ULTIME NOTIZIE Ticino7
Ticino7
4 gior

La pigna: simboli, significati, leggende e atmosfere natalizie

Con un po’ di fantasia e un pizzico di manualità questi elementi vegetali, raccolti per tempo nel sottobosco, possono dare vita a suggestive decorazioni
Ticino7
4 gior

Natale in giallo. E per le feste un bel caso da risolvere...

‘Ero andato a trovare il mio vecchio amico Sherlock Holmes due giorni dopo Natale, con l’intenzione di fargli gli auguri per le festività...’
Ticino7
5 gior

Il Natale visto da Milco Margaroli

"In una Svizzera sempre più secolarizzata" è importante riscoprire le radici cristiane. Che sono alla base di molti momenti di festa nei quali riflettere
Ticino7
5 gior

Quelli mai contenti (nemmeno sotto le feste)

"È Natale da fine ottobre. Le lucette si accendono sempre prima, mentre le persone sono sempre più intermittenti..." (Charles Bukowski, 1920-1994)
Ticino7
1 sett

I “fiati" e i respiri di Giulia Genini

Un amore nato alle Elementari e che deve aver fatto felici i suoi, visto che a casa non faceva che soffiare e soffiare. Poi le cose si sono fatte serie...
Ticino7
1 sett

Pensiero magico. La vita e la potenza dei simboli

"Ci sono buoni motivi per pensare che, nell’evoluzione del pensiero, la religione sia successiva alla magia" (J.G. Frazer)
Ticino7
1 sett

Il vocabolario di Putin è al passato

Con l’Occidente satanista e la Russia storica si spiega la guerra. Partendo da un saggio di Bengt Jangfeldt, alcune riflessioni sulla tragedia ucraina
Ticino7
1 sett

Qatar 2022: due o tre cose sui Mondiali

Nel grande dilemma etico che grava sulla manifestazione sportiva, c’è davvero da sentirsi come il figlio di un dentista dentro un negozio di dolciumi
Ticino7
1 sett

La scaramanzia e altri gesti per sopravvivere (al peggio)

Ha scritto Alejandro Jodorowsky: ‘Essere razionali è bene, ma essere soltanto razionali è una lebbra, una peste, una malattia’. Uomo avvisato...
Ticino7
2 sett

I Modern Lovers nel tunnel del tempo

Un disco apparso nel 1976 ma scritto almeno mezzo secolo fa. Tanto elementare quanto “moderno”, diventato un classico da ascoltare (almeno una volta)
26.06.2021 - 09:41

Ma chi sei tu, Charlie Brown?

In un documentario disponibile da pochi giorni, la vita e tutti i segreti di un bambino dalla testa rotonda (e con un sacco di amici fantastici)

di Alba Reguzzi Fuog
ma-chi-sei-tu-charlie-brown
+2

Pubblichiamo un contributo apparso su Ticino7, allegato a laRegione.

Il papà dei Peanuts

Chi sei, Charlie Brown è un documentario, disponibile da ieri in tutto il mondo su Apple TV+, è prodotto da Brian Grazer e Ron Howard. Le numerose interviste con amici, familiari, fumettisti e i fan più famosi del fumetto compongono un ritratto dettagliato del compianto Charles M. Schulz, il creatore di una delle strisce più longeve e famose al mondo, che secondo una recente stima ha raggiunto quasi 355 milioni di lettori nel corso dei suoi cinquant’anni di pubblicazione. Narrato dalla vincitrice dell’Academy Award Lupita Nyong’o.

Un po’ di tutti noi

Il racconto sull’autore, anche grazie alla generosa condivisione di Jean Schulz, la vedova di Charles Schulz, s’intreccia con una nuova storia animata che segue Charlie Brown alla scoperta di sé stesso. “Non ho nessuna idea di chi io sia”, esordisce un Charlie Brown sconfortato, alle prese con la stesura di un saggio scolastico e un giovane Charles M. Schulz, in una vecchia intervista in b/n, fornisce la risposta “penso che Charlie Brown sia solo un po’ di quello che tutti noi ci portiamo dentro”. “Devo capire il senso della vita”, continua Charlie Brown, “il senso della vita è dare e ricevere amore”, gli risponde Linus. Più chiaro di così…

Il racconto di una vita

È facile identificarsi nei vari personaggi che compongono il vasto mondo dei Peanuts: Lucy, Schroeder, Piperita Patty, Linus, Snoopy, Franklin o Marcie ma per il loro creatore, Charles M. Schulz, l’identificazione era tutta in Charlie Brown, il bambino dalla testa rotonda, timido, pieno di dubbi ma tenace. Le strisce quotidiane che Schulz disegnava erano brevi spaccati della sua stessa vita: “Inventavo un soprannome”, dice la vedova Schulz “e qualche tempo dopo lo ritrovavo nella striscia”. Schulz raccontava attraverso i Peanuts la sua vita, fino alla fine, con l’ultima striscia pubblicata il giorno dopo la sua morte il 12 febbraio 2000.

I Peanuts su Apple TV+

Il documentario Chi sei, Charlie Brown? si unisce ad altri titoli dei Peanuts presenti sulla piattaforma streaming della Apple, tra cui The Snoopy Show, i classici speciali dei Peanuts, la serie nominata ai Daytime Emmy Snoopy in Space e il vincitore del Daytime Emmy Awards Peanuts in Space: Secrets of Apollo 10, anch’essi prodotti da Imagine Documentaries. Apple TV+ è diventata così la casa di tutti i Peanuts, riunendo nuove serie originali e uniche, insieme a speciali iconici amati in tutto il mondo.

 

 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved