l-etichetta-nutri-score-diventa-internazionale
(Keystone)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
13 ore

Primo Sì al divieto nazionale per le terapie di conversione

La Comm. affari giuridici al Nazionale approva una mozione che vieta le terapie volte a modificare o reprimere orientamento sessuale o identità di genere
Svizzera
14 ore

Neomamme più protette dal licenziamento, no a proposta ticinese

La Commissione affari giuridici al Nazionale ha respinto il testo che estendeva a 12 mesi, anziché 16 settimane, il periodo di protezione dopo il parto
Svizzera
17 ore

La Legge sugli embarghi non va modificata

È il parere della Commissione per la sicurezza del Consiglio degli Stati, che propone di respingere la riforma approvata dal Nazionale
Svizzera
17 ore

Tariffe forfettarie ambulatoriali sulla buona strada

Il documento elaborato da Ospedali svizzeri (H+) e assicuratori malattia santésuisse potrebbe diventare effettivo entro la fine del 2023
Svizzera
17 ore

I camper devono poter pesare di più. Fino a 4,25 tonnellate

Inoltrata alla Cancelleria federale una petizione che chiede di innalzarne il limite. Per poterli guidare, però, saranno necessari corsi ad hoc
Svizzera
19 ore

Urgono soluzioni sui binari per il transito nord-sud

I lavori nella Valle del Reno minano la regolarità del traffico merci: l’industria ferroviaria svizzera un’alternativa sulla riva francese
Svizzera
19 ore

‘Il sondaggio non è stato condotto in maniera obiettiva’

Gli oppositori alla riforma Avs puntano il dito sulle risultanze dell’inchiesta. ‘Ignorato il divario pensionistico delle donne’
Svizzera
20 ore

Motociclista gravemente ferito sul Flüela

L’uomo, un 28enne austriaco, è stato tradito dall’asfalto scivoloso. Cadendo è andato a sbattere contro il guardrail
Svizzera
20 ore

Reti termiche, ecco la carta per il loro potenziamento

Direttori cantonali dell’energia, Associazione dei Comuni svizzeri e Unione delle Città svizzere gomito a gomito per promuovere il teleriscaldamento
16.02.2021 - 17:39
Aggiornamento: 21:08

L'etichetta Nutri-Score diventa internazionale

La classificazione a semaforo per i cibi più o meno sani avrà una regia coordinata che comprende la Svizzera e altri sei Paesi europei

L'introduzione dell'etichetta nutrizionale a "semaforo" Nutri-Score, che classifica gli alimenti con cinque colori e altrettante lettere a seconda del contenuto "buono" o "cattivo", sarà coordinata a livello internazionale.

A tale scopo, precisa una nota odierna dell'Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria (Usav), la Svizzera, assieme a Belgio, Francia, Germania, Lussemburgo, Paesi Bassi e Spagna, ha deciso di istituire un meccanismo di coordinamento transnazionale.

Salute dei consumatori

Il Nutri-Score - sostenuto dall'Usav dall'autunno 2019 - assegna un punteggio complessivo agli alimenti tenendo conto degli ingredienti "buoni" (fibre, frutta) o "cattivi" (grassi, zuccheri). La scala va da una A su sfondo verde scuro - la valutazione migliore - a una E su sfondo rosso, quella peggiore.

La collaborazione internazionale avverrà attraverso un comitato direttivo e un comitato scientifico con l'obiettivo di facilitare l'impiego volontario da parte delle industrie alimentari del sistema di caratterizzazione Nutri-Score.

I precursori

Il sistema Nutri-Score è oggetto di interesse anche da parte della politica: il 24 settembre scorso, il Consiglio nazionale ha adottato un postulato mediante il quale chiede al Consiglio federale di analizzare come migliorare l'uso del Nutri-Score e aumentare la percentuale minima di alimenti che deve recare questa etichetta. Ad ogni modo, l'industria alimentare elvetica non è rimasta a guardare: nel 2019, la multinazionale Nestlé ha introdotto Nutri-Score. L'azienda di Vevey aveva annunciato di voler utilizzare questa etichetta entro la fine del 2021 su tutti i prodotti in cui è applicabile. L'iniziativa di Nestlé si spiega anche per ragioni economiche: la concorrente Danone ha già introdotto Nutri-Score, etichetta lanciata in Francia nel 2017.

L'industria alimentare viene ripetutamente criticata per l'offerta di prodotti non sani. Nel giugno 2018, Nestlé aveva annunciato l'adesione a questa etichetta dopo aver dapprima sostenuto un sistema alternativo assieme ad altri giganti agroalimentari come Mondelez, PepsiCo, Coca-Cola Company, Mars e Unilever.

Un aiuto per chi acquista

Secondo l'Usav, Nutri-Score è uno strumento di riferimento che aiuta i consumatori a fare scelte sane durante la spesa, oltre a motivare l'industria alimentare a migliorare la qualità nutrizionale degli alimenti offerti. Dal momento che le informazioni sugli imballaggi degli alimenti sono sovente difficili da capire, Nutri-Score dovrebbe permettere di vedere immediatamente il valore nutritivo totale di un alimento. Ad oggi, secondo l'ufficio, 34 produttori e dettaglianti svizzeri si sono impegnati a introdurre Nutri-Score; 56 marche e oltre 1300 prodotti sono già o saranno presto caratterizzati con Nutri-Score.

Dopo la Francia nel 2017, il Belgio ha introdotto il sistema nel 2018, mentre lo stesso anno la Spagna annunciava la sua intenzione di lavorare con questo sistema. Nel 2019 è stata la volta della Germania, della Svizzera e dei Paesi Bassi. Nel 2020 si è aggiunto anche il Lussemburgo.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
alimenti cibo etichetta nutri-score salute
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved