ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
LIVE

Verso un no e tre sì

Le urne sono chiuse, è iniziato lo spoglio delle schede. I risultati in tempo reale
Svizzera
4 ore

C’è tempo fino a mezzogiorno per votare

Svizzeri alle urne su Avs, imposta preventiva e allevamento intensivo
Svizzera
22 ore

Gli F-35 si comprano e gli oppositori si vestono da lutto

La manifestazione oggi a Berna per denunciare “la farsa democratica” riguardo alla decisione del Consiglio federale di acquistare i jet da combattimento
Svizzera
23 ore

Se il vaccino è ‘da buttare’

Sono oltre 10milioni le dosi di Moderna che la Confederazione ha acquistato per contrastare il Covid e che mercoledì... sono scadute
Svizzera
1 gior

Axpo e quell’aiuto non ancora utilizzato

Il gruppo ha ottenuto dalla Confederazione il credito d’emergenza per far fronte all’impennata dei prezzi nel settore energetico
Svizzera
1 gior

L’alternativa è il pellet. Ma meglio fare scorta per tempo

SvizzeraEnergia vara la campagna ‘Zero spreco’: ecco qualche consiglio utile per evitare un inverno (giocoforza) freddo
Svizzera
1 gior

È allarme riscaldamento: ‘Fate il pieno del tank al più presto’

L’obiettivo? Contribuire al raggiungimento del risparmio volontario del 15% dei consumi di gas stabilito dal governo sull’esempio dell’Ue
Svizzera
1 gior

Luce verde all’export di munizioni in Qatar

Il Consiglio federale ha avallato la richiesta di esportazione di armamenti per il cannone di bordo del jet Eurofighter
Svizzera
1 gior

Crisi energetica, svizzeri ancora sordi agli inviti al risparmio

Malgrado le esortazioni a un uso più parsimonioso, il consumo di elettricità nel nostro Paese resta stabile
Svizzera
2 gior

Microplastiche nell’ambiente, bisogna fare di più

Il governo rinuncia a nuove misure, ma c’è un potenziale di miglioramento. Ogni anno in Svizzera sono circa 14’000 le tonnellate disperse
Svizzera
2 gior

Si schianta contro il guardrail sotto l’effetto dell’alcol

L’incidente, che ha avuto per protagonista un giovane, si è verificato poco prima di mezzanotte a Samedan
Svizzera
2 gior

Bilancia dei pagamenti, +11 miliardi nel secondo trimestre

Eccedenza di quasi 1 miliardo inferiore rispetto allo stesso periodo del 2021 per la Banca nazionale svizzera
01.10.2021 - 10:41
Aggiornamento: 12:17

Ultimo giorno in Parlamento per Levrat, omaggio dall’aula

L’ex presidente del Pss lascia il Consiglio degli Stati per assumere il ruolo di presidente del Cda Della Posta

Ats, a cura de laRegione
ultimo-giorno-in-parlamento-per-levrat-omaggio-dall-aula
(Keystone)

Il “senatore” Christian Levrat - ex presidente del Partito socialista svizzero, ex consigliere nazionale ed ex sindacalista - ha trascorso stamattina la sua ultima giornata in Parlamento. Il friburghese, uno dei pesi massimi della politica federale degli ultimi 20 anni, sarà dal primo dicembre il nuovo presidente del consiglio di amministrazione (cda) della Posta. Oggi il presidente del Consiglio degli Stati Hans Kuprecht (UDC/SZ) gli ha reso un vibrante omaggio alla Camera dei cantoni.

Figlio di un garagista, Levrat si è dapprima impegnato in politica con i giovani radicali ed è poi passato al Partito socialista (PS). Nel 2001 diventa segretario centrale del sindacato della comunicazione (ora Syndicom) e nel 2003 ne assume la presidenza. Quell’anno inizia anche la sua vera carriera politica con la presidenza dell’assemblea costituente friburghese.

Sempre nel 2003, i friburghesi lo eleggono in Consiglio nazionale. Kuprecht ha citato soltanto alcuni dei mandati parlamentari assunti da Levrat nelle due Camere durante i 18 anni trascorsi sotto la Cupola federale - è tuttora presidente della Commissione dell’economia e dei tributi degli Stati - e in precedenza è stato membro delle commissioni dei trasporti e delle telecomunicazioni, delle finanze, della politica estera e degli affari giuridici nei due consigli, nonché della delegazione di vigilanza della NFTA.

Dal Nazionale agli Stati

Giocatore di scacchi, Levrat è stato uno stratega nel tessere alleanze anche e soprattutto in Parlamento. Nel 2007 partecipa attivamente al “piano”, poi riuscito, per estromettere dal Consiglio federale l’UDC Christoph Blocher. Ma il presidente del Consiglio degli Stati ha riconosciuto al politico friburghese una profonda conoscenza dei dossier, il costante impegno e l’attaccamento alla collegialità.

Nel 2012 passa dal Consiglio nazionale al Consiglio degli Stati quale successore di Alain Berset, eletto in Consiglio federale. Nelle elezioni del 2015 e del 2019, Levrat è confermato come membro della Camera dei Cantoni. Il 51enne è inoltre un convinto difensore degli interessi sociali dei lavoratori e delle donne.

Alla fine del discorso di Kuprecht, in cui Levrat è stato definito “un animale politico”, la Camera dei cantoni gli ha tributato una standing ovation e il friburghese ha ricevuto in omaggio un campanaccio.

L’episodio del giugno 2019

Ma Kuprecht ha anche segnalato un episodio capitato alla fine di giugno 2019, una storia vera che forse solo in Svizzera poteva accadere. Levrat ha potuto assistere alla consegna dei diplomi di maturità di sua figlia grazie alla limousine prestatagli dall’allora presidente della Confederazione Ueli Maurer.

In quell’occasione, l’allora presidente del Partito socialista si trovava a Kriegstetten (SO) per una riunione di una commissione parlamentare e aveva confessato al collega ed ex “senatore” democristiano Konrad Graber, che avrebbe mancato la cerimonia. Quest’ultimo ha allora fatto una proposta inedita a Levrat: votare al suo posto per consentire al suo “avversario” politico di recarsi in Gruyère (FR) accanto a sua figlia. E sarà appunto Maurer a prestargli l’auto con il suo chauffeur.

Presidente del PS

Levrat è diventato noto in tutta la Svizzera soprattutto come presidente del Partito socialista: in un congresso straordinario del partito nella primavera del 2008, l’allora 37enne viene eletto all’unanimità per succedere a Hans-Jürg Fehr. Levrat sottolinea la necessità che il PS resti fedele ai suoi valori e si posizioni più come un movimento sociale e dia prova di un atteggiamento più combattivo.

Levrat lascia poi la guida del Partito socialista dopo oltre 12 anni, nell’ottobre del 2020 e nello stesso mese viene eletto presidente del sindacato del personale delle dogane Garanto.

A fine settembre dello scorso anno Levrat - sposato e padre di tre figli - aveva anche annunciato di volersi candidare al Consiglio di Stato friburghese alle elezioni cantonali del 7 novembre 2021, corsa che ha abbandonato dopo essere stato scelto per diventare presidente del cda della Posta. Ora, il Partito socialista friburghese, che ha già perso il seggio al Consiglio degli Stati - la settimana scorsa Isabelle Chassot (Centro/FR) ha superato nettamente lo sfidante Carl-Alex Ridoré - teme di perdere uno dei suoi due seggi nel governo cantonale.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved