23.09.2022 - 10:44
Aggiornamento: 14:31

Alla sbarra per abuso della forza due agenti bernesi

La vicenda risale al giugno del 2021, quando alla stazione della capitale venne controllato, e poi fermato, un 28enne marocchino

Ats, a cura di Red.Web
alla-sbarra-per-abuso-della-forza-due-agenti-bernesi
Keystone
Un fermo di cui si tornerà a parlare in aula

Due agenti della Polizia cantonale bernese saranno processati con le imputazioni di abuso di autorità, di vie di fatto e di uso della forza in maniera non adeguata alle circostanze. Infrazioni che si rifanno al fermo di un 28enne marocchino alla stazione di Berna nel giugno del 2021. Lo rende noto oggi la Procura cantonale.

Durante un controllo delle persone sul piazzale della stazione è scoppiata una colluttazione tra il 28enne e due agenti in uniforme della Cantonale. L’uomo oggetto del controllo è stato messo al suolo e trattenuto a terra da uno dei due poliziotti.

Per quest’ultimo l’imputazione è di abuso di autorità e vie di fatto nonché di uso "sproporzionato della forza", ha detto all’agenzia di notizie Keystone-Ats il responsabile dell’informazione della comunicazione della Procura generale del Canton Berna, Christof Scheurer.

Un terzo poliziotto, chiamato in aiuto dai due che avevano effettuato il controllo di identità, è invece accusato di aver usato una forza inadeguata alle circostanze quando ha caricato il fermato sul veicolo di pattuglia.

In questo caso particolare, è stata la Procura stessa a condurre le indagini e non la polizia. Numerose persone che si trovavano nella piazza della stazione al momento dell’incidente sono state interrogate, precisa una nota odierna della stessa Procura.

I due agenti sotto accusa sono ancora in servizio, ha detto a Keystone-Ats Ramona Mock, portavoce della Polizia cantonale. Dovranno rispondere del loro agire davanti al Tribunale regionale di Berna-Mittelland.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved