razzismo-in-svizzera-un-caso-su-tre-contro-persone-di-colore
Manifestazione a Bellinzona nel giugno 2020 (Ti-Press)
18.04.2021 - 13:31

Razzismo in Svizzera: un caso su tre contro persone di colore

Nel 2020 la discriminazione più frequente è stata quella sul posto di lavoro. A causa della pandemia aumentata quella nella sfera privata

Ats, a cura de laRegione

Il rapporto federale sul razzismo ha registrato l'anno scorso 572 casi di discriminazione tramite minacce, insulti e gravi discriminazioni, mentre in 49 casi si sono registrati atti di violenza. Come negli anni precedenti le più colpite, in 206 casi, sono state le persone di colore, riporta il ‘SonntagsBlick’ citando un rapporto non ancora pubblicato della Commissione federale contro il razzismo e dell'associazione humanrights.ch. Secondo i 21 uffici cantonali che si occupano di razzismo, in cento casi gli attacchi hanno riguardato musulmani e persone della regione araba. La discriminazione più frequente è stata quella sul posto di lavoro (95 casi). A causa delle restrizioni pandemiche, il numero di aggressioni nella sfera privata è aumentato. Di conseguenza, 72 casi si sono verificati nei quartieri abitati o nelle vicinanze. Inoltre ci sono stati episodi di razzismo nella sfera pubblica (67), nell'amministrazione (67) e nelle istituzioni educative (58).

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
discriminazione sfera sfera privata svizzera
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved