covid-il-giorno-dei-test-fai-da-te
Risultati in 15 minuti (Ti-Press)
Svizzera
07.04.2021 - 07:420
Aggiornamento : 11:22

Covid, il giorno dei test ‘fai da te’

Disponibili in tutte le farmacie, ognuno ha diritto a 5 test gratuiti al mese. Obiettivo: almeno uno per il 40% della popolazione

A partire da oggi i test "fai da te" sono disponibili in tutte le farmacie svizzere. Ogni persona ha diritto a un massimo di cinque test gratuiti al mese.

Per ottenerli bisogna presentare la tessera della cassa malattia. Questo permette di controllare se la persona interessata ha già ricevuto la sua quota e di evitare che ne riceva di più visitando diverse farmacie.

È possibile ritirare i cinque test senza prendere un appuntamento, ma è stato chiesto ai clienti di non precipitarsi tutti in farmacia sin da oggi. "Non sarà possibile servire tutti allo stesso tempo", ha avvertito Martine Ruggli, presidente di PharmaSuisse, la settimana scorsa. Gli autotest sono destinati solo alle persone che non hanno sintomi e non hanno contatti con persone in un gruppo a rischio, ha detto in un'intervista al Blick martedì.

Un'istantanea

Ci saranno abbastanza test per tutti, ma inizialmente potrebbero esserci problemi di forniture, ha precisato Ruggli lunedì alla televisione della Svizzera tedesca SRF. Otto milioni di autotest saranno probabilmente sufficienti per la prima settimana, dopo di che Roche ne produrrà un milione al giorno.

Inizialmente, secondo la presidente di Pharmasuisse, circa 300 farmacie in tutta la Svizzera offriranno i test. Un risultato negativo è però solo "un'istantanea" e non "esclude completamente un'infezione da coronavirus", avverte l'UFSP sul suo sito web. Il risultato inoltre è valido solo per un solo giorno. I test "fai da te" quindi non sostituiscono l'obbligo di rispettare le norme igieniche e i concetti di protezione. Se l'esito è positivo, si consiglia alle persone interessate di farlo confermare da un test PCR e di rimanere a casa nel frattempo.

Risultato in 15 minuti

L'obiettivo del Consiglio federale è che il 40% della popolazione si sottoponga a un test settimanale. Finora erano disponibili solo i test rapidi e i test PCR e dovevano essere eseguiti da specialisti e analizzati in laboratorio. I nuovi test disponibili nelle farmacie invece permettono di fare tutto da soli.

La confezione contiene un tampone di cotone che deve essere inserito fino a 3-4 cm in ogni narice per quattro volte. Deve poi essere infilato in una provetta contenente un liquido e una goccia di questa miscela viene analizzata su uno strumento simile a un test di gravidanza. Il risultato è disponibile in 15-20 minuti. Se appare una barra, il test è negativo. Due barre indicano un risultato positivo.
 
 

 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved