la-bns-deve-finanziare-l-avs
Pierre Yves Maillard, presidente dell’Uss (Keystone)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
35 sec

Auto finisce nell’Aare. Ma degli occupanti nessuna traccia

La vettura è stata rinvenuta, dopo una segnalazione di incidente, attorno alla mezzanotte a Bannwil. Recuperata con un’autogrù
Svizzera
22 min

Il Consiglio federale sbarca su Instagram

Da ottobre il Governo avrà un account tutto suo. Obiettivo: ammiccare ai giovani tra i 16 e i 35 anni
Svizzera
3 ore

Minacce a Dick Marty, ‘bruciato’ un informatore

Grave errore di procedura dell’Ufficio federale di polizia nella gestione della vicenda concernente l’ex magistrato e consigliere agli Stati
Svizzera
4 ore

Riforma Ocse: applicazione iniqua per il Ps

Necessario livellare la ripartizione fra Cantoni. Wermuth: ‘Deve adempiere il suo obiettivo iniziale: non incoraggiare la concorrenza’
Svizzera
6 ore

Abbattuto il lupo problematico del canton Glarona

L’animale si era reso protagonista degli attacchi a 13 pecore e 2 capre nella regione della Krauchtal, del Kerenzerberg e della Mürtschental
Svizzera
6 ore

Incidente ferroviario a Wanzwil, perturbazioni fino alle 10.30

A causa dei danni subiti nell’impatto con il capriolo, il convoglio è stato evacuato. Treni da e per Olten deviati via Burgdrof
Svizzera
7 ore

‘Segnale positivo in favore della piazza finanziaria’

In vista delle votazioni federali del 25 settembre, Ueli Maurer lancia la campagna e difende la riforma dell’imposta preventiva
Svizzera
7 ore

Treno urta un capriolo: grossi disagi sulla linea Berna-Olten

La collisione è avvenuta stamane alle 7.25 nei pressi di Wanzwil (Be). Danneggiato il sistema di aerazione
Svizzera
1 gior

Caduta fatale per un’alpinista sul Pilatus

Una donna di 36 anni è morta dopo esser precipitata per centinaia di metri nel settore di Gsäss
11.02.2022 - 21:29
Aggiornamento: 22:37
Ansa, a cura de laRegione

‘La Bns deve finanziare l’Avs’

L’Unione sindacale svizzera lancerà un’iniziativa popolare per destinare parte degli utili della Banca nazionale svizzera all’Avs

L’Unione sindacale svizzera (Uss) lancerà un’iniziativa popolare per destinare parte degli utili della Banca nazionale svizzera al finanziamento dell’Avs. Lo hanno deciso alla quasi unanimità i delegati riuniti oggi a Berna in assemblea straordinaria.

La Svizzera è un paese ricco e il denaro per aumentare la previdenza vecchiaia c’è, hanno sottolineato diversi oratori durante l’evento, che si è tenuto parzialmente online. I soldi della Bns appartengono alla popolazione e tutti beneficerebbero di una distribuzione degli utili, hanno aggiunto.

Le rendite Avs non seguono l’aumento del costo della vita e quelle del secondo pilastro (Lpp) sono in calo. A causa dei profitti straordinariamente alti e dei tassi d’interesse negativi, il potenziale di distribuzione della Banca Nazionale Svizzera (BNS) è invece aumentato notevolmente, afferma l’Uss.

“Ci sono abbastanza soldi in Svizzera per aumentare le pensioni", ha detto il presidente Pierre-Yves Maillard ai delegati. La Bns, che possiede più di mille miliardi di franchi sotto forma di azioni, obbligazioni e oro, ha una riserva di distribuzione di 100 miliardi di franchi, ha aggiunto l’economista capo dell’Uss Daniel Lampart. Questa enorme somma di denaro giace inutilizzata "in cantina”.

Tra il 2015 e il 2020, la Bns ha guadagnato 10,1 miliardi di franchi dai tassi d’interesse negativi. Entro la fine del 2021, questa cifra dovrebbe salire a circa 11 miliardi di franchi.

Indipendenza della Bns garantita

Dopo che il Consiglio degli Stati ha bocciato l’idea di finanziare l’Avs con gli utili della Bns, approvata invece in Consiglio nazionale, l’unica via rimasta per modificare la Costituzione è un’iniziativa popolare. L’Uss ha optato per un testo che garantisce l’indipendenza della politica monetaria della Bns.

L’iniziativa chiede semplicemente un adeguamento della distribuzione degli utili: non mira a una riorganizzazione e non limita la Bns nei suoi investimenti. La distribuzione degli utili all’Avs avverrebbe solo se le riserve della Bns sono particolarmente elevate.

L’intero reddito da interessi negativi dovrebbe essere versato nel fondo Avs. Il testo non influenzerà la politica di accantonamento della Bns né la distribuzione degli utili ai cantoni. Attualmente, i cantoni e la Confederazione ricevono 6 miliardi di franchi.

Finanziamento della tredicesima Avs

Il contributo della Bns permetterebbe il finanziamento della tredicesima rendita Avs. I sindacati stimano il potenziale di distribuzione della Banca nazionale a 8-10 miliardi di franchi all’anno. Dopo aver dedotto i 6 miliardi di franchi per i cantoni e la Confederazione, rimarrebbero tra i 2 e i 4 miliardi di franchi all’anno per l’Avs.

Questi fondi non sarebbero sufficienti a coprire tutti i bisogni dell’Avs entro il 2045. L’Uss prevede quindi anche un aumento dei contributi salariali. Secondo i suoi calcoli, un aumento di un punto percentuale frutterebbe 3,6 miliardi all’anno e i pagamenti regolari della Bns ridurrebbero l’onere sui salari.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
avs banca nazionale bns iniziativa popolare unione sindacale svizzera
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved