dai-cantoni-grandi-sforzi-per-aumentare-le-vaccinazioni
(Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
11 ore

Un lupo sbrana 28 animali in Vallese: ordinato l’abbattimento

Il predatore ha ucciso gli ovini in situazione protetta su superfici agricole utili: soddisfatti i requisiti per l’uccisione
Svizzera
13 ore

Entro il 2025 il 50% dei nuovi veicoli dovrà essere ricaricabile

Sottoscritta oggi dai rappresentanti dello Stato e dei settori automobilistico, elettrico e immobiliare la nuova fase della Roadmap mobilità elettrica
Svizzera
14 ore

Imbrattato il monumento a Suvorov nelle Gole della Schöllenen

Il memoriale al feldmaresciallo russo e ai soldati austro-russi caduti contro le truppe napoleoniche del 1799 è stato sporcato con vernice blu e gialla
Svizzera
15 ore

Adozioni illegali da Sri Lanka, Berna aiuta a ritrovare origini

La Confederazione e i Cantoni partecipano a un progetto pilota a sostegno delle persone adottate dello Sri Lanka nella ricerca delle loro origini
Svizzera
15 ore

Oro di origine ignota, Ong svizzera ricorre al TF

La Società per i popoli minacciati contro una decisione del Taf che permette a quattro raffinerie d’oro svizzere di non rivelare l’origine del metallo
Svizzera
16 ore

Berna, un 29enne muore schiacciato da una balla di fieno

L’incidente è avvenuto mentre l’uomo stava caricando il foraggio su un mezzo agricolo
gallery
Svizzera
17 ore

Proiettili inesplosi: 227 eliminati nel 2021

L’anno scorso sono state fatte 908 segnalazioni per vari oggetti tra cui anche munizioni. In alcuni casi è possibile ricevere una ricompensa
Svizzera
17 ore

‘Quest’anno ferie più care del 20%’

La causa sarebbe l’aumento dei costi di materie prime e catene d’approvvigionamento. Lo sostiene il responsabile della società di viaggi Globetrotter
Svizzera
17 ore

In Ticino un’ottima estate in vista per le case vacanze

Parahotellerie Svizzera ha diffuso i dati sulle prenotazioni per i prossimi mesi: molto bene i campeggi Tcs, bene appartamenti e ostelli, meno bene Reka
23.09.2021 - 10:22

Dai cantoni grandi sforzi per aumentare le vaccinazioni

Squadre mobili, ‘vaxbus’ e campagne mirate: molte le strategie messe in atto. Dopo le vacanze estive il numero di vaccinazioni è tornato ad aumentare

Ats, a cura de laRegione

Consultori, autobus e campagne di informazione destinate ai migranti: i cantoni stanno lavorando intensamente per aumentare il tasso di vaccinati contro il Covid-19.

Anche se le cifre stanno aumentando, il numero di dosi somministrate ogni giorno è ancora due o tre volte inferiore rispetto a maggio e giugno.

Dopo le vacanze estive il numero di vaccinazioni è tornato ad aumentare. La settimana scorsa ne sono state effettuate circa 220’000, il 17% in più rispetto alla settimana precedente. Il dato è però ancora lontano da quello di inizio estate, quando ogni settimana venivano vaccinate oltre 600’000 persone.

I cantoni stanno lavorando alacremente per rilanciare la dinamica, con squadre mobili presenti in centri commerciali, scuole, università, sale comunali, centri culturali e aziende.

A Ginevra, una di queste ha accolto gli studenti dell’università in occasione dell’inizio del semestre. Lunedì sono state vaccinate circa 200 persone, ma la capacità giornaliera è di 600. Anche nel canton Vaud sono state avviate diverse azioni, fra le quali ad esempio un centro vaccinale nel cuore pulsante della vita notturna losannese, il quartiere del Flon, destinato principalmente ai giovani.

Pure a Lucerna si punta ai giovani, con una campagna informativa per i festaioli. In Vallese, il cantone fornisce unità mobili di vaccinazione ai comuni che lo desiderano. Più in generale, la vaccinazione senza appuntamento è stata estesa a tutta la Svizzera non solo nei grandi centri ma anche in farmacia, dal medico di famiglia o a casa. A Zugo, interi gruppi, club o società possono vaccinarsi senza appuntamento.

Potenziata l’offerta per i migranti

Visto l’alto numero di casi di Covid riscontrato fra i migranti, sono state pure potenziate le offerte per questa categoria di popolazione. A Berna a inizio agosto è stata lanciata una campagna informativa in 20 lingue, tra cui il tibetano, il cinese e il somalo.

Il canton Neuchâtel si è rivolto direttamente alle comunità straniere e migranti per sensibilizzarle sul tema della vaccinazione. A San Gallo, informazioni e video esplicativi sono disponibili in 25 lingue.

A Lucerna, le persone di nazionalità straniera che contattano la hotline vengono richiamate nella loro lingua madre. A Sciaffusa i musulmani praticanti hanno potuto optare per la vaccinazione in una moschea direttamente dopo le preghiere del venerdì.

Misure di successo

Queste misure hanno riscosso un certo successo. A Soletta, l’elevata domanda di vaccinazioni ha addirittura superato le aspettative, mentre a San Gallo, chi vuole essere vaccinato deve aspettare fino a due settimane per la prima dose. Il cantone ha quindi aumentato le sue capacità e Turgovia l’ha quasi raddoppiata.

È comunque difficile quantificare l’impatto di questi sforzi cantonali. Secondo Gundekar Giebel, capo della comunicazione del Dipartimento bernese della sanità, queste misure hanno contribuito per circa la metà all’aumento del tasso di vaccinazione. Ma le progressioni non sono per niente comparabili a quanto visto in maggio, giugno o luglio, ha puntualizzato Jerome Weber, del dipartimento zurighese della sanità.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
cantoni vaccino anti covid
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved