02.08.2022 - 07:48
Aggiornamento: 16:56

Fuochi d’artificio dalla barca diventano un falò fuori programma

Due imbarcazioni che trasportavano razzi e petardi in fiamme durante le celebrazioni del Primo agosto a Sarnen

Ats, a cura di Red.Web
fuochi-d-artificio-dalla-barca-diventano-un-falo-fuori-programma
Polizia cantonale Obvaldo
Fuori programma

Due imbarcazioni che trasportavano fuochi d’artificio hanno preso fuoco ieri sera a Sarnen, durante i festeggiamenti del Primo d’agosto. Il materiale pirotecnico è esploso in maniera incontrollata e un comandante a bordo di uno dei battelli è rimasto leggermente ferito.

I fuochi d’artificio sono iniziati alle dieci in punto dalle barche sul lago di Sarnen, ha dichiarato a Keystone-Ats il portavoce della Polizia cantonale di Obvaldo, Silvan Stucki. Cinque minuti più tardi, a causa di un malfunzionamento dell’attrezzatura, a bordo di una delle navi è scoppiato un incendio. Nonostante il fuoco sia stato estinto in poco tempo, i petardi si sono accesi da soli, prima di esplodere in tutte le direzioni.

L’incendio si è poi propagato alla seconda chiatta, che era legata alla prima con una corda. Le fiamme sono state spente completamente su entrambe le imbarcazioni poco dopo la mezzanotte, fa sapere la polizia. L’Istituto forense di Zurigo è stato chiamato a disinnescare i fuochi d’artificio rimasti.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved