vicenda-fifa-stefan-keller-si-ritira
Keystone
Finito nel tritacarne dell’inchiesta Fifa
19.05.2021 - 20:31

Vicenda Fifa, Stefan Keller si ritira

Il procuratore generale straordinario lascia il mandato a fine mese. Non senza criticare il Tpf e la sentenza con cui è stato ricusato.

Sarnen – Il procuratore generale straordinario della Confederazione Stefan Keller lascia il suo mandato a fine mese. Ciò dopo che due settimane fa il Tribunale penale federale (Tpf) aveva ammesso la richiesta di ricusazione presentata dal presidente della Fifa Gianni Infantino nei suoi confronti.

La Corte dei reclami penali del Tpf contestava a Keller, in una decisione datata 30 aprile, quattro comunicati stampa diffusi il 10 dicembre 2020, il 10 febbraio, l'8 e l'11 marzo 2021 e dichiarazioni rilasciate a una rivista specializzata. Così facendo ha violato la presunzione di innocenza e assunto una posizione di parte.

Sentenza presa ‘senza l’indipendenza necessaria’

La segreteria di Keller ha comunicato in serata che il procuratore generale straordinario ha informato la Commissione giudiziaria (Cg) che restituirà il mandato all'Assemblea federale. In precedenza egli ha spiegato alla Commissione che la sentenza del Tpf "non è né motivata in maniera convincente né contempla il diritto relativo alla prevenzione dei procuratori".

Bisogna ritenere che la sentenza "è orientata al risultato e non è stata presa con l'indipendenza necessaria". Vista l'attuale composizione del Tpf egli non si considera più in grado di portare a termine le indagini "in maniera proficua ed entro termini utili".

Posto rimesso a concorso

La Cg ha reso noto di aver preso atto della rinuncia al mandato e di essersi accordata con Keller che esso si concluda il 31 maggio. D'intesa con l'Autorità di vigilanza sul Ministero pubblico della Confederazione, la Commissione ha cominciato a preparare la selezione di un nuovo procuratore generale straordinario. Il concorso è stato riaperto per la terza volta e il termine per la presentazione delle candidature è stato fissato al 21 giugno, ha annunciato stasera in una nota.

Keller era stato nominato il 29 giugno 2020 e confermato dall'Assemblea federale alla fine di settembre. Presidente del Tribunale cantonale di Obvaldo, era responsabile delle indagini sui discussi incontri segreti tra l'allora procuratore generale della Confederazione Michael Lauber e Infantino, nell'ambito delle indagini dirette contro ex dirigenti della Fifa.

Il 29 luglio 2020 Keller aveva informato Infantino di aver aperto nei suoi confronti un procedimento per abuso di autorità, violazione del segreto d'ufficio, favoreggiamento e istigazione a tali atti.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
fifa gianni infantino procuratore generale straordinario stefan keller
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved