no-a-sorteggio-giudici-il-tribunale-federale-non-e-un-casino
(Keystone)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
10 ore

Zurigo, viaggiatori infastiditi dalla puzza in stazione centrale

Gli odori sono causati dai bioreattori delle toilette dei nuovi treni Dosto, oltre che dal gran caldo. Le Ffs assicurano che il problema verrà risolto
Svizzera
10 ore

Tra cinque anni l’area alpina europea troppo piccola per il lupo

Dopodiché ci sarà un’autoregolazione. Secondo il Gruppo lupo svizzero una maggiore regolamentazione della specie non riuscirà a bloccarne la crescita
Svizzera
12 ore

Scoperto un altro scheletro su un ghiacciaio in Vallese

I resti sono stati ritrovati nei giorni scorsi nella regione di Saas Fee. Gli esperti di medicina legale sono al lavoro
Svizzera
12 ore

Engadina, presenza quasi certa di tre orsi

Sono stati osservati tramite le fototrappole. In assenza di test del Dna, non è possibile certificare con sicurezza che si tratti di esemplari differenti.
Svizzera
14 ore

Detenuto evade dal carcere bernese di Witzwil

L’uomo, un cittadino algerino di 41 anni, non è considerato pericoloso. Stava scontando la pena in regime aperto
Svizzera
14 ore

L’Altopiano svizzero si sta ‘toscanizzando’

Ciò è dovuto ai periodi sempre più lunghi di caldo e siccità. Lo segnala la Fondazione svizzera per la tutela del paesaggio
Svizzera
15 ore

Ginevra, trovato il corpo di un uomo nel lago

Stando ai primi accertamenti la causa della morte è l’annegamento
Svizzera
16 ore

‘Expat stanno scacciando il ceto medio-basso da Zurigo’

Lo afferma il quotidiano zurighese Tages-Anzeiger dopo aver analizzato un rapporto dell’Ufficio comunale delle imposte
Svizzera
16 ore

Istruzione: ‘Mancano insegnanti qualificati’

Il mondo scolastico della Svizzera tedesca e francese è confrontato con la penuria di personale qualificato e l’integrazione degli allievi ucraini
Svizzera
16 ore

Corpo recuperato nelle acque dell’Aare

Si tratta di un 44enne georgiano. La pista privilegiata dagli inquirenti è quella dell’incidente
Svizzera
18 ore

Travail.Suisse esige aumenti salariali fra il 3 e il 5%

L’organizzazione sindacale chiede l’incremento per compensare l’attuale forte aumento del costo della vita e gli incrementi di produttività delle aziende
Svizzera
18 ore

Il futuro sistema di voto online alla prova degli hacker etici

La Posta ha chiesto di effettuare dei test di intrusione pubblici per scovare falle sul sistema che dal 2023 dovrebbe essere a disposizione dei Cantoni
Svizzera
21 ore

‘Sulla cybersicurezza servono regole più forti’

Secondo lo specialista Stéphane Koch, le aziende andrebbero obbligate a garantire la propria sicurezza pena essere ritenute responsabili per gli attacchi
Svizzera
21 ore

Disoccupazione Seco immutata al 2% a luglio, in Ticino al 2,3%

Rispetto allo scorso anno il calo è però sensibile, con il 28,7% in meno di persone iscritte nelle liste degli Uffici regionali di collocamento (Urc)
Svizzera
1 gior

Buon compleanno ferrovie svizzere: oggi sono 175 anni

Il 7 agosto 1847 la prima linea ferroviaria interamente su suolo svizzero fu aperta al traffico tra Zurigo e Baden. Le Ffs nacquero a inizio del XX secolo
25.10.2021 - 16:03
Aggiornamento: 16:19

No a sorteggio giudici, ‘il Tribunale federale non è un casinò’

Il comitato contrario all’iniziativa in votazione il 28 novembre ritiene la designazione per sorteggio dei giudici del Tf ‘inconcepile e inadatta’

L’elezione dei giudici federali da parte del parlamento conferisce legittimità democratica, indipendenza e diversità del più alto organo giudiziario svizzero. Per questo, la designazione mediante sorteggio, come chiede un’iniziativa popolare in votazione il 28 novembre, è inconcepibile e inadatta: il Tribunale federale non è un casinò.

Parola di un ampio comitato partitico composto di Plr, Verdi, Udc, Ps, Verdi-Liberali e Il Centro, secondo cui i vantaggi del sistema attuale non devono essere messi a rischio alla leggera.

Attualmente, l’Assemblea federale elegge i giudici della massima istanza giudiziaria elvetica per un mandato rinnovabile di sei anni. Per essere eleggibili, i candidati devono essere affiliati a un partito. I candidati sono proposti al parlamento dalla Commissione giudiziaria. Il mandato può essere rinnovato fino all’età di 68 anni.

L’iniziativa popolare vuole che i giudici federali siano nominati per sorteggio al fine di garantirne l’indipendenza dal potere politico. Il testo è stato respinto nettamente dall’Assemblea federale. “Era da tempo che un’iniziativa non veniva respinta così all’unanimità”, ha sostenuto davanti ai media il “senatore” Andrea Caroni (Plr/AR).

L’iniziativa permetterebbe ai giudici di rimanere in carica fino a cinque anni dopo la normale età pensionabile, ossia fino a 70 anni. Ma per Barbara Steinemann (Udc/ZH), “i mandati troppo lunghi sono rischiosi perché i giudici sbagliati dovrebbero essere rimossi dal parlamento, che dovrebbe esercitare il suo diritto di allontanare chi non giudica più idoneo”.

Il testo prevede anche una commissione di esperti nominata dal governo incaricata di scegliere le persone più idonee. “L’iniziativa dà l’impressione che il Consiglio federale sia un organo neutrale e apolitico, ma non lo è”, ha spiegato Laurence Fehlmann Rielle (Ps/GE). Anche una commissione specializzata potrebbe essere soggetta a influenze.

Soluzione sbagliata

Questa iniziativa è la risposta sbagliata a una domanda legittima, ha aggiunto Nicolas Walder (Verdi/GE). Altro difetto: il fatto verrebbe eseguito da un gruppo di giuristi: “I gruppi socio-professionali hanno orientamenti politici e sensibilità che non sono rappresentativi della popolazione”, stando a Walder.

Il sistema attuale ha dimostrato il suo valore, dando ai giudici una legittimità democratica, ha rincarato Caroni. I giudici oggi sono “eletti dai cittadini stessi, attraverso i loro rappresentanti direttamente eletti in Parlamento. Una lotteria non può sostituire la democrazia”.

Indipendenza garantita

“Non ci sono prove che i giudici cedano alle pressioni dei partiti”, ha sostenuto dal canto suo Beat Flach (Verdi liberali/AG), secondo cui ognuno è depositario di valori propri su questioni sociali, morali, etiche e quindi anche politiche. La realtà finora ha dimostrato l’indipendenza dei magistrati: i partiti, ha sottolineato, hanno talvolta espresso la loro insoddisfazione per le sentenze dei “loro” giudici e, nonostante ciò, nessuno è stato destituito per questo.

L’affiliazione a un partito non è sufficiente, ha spiegato Heidi Z’graggen (Centro/UR). “I partiti politici preferiscono i giuristi con esperienza, pubblicazioni rilevanti o che si sono fatti un nome nella loro professione. Nel suo intervento, Andrea Caroni ha messo in rilievo a suo dire un’“incongruenza” nel testo d’iniziativa, poiché introduce esplicitamente il sorteggio del solo Tribunale federale, e non di quelli cantonali e federali di prima istanza.

Non è un casinò

Nel decidere i giudici, il Parlamento tiene conto della forza elettorale dei partiti che sono equamente rappresentati nel Tribunale federale. Vengono presi in considerazione anche altri criteri, come il sesso, l’età o la regione d’origine.

Secondo Laurence Fehlmann Rielle, la soluzione del sorteggio non aggiunge alcun valore. “Una lotteria non deve sostituire il sistema democratico. Il Tribunale federale non è un casinò. Una lotteria non garantirebbe che i migliori candidati ottengano il posto. Indebolirebbe soltanto il sistema”, ha puntualizzato.

L’iniziativa

L’iniziativa popolare “Per la designazione dei giudici federali mediante sorteggio (Iniziativa sulla giustizia)” chiede che in futuro i giudici del Tribunale federale siano designati mediante sorteggio e che il mandato cessi cinque anni dopo l’età ordinaria di pensionamento. Solo in caso di gravi violazioni o malattia spetterebbe all’Assemblea federale intervenire.

I partecipanti al sorteggio verrebbero decisi da una commissione peritale, ancora da fondare. I candidati non verrebbero quindi più scelti dalla Commissione di giustizia del parlamento. Questa nuova commissione dovrebbe essere indipendente da autorità e partiti.

Per i fautori, i partiti politici nel sistema attuale ignorano la separazione dei poteri. Decidono chi prende posto nel più alto grado di giustizia e i giudici sono membri di partito, con dei veri e propri mandati. In questo modo i meglio qualificati, senza partito, non hanno possibilità di diventare giudici del Tribunale federale. La vera competenza in materia sarebbe secondaria.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
sorteggio giudici tribunale federale
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved