13.05.2022 - 12:32
Aggiornamento: 14:31

Tattica di volo errata alla base del crash aereo del 2018

Sono le conclusioni a cui è giunto il Servizio d’inchiesta svizzero sulla sicurezza. Nell’incidente erano morte quattro persone

Ats, a cura de laRegione
tattica-di-volo-errata-alla-base-del-crash-aereo-del-2018
Keystone

Lo schianto di un aereo avvenuto in Vallese nel 2018 è dovuto a una tattica di volo ad alto rischio. Sono le conclusioni a cui è giunto il Servizio d’inchiesta svizzero sulla sicurezza (Sisi), il quale aggiunge poi che pure la poca esperienza del pilota ha contribuito all’incidente, che aveva causato in totale quattro vittime.

Il velivolo, un Robin quadriposto, si era schiantato attorno alle 16.15 del 27 luglio sulla cima del ghiacciaio Durand, presso la montagna che porta lo stesso nome, a 3’300 metri di quota, nel comune di Anniviers. Nell’incidente erano morti il pilota di 54 anni, il figlio di 21, una danese di 59 anni e il figlio di 20.

L’aereo era decollato da Sion per un volo di turismo con ritorno previsto nello stesso aeroporto. Dalle indagini non sono emersi problemi tecnici e l’esito fatale è dovuto a un approccio pericoloso del pilota, che ha effettuato una virata azzardata senza sufficienti margini di altitudine e di velocità. Oltre a questo, il livello d’allenamento dell’uomo non era particolarmente elevato.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved