. La vita dello stambecco alpino

Appartiene al superordine degli ungulati e domina le valli dalle vette dell’arco alpino dove esibisce, con portamento fiero, le sue maestose corna
Ticino7
5 gior

Radio e TV: la staffetta di Carla e Lara

“Scrivi più su di lei, mi raccomando!”. “Ma no, ma no, scrivi più su di lei!”. Vabbè, dai... intanto iniziamo a raccontarvi che c’è di nuovo alla RSI
Ticino7
5 gior

Giornata mondiale della neve. Una scuola coi fiocchi

Il 16 gennaio si celebra la Giornata mondiale della neve. Una ricorrenza istituita nel 2012 per ricordare (anche) la sua importanza per il nostro pianeta
Ticino7
6 gior

Sulle cime e sui pendii occhi aperti. Sempre ;-)

Vivere la montagna significa prima di tutto rispettarla, nel nome della propria sicurezza. E una nuovissima pubblicazione del DT potrà darci una mano
Ticino7
1 sett

Rocco Lombardi: non è (solo) una questione di ritmo...

“La si può suonare anche in assenza di elettricità, quindi non inquina, e non importa se è un po’ scordata, il suono sta nelle mani” (e il talento aiuta)
Ticino7
1 sett

Positiva ma non isolata? ‘Caso conforme’, dice il Cantone

Talora i test PCR possono trovare residui del virus anche nelle persone guarite. Il caso di una donna e i chiarimenti del medico cantonale Giorgio Merlani
Ticino7
1 sett

Una ragazza sola al ristorante (per chi vuole ancora crederci)

“C’erano solo lei e la nebbia che la sospendeva dal mondo, e quanto avrebbe voluto sentire sospesi anche i suoi pensieri”
Ticino7
1 sett

La mente, crocevia di ricordi e di rimpianti

Cʼè chi rivede volti e sentimenti di amori perduti. E chi lo vorrebbe fare, ma un destino beffardo glielo impedisce
Ticino7
2 sett

Un diritto e un rovescio con Susan Bandecchi

Quando le si chiedeva cosa volesse fare da grande, la sua risposta era decisa e di pancia: “La cantante!”. Poi è arrivata la racchetta...
Ticino7
2 sett

Sopra e sotto: la vita ‘misteriosa’ della talpa

Le “mani” sono a forma di badile, robuste, indispensabili per lo scavo. Mentre quelli posteriori hanno “piedi” piccoli. No, non è un alieno, pero...
Ticino7
2 sett

Il Capodanno, la Stube e i balli di gruppo

“Dai fior‘ dai fior′ dai fiordi della Norvegia, è sce′ è sce’ è scesa la vichinga. Cerca’, cerca’, cercava un po′ di sole e invece ha trovato l’amor”
Ticino7
2 sett

L’Oroscopo (cinico) 2022 - I Pesci

“Gli ultimi saranno i primi?”. Voi continuate a fare le vittime, siete bravissimi. Poi però non lamentatevi, né con l’Oroscopo e nemmeno con chi vi ama
Ticino7
3 sett

2020, 2021, 2022: ‘Avanti un altro’

Inutile girarci intorno: anche il 2021 non è stato proprio una bellezza. Andrà meglio, abbiate fede. In fondo domani è...
Ticino7
3 sett

L’Oroscopo (cinico) 2022 - L’Acquario

Quando le cose vanno male, potrebbero anche andare meglio. Per la serie: “Quando hai toccato il fondo, può succedere che ti tocchi pure scavare”
Ticino7
3 sett

L’Oroscopo (cinico) 2022 - Il Capricorno

“L’anno vecchio è finito, ormai / Ma qualcosa ancora qui non va”. Lucio Dalla era del segno dei Pesci, e forse per questo aveva già capito tutto
15.01.2022 - 08:000
Aggiornamento : 17.01.2022 - 12:29

Ghiacciaio del Chüeboden. Una storia di piccoli iceberg

In un recente volume, il meteorologo e glaciologo Giovani Kappenberger ripercorre la nascita e la scomparsa di un fenomeno inedito per le nostre regioni

Pubblichiamo un contributo apparso su Ticino7, allegato settimanale de laRegione

“Agli iceberg del Gerenpass, con gli amici che di volta in volta mi hanno accompagnato, ho dato un nome: si chiamano Olaf, Irene, Cervino, Centrale, Due Balene, Estremo Nord… Dopo l’apparizione degli iceberg e fino al loro dileguamento, sono salito nove volte al cospetto dei giganti di ghiaccio: documentare la loro breve esistenza e cercare di capirne la dinamica mi è parso un omaggio doveroso, degno della loro bellezza”.

Lo spettacolo è mozzafiato sulle alture del Geren che collegano la Val Bedretto al Vallese. A causa del riscaldamento globale, ai piedi del ghiacciaio si è formato un laghetto dove da alcuni mesi sono affiorati dei blocchi di ghiaccio simili a degli iceberg. L’acqua penetra sotto la lingua del ghiacciaio e la sua pressione stacca dei pezzi che poi riemergono, galleggiando nel laghetto. Sembrano proprio degli iceberg: un fenomeno che raramente si è visto negli ultimi anni, di solito a staccarsi è un blocco unico e non dei pezzi in più eventi come è successo sul passo del Geren, ha precisato il glaciologo. Ma lì, come d’altra parte sta avvenendo in altri luoghi con ghiacciai, questi iceberg si scioglieranno nelle prossime estati e con il tempo il ghiacciaio scomparirà completamente”.
Così un servizio della RSI del dicembre 2020 raccontava quanto Giovanni Kappenberger stava studiando sulle cime tra Ticino e Vallese. Ora quelle osservazioni sono diventate un piccolo e interessantissimo volume. Siamo in Alta Valle Bedretto: dalla località All’Acqua (1’612 metri) con circa un’ora di cammino si sale alla capanna Piansecco. Dopo altre due ore a piedi si raggiunge il Gerenpass, un valico a 2’700 metri di quota che divide il nostro Cantone dal Vallese. Qui si trova il piccolo Ghiacciaio del Chüeboden, dalla forma rotonda con una spessa coltre di ghiaccio; oltre 70 metri, molto maggiore, per esempio, rispetto ai 25 metri di spessore del ben più grande ghiacciaio del Basòdino. Dal 2000 questo piccolo ghiacciaio ha iniziato a ritirarsi: ora ha la forma di una mezza sfera, poiché l’altra metà è occupata da un laghetto, battezzato Lago di Geren e profondo circa 60 metri. Il 26 novembre del 2020 – una data molto precisa definita grazie alle foto satellitari –, una grossa porzione del ghiacciaio che giaceva sul fondo del laghetto si è rotta ed è emersa a grande velocità, rompendosi in diversi pezzi e creando degli iceberg che hanno iniziato a galleggiare sulla superficie del lago. L’inverno ha gelato il lago e ha “bloccato” queste porzioni di ghiaccio, rendendole visibili e creando “un mondo surreale e molto suggestivo”. Da giugno del 2021 la neve si è ritirata e grazie alle temperature estive i blocchi di ghiaccio lentamente si sono sciolti, sopravvivendo fino allo scorso novembre. Ora sono scomparsi. Una presenza che ha portato molti amanti della montagna sino in questo luogo per ammirare un avvenimento spettacolare e assolutamente unico alle nostre latitudini. Il libro ne immortala la parabola.


© SalvioniEdizioni


© SalvioniEdizioni


© SalvioniEdizioni


© SalvioniEdizioni


© SalvioniEdizioni


© SalvioniEdizioni


© SalvioniEdizioni

L’AUTORE
Giovanni Kappenberger (classe 1948) vive nei Grigioni ed è stato una voce storica di MeteoSvizzera a Locarno-Monti. Meteorologo e glaciologo con studi all’ETH di Zurigo, già deputato socialista in Gran Consiglio, è autore di studi e pubblicazioni legati al clima e ai fenomeni naturali. Fra questi ricordiamo Il tempo in montagna. Manuale di meteorologia alpina (Zanichelli, 1997), scritto con Jochen Kerkmann.

IL LIBRO
Gli iceberg del Gerenpass - Poetica del ghiaccio. Diario di un glaciologo
Pagine 144, con 130 fotografie e disegni. SalvioniEdizioni (2021). Per info: salvioni.ch; tel. +41 (0)91 821 11 11


© SalvioniEdizioni


© SalvioniEdizioni

© SalvioniEdizioni
Guarda tutte le 11 immagini
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved