DJOKOVIC N. (SRB)
0
DELLIEN H. (BOL)
0
1 set
(2-1)
BENCIC B. (SUI)
PEGULA J. (USA)
09:30
 
ufsp-il-certificato-vaccinale-sara-disponibile-in-estate
Non ci sarà invece nessun registro centrale delle vaccinazioni (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
14 ore

Il Plr: 'I non vaccinati senza sintomi paghino il test Covid'

Secondo i liberali, eventuali restrizioni future dovrebbero essere applicate solo a chi si potrebbe vaccinarsi ma si rifiuta di farlo
Svizzera
15 ore

Proiettile vecchio di cent'anni rimosso dalle rive del Sitter

Era una granata d'acciaio da 7,5 cm proveniente da un antico pezzo di artiglieria: oggi a mezzogiorno è stata portata via da un camion messo in sicurezza
Svizzera
16 ore

Panne all’aereo: Parmelin salta l’incontro con Naruhito

Problemi tecnici al jet del Consiglio federale in volo per Tokyo. Cancellati gli appuntamenti con l’imperatore e il ministro degli esteri giapponesi.
Svizzera
16 ore

Vaccini e effetti collaterali: non gravi quasi 2/3 dei casi

Delle 4'319 notifiche di effetti indesiderati, 2'782 (64,4%) sono classificate come 'non serie'. L'età media delle persone colpite è di 60,2 anni
Svizzera
16 ore

La grandine ha causato più danni delle inondazioni in Svizzera

Ammontano a centinaia di milioni di franchi i danni causati dalla grandine, secondo i dati delle assicurazioni
Svizzera
17 ore

Marijuana in coltura di canapa legale: mille piante sequestrate

In una serra di Rothenturm (Sz): il 60enne responsabile dell'impianto ha ammesso che quanto coltivato contiene stupefacente
Svizzera
18 ore

Vaccinato con due dosi il 46,1% della popolazione svizzera

La media delle vaccinazioni è di 45'536 al giorno. Il ritmo è diminuito del 17% rispetto alla settimana scorsa
Svizzera
18 ore

Quest'anno le pere e le mele si faranno attendere

La fioritura in Svizzera è avvenuta 17 giorni dopo rispetto al 2020, i frutti potranno essere raccolti con tre settimane di ritardo rispetto all'anno scorso
Svizzera
19 ore

In Svizzera calano (di poco) i contagi, 2 decessi

Il tasso di positività scende di oltre un punto percentuale. La situazione ospedaliera resta stabile a livelli bassi circa i letti occupati da pazienti Covid
Svizzera
20 ore

Due ex islamisti condannati dal Tribunale penale federale

Condanne a 30 mesi di reclusione, parzialmente sospesi, e 22 mesi sospesi per due residenti a Ginevra. Entrambi si sono distanziati dall'Islam radicale
Svizzera
21 ore

Raffreddare la città usando il fiume, Berna ci pensa

L'azienda comunale che si occupa dell'infrastruttura della capitale sta pensando di usare l'energia dell'Aare per impianti di raffreddamento ecologici
Svizzera
1 gior

La task-force: sistema 'a colori' per i Paesi a rischio

Gli esperti chiedono la quarantena per chi proviene da una zona 'viola', ovvero ad alta circolazione di varianti preoccupanti anche per i vaccinati
Svizzera
1 gior

'Cultura del rispetto': il biscotto Negrita cambia nome

Questione di sensibilità: Nestlé cambierà il nome del popolare biscotto, venduto da 60 anni in Cile. Si chiamerà Chokita.
Svizzera
24.03.2021 - 15:240
Aggiornamento : 18:13

Ufsp: il certificato vaccinale sarà disponibile in estate

Il documento che verrà riconosciuto a livello internazionale attesterà l'avvenuta somministrazione del siero

Un certificato vaccinale riconosciuto a livello internazionale dovrebbe essere disponibile in Svizzera entro l'estate. Il documento rivelerà un'avvenuta somministrazione del siero, ma non i test o un'infezione da coronavirus.

Prove di un tampone o della malattia saranno integrate al certificato Covid-19 solo in secondo tempo, ha riferito nella consueta conferenza stampa in linea degli esperti della Confederazione Anne Lévy, direttrice dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP).

Aeroporti consultati

"Vogliamo essere in grado di emettere un certificato di vaccinazione che sia a prova di falsificazione e riconosciuto a livello internazionale", ha detto. Ci sono contatti con l'Unione europea (Ue), ma la Svizzera non aspetterà gli sviluppi a Bruxelles.

Non ci sarà in alcun caso un registro centrale delle vaccinazioni dato che non c'è una base legale. Ai lavori per sviluppare il documento, che dovrà essere disponibile sia in forma cartacea che digitale, sono associati i Cantoni, il Dipartimento federale di giustizia e polizia, ma anche l'economia privata, ad esempio gli aeroporti.

Rammarico per lemievaccinazioni.ch

L'introduzione del certificato di vaccinazione non ha nulla a che fare con lemievaccinazioni.ch. "Vogliamo lavorare indipendentemente dalla fondazione che gestisce la piattaforma", ha detto Lévy.

Il portale è stato disattivato ieri a causa di una fuga di dati. L'UFSP se ne rammarica e ha imposto alla fondazione di non tornare in linea fino a quando le informazioni saranno sicure e verificabili.

Masserey lascia cda

In relazione con la vicenda, Virginie Masserey, responsabile della sezione Controllo delle infezioni all'UFSP, ha annunciato che si dimette dal consiglio di amministrazione della piattaforma, una posizione che ha ricoperto "a titolo personale" dal primo gennaio.

"Non ho ancora preso parte a nessuna delle riunioni o decisioni di questo consiglio", ha detto rispondendo a una domanda di un giornalista. "Non ricevo alcun compenso e non ho alcun interesse finanziario", ha precisato. "Sono lì come esperto di salute pubblica e non come rappresentante dell'UFSP e non ho alcuna responsabilità diretta nell'assegnazione del mandato per myCOVIDvac", sito gestito per conto della Confederazione dalla Fondazione lemievaccinazioni, ha aggiunto. Si è ritirata perché la separazione dei ruoli sia "chiara" e per "evitare qualsiasi malinteso a questo riguardo".

Effetti della campagna vaccinale visibili

"Sembra che stiamo cominciando a vedere gli effetti della vaccinazione per le persone oltre gli 80 anni", ha poi detto, discutendo di aspetti epidemiologici. Per questa fascia d'età, le ospedalizzazioni continuano a diminuire, e le infezione nelle case per anziani "sono in costante calo".

La tendenza generale però è quella di un aumento delle infezioni: "Un mese fa, eravamo a una quota di circa 1000 casi al giorno, oggi siamo a circa 1800". Il numero di ricoveri e di morti, invece, rimane stabile. Accanto alla vaccinazione, l'esperta ritiene che ci siano altre ragioni. In primo luogo, "come sempre", c'è uno sfasamento temporale tra l'aumento delle infezioni e il numero di ricoveri e decessi. In secondo luogo, attualmente sono soprattutto i giovani che si infettano e le persone anziane potrebbero infettarsi più tardi.

Secondo l'UFSP, il 36% delle persone vulnerabili sono state vaccinate. Nel complesso, il 9% della popolazione totale aveva ricevuto almeno una dose del siero e il 5,4% è completamente vaccinato.

Pur riconoscendo che il numero di infezioni è diminuito nelle case di riposo grazie al vaccino, Martin Ackermann, presidente Task force scientifica COVID-19 ha fatto notare che il 70% dei pazienti in terapia intensiva ha meno di 70 anni. Il numero di letti occupati in questi reparti deve dunque continuare a essere un indicatore chiave.

Precauzioni per feste pasquali

In vista delle imminenti feste pasquali, Masserey ha invitato la popolazione a prevedere riunioni di famiglia all'esterno e rispettando le distanze. Ha inoltre raccomandato di sottoporsi a test.

A questo proposito, per l'UFSP non c'è rischio di carenza di materiale dato che sul mercato ci sono tamponi in abbondanza. Quelli da praticare autonomamente saranno invece "disponibili tra alcune settimane", ha affermato Lévy.

Test di massa sulla buona strada

L'Istituto svizzero per gli agenti terapeutici (Swissmedic) sta attualmente preparando un'autorizzazione speciale per questi test, che potranno essere ottenuti gratuitamente nelle farmacie.

Secondo Lévy, si stanno facendo progressi anche con i test di massa: 22 Cantoni dispongono di un concetto in materia, in due il meccanismo funziona bene e tre hanno avviato progetti pilota. In futuro, test fatti periodicamente e gratuiti saranno disponibili nelle scuole, nelle aziende e nelle amministrazioni.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved