ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
2 ore

‘Una dinamica che si esaurisce? Io non sono ancora stanca!’

Governo a maggioranza latina, Giura, agricoltura, socialità: a colloquio con la ‘senatrice’ Elisabeth Baume-Schneider, candidata al Consiglio federale
ginevra
10 ore

Tariq Ramadan sarà processato per stupro e coazione sessuale

La procura aveva aperto un’indagine nel 2018: una donna aveva accusato Tariq Ramadan di averla sequestrata e poi aver abusato di lei nel 2008 in un hotel
cyberpornografia
11 ore

Pedofilia: maxiretata nel Canton Vaud con 96 persone fermate

Centoventi casi analizzati. Due persone in carcere, tra coloro che hanno scaricato i file il 15% sono minorenni
global tax
11 ore

Imposta minima, divergenze tra i due rami del Parlamento

I punti riguardano le ripartizioni degli introiti: 75% ai cantoni per il Consiglio degli Stati, “solo” il 50% per il Nazionale
Svizzera
12 ore

‘Solo Sì vuol dire sì’, al Nazionale passa la modifica di legge

Approvato l’inserimento nel Codice penale del principio che qualifica come aggressione sessuale il rapporto senza il consenso esplicito
Svizzera
12 ore

Preventivo 2023, gli Stati più generosi con l’Ucraina

Aumentati i mezzi per la ricostruzione. Più soldi anche per proteggere le greggi dai lupi e per la ricerca scientifica, meno per test Covid e vaccini
Svizzera
14 ore

Credit Suisse: Bin Salman valuta un investimento da 500 milioni

La banca elvetica corre alla Borsa di Zurigo sulle ipotesi che il principe ereditario dell’Arabia Saudita possa prendere parte al progetto di rilancio
Svizzera
17 ore

‘Non ubbidisco ciecamente alla dottrina del partito’

Hans-Ueli Vogt è il candidato outsider alla poltrona di Ueli Maurer. Dice di avere ‘molteplici sfaccettature’ e di aderire appieno ai valori dell’Udc.
Svizzera
17 ore

Sedici scodinzolanti neonati per la Fondazione Barry

Doppio lieto evento a fine novembre a Martigny. E a gennaio è prevista un’altra cucciolata di cani San Bernardo
13.12.2021 - 12:15
Aggiornamento: 14:48

Berset spinge per accelerare il ritmo delle vaccinazioni

Il Ministro della sanità ha incontrato stamane i direttori cantonali della sanità

Ats, a cura de laRegione
berset-spinge-per-accelerare-il-ritmo-delle-vaccinazioni
Keystone

Il Ministro della sanità Alain Berset ha incontrato stamane i direttori cantonali della sanità e l’accento è stato posto in particolare su vaccinazioni e booster. A fine mese 3,3 milioni di persone dovrebbero poter aver accesso alla terza dose.

Berset ha affermato in conferenza stampa che “non si vede ancora un effetto delle misure prese da Confederazione e Cantoni nelle scorse settimane”. A proposito di vaccinazioni e booster, il consigliere federale ha indicato che attualmente “2 milioni di persone hanno accesso alla terza dose e saranno 3,3 milioni a fine mese”. Si tratta in particolare delle persone che hanno ricevuto la seconda dose da più di 6 mesi.

Il consigliere federale ha anche affermato che ogni giorno si apprende un po’ di più sulla variante Omicron ma che “non sappiamo cosa significhi per la popolazione svizzera, con un’età media di 42 anni, ad esempio rispetto ai 27 del Sudafrica. Ciò rappresenta una grande differenza”, ha detto Berset.

Il presidente della Conferenza delle direttrici e dei direttori cantonali della sanità, Lukas Engelberger, ha detto in conferenza stampa che “nuove misure sono necessarie”, senza però entrare nei dettagli. Ha inoltre aggiunto che “questa settimana verrà probabilmente superato il numero di 300 pazienti Covid in cure intense”.

Il lavoro e la collaborazione con la Conferenza dei direttori cantonali della sanità si è intensificato in questi due anni con uno scambio costante e continuo. “Abbiamo lo stesso obiettivo: superare la pandemia”, ha detto Berset.

‘È tempo di vaccinarsi’

Rispondendo a una domanda, la responsabile della sezione controllo delle infezioni dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), Virginie Masserey, ha indicato che nell’ultima settimana ci sono state 5’700 prime vaccinazioni.

Una cifra positiva: Berset ha ribadito che “le persone non ancora vaccinatesi non vengono giudicate” aggiungendo che “è tempo di vaccinarsi”.

Il consigliere federale ha inoltre accennato alla vaccinazione per bambini dai 5 ai 12 anni. Questa, se raccomandata dagli esperti, sarà disponibile al più tardi da inizio gennaio con mezzo milione di dosi. Berset ha inoltre precisato che si tratta di un vaccino specifico per i bambini. Sono 600’000 i piccoli in questa categoria d’età in Svizzera, ha indicato Masserey.

‘Una società aperta’

La differenza rispetto alla situazione di un anno fa, è che “tutto è rimasto aperto”, ha detto il consigliere federale. “Il nostro obiettivo è una società aperta e funzionante, ma monitorando la situazione sanitaria”.

Berset ha comunque ribadito che la situazione rimane tesa, la variante Delta ha infatti raggiunto l’incidenza più alta nel Paese dalla sua apparizione, e gli ospedali risentono della pressione provocata dalla quinta ondata. È quindi essenziale che i Cantoni prendano, se necessario, misure più severe della Confederazione.

Nessuna decisione è stata presa sulla consultazione lanciata venerdì scorso dal Consiglio federale: imporre la cosiddetta regola 2G (dal tedesco “geimpft oder genesen”) così come l’uso di mascherine in tutte le aree interne o la chiusura di alcuni stabilimenti.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved