KHACHANOV K. (RUS)
0
NADAL R. (ESP)
0
1 set
(0-2)
circola-il-doppio-delle-auto-dal-1980-ma-si-muore-5-volte-meno
Gli svizzeri passano in media 90 minuti al giorno nel traffico, di cui 8 minuti di attesa (Keystone)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
2 ore

Maurer accusa i media: ‘Presentano solo gli scenari peggiori’

Il consigliere federale sostiene che la pressione dei media sulla pandemia ha portato la politica ad applicare misure forse non necessarie
Svizzera
2 ore

Reparti di cure intense stabili, il problema è il personale

Nella maggior parte degli ospedali svizzeri la situazione si è stabilizzata, ma troppe assenze per malattia costringono a rinviare centinaia di interventi
la visita in germania
14 ore

Cassis a Berlino: relazione con l’Ue fondamentale

Il presidente della Confederazione faccia a faccia con il nuovo cancelliere tedesco Scholz, la ministra degli Esteri Baerbock e il presidente Steinmeier
Svizzera
17 ore

Latte bio: i contadini ottengono quattro centesimi in più

Adeguamento a partire da febbraio a causa dell’aumento dei costi di produzione dovuto a direttive più severe
votazioni del 15 maggio
18 ore

Legge Netflix, inoltrate 65mila firme

Si voterà sulla discussa tassa del 4%, ma anche sulla donazione degli organi e sulle frontiere
il dossier
18 ore

L’Ocse chiede alla Svizzera riforme sul mercato del lavoro

Ottimismo per il futuro della Confederazione e un Pil previsto in crescita del 3,5%. Tra i problemi il divario salariale tra uomini e donne
Svizzera
18 ore

No al consenso presunto per la donazione di organi

Inoltrate alla Cancelleria federale più di 64mila firme contro la revisione della legge sui trapianti che introduce il consenso presunto in senso lato
Svizzera
19 ore

Ricoveri e decessi calano a livello settimanale in Svizzera

Nonostante l’aumento dei casi, -26% di ricoveri con o a causa del Covid e -10% di decessi. Quasi due terzi delle vittime aveva più di 80 anni.
Svizzera
21 ore

In Svizzera situazione ospedaliera stabile, dimezzati i decessi

Nelle ultime 24 ore è diminuito il numero di nuovi pazienti Covid, resta stabile l’occupazione in cure intense
Svizzera
1 gior

Le donazioni di organi tornano ai livelli pre-pandemia

Nel 2021 Swisstransplant ha registrato 166 donatori di organi, 20 in più rispetto all’anno precedente. Resta elevato il numero delle persone in attesa.
05.08.2021 - 16:060
Aggiornamento : 18:44

Circola il doppio delle auto dal 1980, ma si muore 5 volte meno

Negli ultimi 40 anni, viaggiare in Svizzera è diventato sempre più sicuro. Il mezzo di trasporto più sicuro è il treno, il più pericoloso la moto.

Negli ultimi 40 anni, viaggiare in Svizzera è diventato sempre più sicuro. Anche se ci sono il doppio di auto private sulle strade, gli incidenti mortali sono un quinto rispetto al 1980. Il mezzo di trasporto più sicuro è il treno, il più pericoloso la moto. Negli ultimi dieci anni (2010-2019), in particolare, si è registrato in media un decesso ogni 67,3 miliardi di chilometri percorsi in treno, stando alle cifre pubblicate oggi dall'Ufficio federale di statistica (UST). Il rischio di perdere la vita è 68 volte maggiore in auto, 782 volte più alto in bicicletta e 1776 volte in moto.

Gli svizzeri passano in media 90 minuti al giorno nel traffico, di cui 8 minuti di attesa. La metà di questi tragitti è effettuato nel tempo libero (45,2 minuti). Per recarsi al lavoro il tempo medio è di 17,3 minuti, per gli acquisti di 13,2 minuti e per andare a scuola di 5,5 minuti. L'automobile è il mezzo di trasporto prescelto in quasi tre quarti dei casi (71%). La ferrovia è al secondo posto (16%), seguono poi gli spostamenti a piedi (4%), in autobus e tram (3%) e in bicicletta (2%).

Auto elettriche ancora molto rare

Il traffico stradale è cambiato non solo quantitativamente ma anche qualitativamente. Le auto elettriche, malgrado l'aumento registrato negli ultimi tempi, rappresentano ancora una quota trascurabile: dei quasi 4,7 milioni di automobili registrate in Svizzera nel 2020, solo 177'104 erano elettriche o ibride, ovvero il 3,75%.

Negli ultimi 20 anni, il segmento delle auto diesel è cresciuto di gran lunga di più. Il numero è più che decuplicato raggiungendo 1,4 milioni di vetture. Le auto a benzina sono diminuite di circa il 10% a poco meno di 3,1 milioni di veicoli.

50% di morti in meno grazie al lockdown

Nel 2020, primo anno della pandemia, il traffico stradale è diminuito significativamente e di conseguenza anche gli incidenti mortali. Nel 2019 sono decedute 42 persone per milione di abitanti in Svizzera, nel 2020 sono state solo 22, cioè il 52,4% in meno. In Europa è quasi un record: solo la Norvegia ha registrato una diminuzione leggermente più marcata, da 43 a 20 morti per milione di abitanti.

La maggior parte degli incidenti stradali in Svizzera sono stati causati dalla velocità elevata, oltre il 15% dei casi. L'alcol è la seconda causa e rappresenta poco meno del 10% del totale. La maggior parte degli incidenti mortali o che comportano gravi ferite è stato causato nel 2020 da uomini tra i 18 e i 24 anni, seguiti poi da uomini tra i 45 e i 64 anni. Le ragazze giovani (18 ai 24 anni) causano meno di 4 incidenti gravi per 10'000 abitanti in media, mentre i loro coetanei più di 9. La percentuale è più elevata per le donne dai 45 anni in su.

Solo il 2% di autostrade

La superficie della rete stradale nazionale è cresciuta del 50%, di gran lunga più di tutte le vie di trasporto negli ultimi 40 anni. Le altre strade sono aumentate solo del 15%. Le autostrade coprono però solo il 7% della superficie totale dell'infrastruttura di trasporto, e il 2% in termini di lunghezza.

I picchi di traffico nei giorni feriali sono tra le 7 e le 8 del mattino e tra le 5 e le 6 del pomeriggio. Il sabato, il volume di traffico è quasi lo stesso dei giorni feriali, tranne che il picco si verifica due ore più tardi al mattino e due ore prima nel pomeriggio. Il sabato sera la circolazione è due volte più densa che nelle sere feriali.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved