ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
14 ore

Il ‘dopo Maurer’ non vedrà scendere in campo Martullo-Blocher

La consigliera nazionale e vicepresidente dell’Udc svizzera ha fatto sapere di non essere interessata a candidarsi per il Consiglio federale
Svizzera
15 ore

Uno Stato maggiore ad hoc gestirà l’eventuale penuria energetica

Verrà attivato non appena il mercato non sarà più in grado di funzionare da solo e saranno necessari divieti e limitazioni d’utilizzo
Svizzera
17 ore

Minacce nucleari, improbabili o meno a Berna ci si premunisce

Definite dal Dipartimento della difesa l’organizzazione e le competenze in caso di grave crisi atomica
Svizzera
17 ore

Maurer, 14 anni fra collegialità e fedeltà di partito

Ritratto del consigliere federale Udc al passo d’addio a fine anno. Bene alle Finanze interne, non eccelso sulla scena internazionale
Svizzera
19 ore

Ueli Maurer si dimette dal Consiglio federale

Il capo del Dipartimento delle finanze ed ex presidente Udc lascia il governo dopo 14 anni
Svizzera
20 ore

Il Nazionale vuole una tassa sul ‘Pronto soccorso facile’

La Camera del popolo ha respinto l’archiviazione della proposta di una tassa di 50 franchi per chi si reca al Ps per problemi di salute lievi
Svizzera
21 ore

Pietra tombale sull’autonomia del governo sulle sanzioni

Il Nazionale boccia la revisione della legge sugli embarghi. Insolita saldatura fra l’Udc contraria in toto e la sinistra che voleva una portata più ampia
Svizzera
1 gior

Tempi bui per i lupi: passa agli Stati l’abbattimento preventivo

Potranno essere uccisi esemplari che si avvicinano minacciosamente a zone abitate o esseri umani o che predano eludendo la protezione delle greggi
Svizzera
1 gior

Rinnovabili da potenziare, ma sempre nel rispetto dell’ambiente

Il dossier approvato dagli Stati passa ora all’esame del Nazionale. Unanime la volontà di ridurre la dipendenza dalle fonti fossili, e non, importate
Svizzera
1 gior

Salta il contratto per il nuovo elicottero della Rega

Il velivolo Aw169-Fips non raggiunge le alte prestazioni richieste dalla Rega in termini di resistenza al gelo
Svizzera
1 gior

Lukas Reimann ha un malore, interviene Marina Carobbio

Il consigliere nazionale dell’Udc si è sentito male durante il dibattito sulle sanzioni. La ‘senatrice’ e medico ticinese ha prestato i primi soccorsi
Svizzera
1 gior

Il Consiglio federale non potrà imporre sanzioni autonomamente

Attualmente, la Svizzera può adottare misure restrittive decretate dall’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa
17.09.2021 - 16:50

Manifestazione a Berna, Parmelin ‘condanna senza riserve’

Durante la protesta degli oppositori al certificato Covid la polizia ha utilizzato cannoni ad acqua, proiettili di gomma e gas irritanti

Ats, a cura de laRegione
manifestazione-a-berna-parmelin-condanna-senza-riserve
Giovedì sera a Berna (Keystone)

L’opposizione alle misure di lotta contro la pandemia ha assunto una nuova dimensione con la manifestazione di ieri sera a Berna. Il presidente della Confederazione Guy Parmelin e i presidenti delle due Camere federali hanno condannato le violenze.

Il corteo, non autorizzato, degli oppositori al certificato sanitario e alle misure anti-Covid, ha riunito ieri sera tra le 3’000 e le 4’000 persone. Per proteggere Palazzo federale dai disordini, la polizia ha dovuto utilizzare un cannone ad acqua e far uso di proiettili di gomma e gas irritanti.

“Condanno senza riserve tutti gli atti di violenza contro le persone, i beni privati o pubblici”, ha dichiarato oggi a margine della conferenza stampa governativa Guy Parmelin. “Occorre essere chiari: ciascuno dispone di tutti gli strumenti democratici per far valere le proprie opinioni”, ha aggiunto in risposta a una domanda di un giornalista.

In precedenza, in un tweet congiunto, il presidente del Consiglio nazionale Andreas Aebi (Udc/Be) e quello del Consiglio degli Stati Alex Kuprecht (Udc/Sz) avevano pure condannato gli scontri di ieri sera davanti a Palazzo federale. “Il comportamento di questi manifestanti violenti non è svizzero”, hanno scritto nel loro messaggio.

“Possiamo sconfiggere il virus soltanto se siamo tutti parte della soluzione”, hanno aggiunto. In apertura della sessione autunnale, il presidente degli Stati Kuprecht aveva già invitato gli oppositori alle misure sanitarie a rinunciare all’uso della violenza e alle manifestazioni non autorizzate.

Linea rossa

Il municipale bernese, responsabile della Sicurezza, Reto Nause aveva già scritto ieri sera su Twitter che la Polizia cantonale bernese ha impedito un possibile assalto a Palazzo federale.

Secondo il municipale, una linea rossa è stata superata. Finora si pensava che gli edifici federali fossero “sacri”. Stando ai social network, si sa che taluni oppositori alle misure contro il coronavirus hanno idealizzato l’assalto al Campidoglio di Washington d’inizio anno, ha indicato Nause alla radio svizzero-tedesca Srf e al quotidiano Berner Zeitung.

Il portavoce della polizia Christoph Gnägi ha dal canto suo precisato come non vi fossero, a sua conoscenza, elementi concreti dell’esistenza di un piano d’attacco. La polizia constata tuttavia che il clima durante le manifestazioni è sempre più aggressivo.

Pallottole di gomma

Ieri sera, nella città federale il corteo non autorizzato ha richiesto la chiusura, per motivi di sicurezza, di diverse strade, comportando disagi al traffico e ai trasporti pubblici.

Sulla Piazza federale le forze dell’ordine hanno fatto uso di cannoni ad acqua dopo che alcuni manifestanti se la sono presa con una recinzione di protezione. Alcuni presenti hanno reagito lanciando oggetti in direzione di Palazzo federale e sparando petardi. La manifestazione è quindi stata dispersa.

L’utilizzo di pallottole di gomma e di gas irritanti è stato limitato e in piccole quantità, ha precisato Nause all’agenzia Keystone-Ats. La polizia ha dal canto suo indicato su Twitter che una persona è rimasta ferita durante scontri tra diversi gruppi.

Leggi anche:

Proteste anti pass Covid, notte di tensione in Piazza Federale

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved