Svizzera
Auto nel lago sull’Axenstrasse: ricerche ancora senza esito
Per scandagliare i fondali tra Flüelen e Brunnen, profondi fino a 180 metri, saranno necessari robot e altre apparecchiature
Unità sub della polizia al lavoro per la ricerca
(Keystone)
25 Luglio 2022
|

Ancora senza esito le ricerche dell’automobile, e degli eventuali occupanti, uscita di strada ieri mentre percorreva la Axenstrasse e precipitata per una cinquantina di metri nel lago dei Quattro Cantoni. Stando a una nota odierna delle autorità svittesi, in quella zona del lago l’acqua è troppo profonda per i sommozzatori della polizia. Per questo sarà necessario il sostegno di altri Cantoni che dispongono di attrezzature speciali.

L’incidente si è verificato nel tratto di strada tra Flüelen (Ur) e Brunnen (Sz): per cause sconosciute, la vettura ha urtato dapprima la parete della montagna finendo poi contro le ringhiere di protezione, che non hanno retto all’urto. L’auto ha quindi fatto un volo di 45 metri, in una zona dove la montagna scende a picco sul lago, venendo inghiottita dallo specchio d’acqua.

In questa zona, anche vicino alla parete della montagna, l’acqua è molto profonda, fino a 180 metri. Florian Grossmann, portavoce della Polizia cantonale, ha spiegato oggi a radio Srf che i sommozzatori sono scesi fino a 40 metri di profondità senza trovare nulla.

Per questo le autorità svittesi dovranno affidarsi a robot o altri sistemi a disposizione di altri Corpi di polizia per scandagliare il fondo del bacino, ha aggiunto Grossmann. L’uso di questi mezzi richiede una pianificazione accurata. Tra l’altro, per ora non si sa quante persone si trovassero nell’automobile al momento dell’incidente.

Leggi anche:
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE