tredicesima-mensilita-avs-consegnate-le-firme
La consegna delle firme a Berna (Keystone)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
1 ora

Nell’Alto Vallese i guardiacaccia abbattono un lupo

L’abbattimento del lupo fra i comuni di Ergisch e Unterbäch era stato ordinato questa settimana dal Consiglio di Stato vallesano
Svizzera
1 ora

Pandemia, la Farmacia dell’esercito ha rispettato il mandato

Per il Consiglio federale si è mossa in modo corretto nell’acquisto di un sufficiente numero di mascherine. Ci sono stati errori, ma comprensibili
Svizzera
3 ore

La sfida ora è scolarizzare i 12mila giovani profughi ucraini

Emergenza Ucraina, Karin Keller-Sutter traccia un bilancio dell’accoglienza svizzera. Attese 10mila persone ogni mese
Svizzera
3 ore

Wef, più sicurezza a ‘impatto zero’ sulle finanze federali

Il cambio di stagione del Forum economico di Davos comporta nuove mansioni in fatto di sorveglianza. Ma senza ulteriori aggravi
Svizzera
3 ore

Gestione della pandemia: sia ancora Berna a occuparsene

Contro al parere del Consiglio federale, per i Cantoni a intervenire con misure appropriate in caso di necessità dovrebbe essere la Confederazione
Svizzera
5 ore

Controllo delle finanze, c’è margine per migliorare

Nel suo ultimo rapporto, il direttore Michel Huissoud si toglie qualche sassolino: ‘Berna più presente all’estero che sulle faccende interne’
Svizzera
5 ore

Elettricità, nel 2023 bolletta più salata (almeno) del 20%

Secondo un primo sondaggio, per un alloggio di 5 locali l’anno prossimo si pagheranno all’incirca 180 franchi in più
Svizzera
18 ore

La legge più inutile? Vietare le campane al collo delle mucche

Lo ha stabilito l’associazione ‘IG Freiheit’, che ha conferito l’annuale riconoscimento a una norma fatta valere a Berikon, nel canton Argovia
28.05.2021 - 21:34

Tredicesima mensilità Avs: consegnate le firme

L'iniziativa "Vivere meglio la pensione" lamenta una somma media mensile troppo bassa. ‘Rischio povertà in particolare per le donne’

Ats, a cura de laRegione

Le 137.550 firme a favore dell'iniziativa Vivere meglio la pensione (Iniziativa per una 13esima mensilità Avs) sono state consegnate oggi alla Cancelleria federale dall'alleanza che sostiene la proposta.

L'iniziativa chiede l'introduzione di una rendita Avs mensile supplementare, simile alla tredicesima che quasi tutti ricevono oggi. Calcolato su base mensile, ciò corrisponde a un aumento dell'8,33% della rendita Avs.

Si tratta della prima raccolta di firme conclusasi con successo in tempi di pandemia, precisa l'Unione sindacale svizzera (Uss), che è tra gli inizianti del testo. E ciò con circa sei mesi di anticipo sulla scadenza del termine per la raccolta delle sottoscrizioni, "il che dimostra quanto sia urgente questo progetto".

Le rendite dell'Avs non sono sufficienti per vivere. La metà delle persone che vanno in pensione oggi devono tirare avanti con una somma mensile inferiore ai 3.439 franchi, rilevano gli iniziativisti.

Le donne sono ancora più colpite: le loro rendite sono più di un terzo più basse di quelle degli uomini. Per molte di esse la povertà in età avanzata è un rischio molto reale.

E la situazione - sottolinea l'alleanza - non fa che peggiorare: a causa dei bassi tassi d'interesse, le rendite versate dalle casse pensione sono in costante calo da più di dieci anni. Dopo aver pagato l'affitto e i premi della cassa malattia, a molte persone resta poco per vivere.

Allo stesso tempo, le pensioni del secondo pilastro sono in caduta libera. Eppure, sottolinea l'Uss, il Parlamento non esita a presentare, con Avs 21, "un vero e proprio progetto di smantellamento" del primo pilastro. Se il Parlamento persiste con questo progetto, l'Uss lo combatterà con un referendum, è stato deciso oggi dai suoi delegati riuniti in assemblea a Berna.

Numero di beneficiari in aumento

Nel 2020, il numero di beneficiari di una rendita di vecchiaia è aumentato dell'1,5%, raggiungendo le 2'438'800 persone. Anche il numero di persone che godono di prestazioni dell'assicurazione per l'invalidità (Ai) è leggermente salito, raggiungendo quota 450'000.

L'AVS ha inoltre versato una rendita per i superstiti a 201'100 persone, ha precisato oggi l'Ufficio federale delle assicurazioni sociali (Ufas). In 6800 casi, le rendite pensionistiche sono state versate a persone assicurate residenti fuori dalla Svizzera. Le prestazioni dell'Ai pagate all'estero sono state 29'000.

Nel 2020 i contributi degli assicurati ammontavano a 34,1 miliardi. La Confederazione ha contribuito dal canto suo con 9,3 miliardi. Il punto di Idi Iva riscosso a favore dell'Avs ha fruttato 2,9 miliardi.

Dal canto suo l'Ai ha registrato una perdita di 400 milioni di franchi. Le spese sono ammontate a 9,6 miliardi, a fronte di entrate per 9,2 miliardi.

Con 5,3 miliardi, le rendite hanno fatto la parte del leone anche nelle spese dell'invalidità.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
avs berna pensione raccolta firme tredicesima mensilità
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved