verso-il-si-a-legge-covid-e-cure-infermieristiche
(Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
1 ora

Wef 2022 all’insegna dell’Ucraina, presenti Scholz e Stoltenberg

Complessivamente saranno oltre 50 i capi di Stato e di governo che parteciperanno al World economic forum di Davos
Svizzera
1 ora

Ginevra, rissa in un bar degenera e partono degli spari

Stando alla Tribune de Genève i protagonisti della colluttazione di ieri notte sono membri di due bande rivali di motociclisti
Svizzera
4 ore

Automobilista ubriaco provoca un incidente e fugge

Il conducente è stato poi fermato dalla polizia nel canton Zurigo. Ieri sera aveva urtato una macchina ferma a un semaforo a Neuhausen am Rheinfall (Sh)
Svizzera
5 ore

Estate da record: ‘Potremmo raggiungere i 40 gradi’

Lo afferma Thomas Bucheli di Srf Meteo. Raddoppiato il numero di giorni estivi con più di 25 gradi.
Svizzera
19 ore

Ventenne al volante ubriaco e senza patente, era recidivo

La polizia friburghese ha sequestrato la macchina. Il giovane sarà denunciato al Ministero pubblico.
Svizzera
21 ore

Vaiolo delle scimmie: primo caso in Svizzera

Si tratta di una persona residente nel canton Berna che è stata esposta al virus all’estero
gallery
Svizzera
22 ore

Basilea, polizia disperde gli oppositori di un raduno Udc

Le forze dell’ordine hanno cercato di tenere lontani dallo stand del partito politico i dimostranti del gruppo ‘Basel Nazifrei’
Svizzera
1 gior

Bancomat fatto esplodere nel Giura bernese

I malviventi sono fuggiti in auto. L’ammontare della refurtiva non è ancora noto.
gallery
Svizzera
1 gior

Grigioni, camminata di protesta contro il World economic forum

Polizia e organizzatori si aspettavano maggiore affluenza. In programma altre manifestazioni in varie città svizzere
15.10.2021 - 08:00
Aggiornamento : 20:18

Verso il Sì a Legge Covid e cure infermieristiche

La legge Covid-19 al momento otterrebbe il 63% di Sì, che per l’iniziativa popolare sono all’82%. In dubbio l’elezione per sorteggio dei giudici federali

A sei settimane dal voto, si delineano chiare maggioranze a favore della Legge Covid-19 e dell’iniziativa popolare “Per cure infermieristiche forti”. Quella sulla giustizia ottiene più favori che opposizioni, ma le opinioni non sono ancora del tutto formate.

È quanto emerge dal primo sondaggio pubblicato oggi da “20 Minuten” e Tamedia in relazione alle votazioni federali del 28 novembre. Se lo scrutinio si fosse tenuto all’inizio di questa settimana, la Legge Covid-19 - contro la quale è stato lanciato un referendum - avrebbe ottenuto un 63% di preferenze e un 35% di opposizioni.

A differenza degli altri due oggetti, l’opinione sulla Legge Covid-19 è già molto delineata e dai dati raccolti nel sondaggio emerge che gli uomini sono più propensi ad appoggiarla rispetto alle donne. La sostengono simpatizzanti di tutti i partiti, ad eccezione dell’UDC.

In tutte le fasce di età prevalgono i fautori, anche se fra i giovani si contano voci più critiche. A livello territoriale, il “sì” è meno pronunciato in campagna che in città. Quasi la metà dei favorevoli cita come motivo per approvare la legge il certificato Covid, definito centrale per far fronte al virus durante l’inverno. L’elemento decisivo che spinge gli oppositori a bocciarla è la discriminazione contro i non vaccinati.

Vento in poppa per le cure forti

L’iniziativa “Per cure infermieristiche forti” sta chiaramente beneficiando della pandemia. L’82% degli interpellati per il sondaggio intende accettarla, l’11% vuole bocciarla e il 7% è indeciso. I favorevoli appartengono a tutti gli schieramenti politici, anche se ce ne sono di più a sinistra.

L’argomento principale dei sostenitori è che la pandemia ha messo in luce le lacune nella sanità ed è essenziale intervenire. Gli oppositori sostengono che il controprogetto indiretto elaborato da Governo e Parlamento - che entrerebbe in vigore in caso di “no” popolare - risolverebbe il problema più rapidamente.

Indecisione sulla giustizia

È meno chiara la sorte dell’iniziativa popolare “Per la designazione dei giudici federali mediante sorteggio (Iniziativa sulla giustizia)”. Dal sondaggio emerge un 48% di favorevoli, contro un 33% di contrari. Un quinto degli interpellati è però ancora indeciso e il testo in votazione risulta essere ancora poco conosciuto.

A livello partitico la proposta ottiene consenso fra l’elettorato di sinistra e dei Verdi Liberali, mentre i contrari sono tendenzialmente di centro-destra. Due terzi dei fautori ritengono che i giudici dovrebbero essere indipendenti dalla politica di partito, mentre per gli oppositori con una lotteria non si eleggono i giudici più capaci.

Il sondaggio è stato realizzato online su 15’374 persone provenienti dalla Svizzera tedesca, romanda e italiana l’11 e il 12 ottobre. I dati sono stati elaborati dalla società di politologi Leewas secondo variabili demografiche, geografiche e politiche. Il sondaggio realizzato per conto della SSR seguirà la settimana prossima.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
cure infermieristiche giudici federali iniziativa popolare legge covid-19
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved