ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
1 ora

Il passaggio alle nuove polizze con Qr è filato liscio

La Posta segnala pochi disagi. In molti hanno pagato le fatture nell’ultimo giorno di validità delle vecchie polizze
Svizzera
2 ore

Casse malati care, ma si risparmia con i giusti accorgimenti

Cambiare assicurazione, modificare la franchigia o scegliere un altro modello di cure può attenuare l’annunciato aumento dei premi
Svizzera
2 ore

Comprare casa costa sempre di più, nonostante i tassi all’insù

Il mercato rimane dominato dalla robusta domanda di alloggio e dall’offerta tuttora limitata
rincari
14 ore

Rallenta l’inflazione in Svizzera: +3,3%

I dati di settembre fanno segnare un lieve calo rispetto ad agosto. È la prima volta che accade dopo 20 mesi consecutivi di numeri in crescita o stabili
Svizzera
15 ore

Traffico sulla A13 e la A28, niente ‘bacchetta magica’

Il problema del traffico turistico di aggiramento sulle due arterie grigionesi impone una strategia sovracantonale
Svizzera
16 ore

Tentata rapina a mano armata a Crans Montana

Preso di mira, poco prima delle 6, un negozio del centro. È caccia ai malviventi (due) in Vallese
Svizzera
17 ore

Cresce il numero di persone con livello d’istruzione terziario

Tra i 25-34enni nell’arco di vent’anni la quota è raddoppiata: nel 2021 uno su due aveva conseguito un diploma corrispondente
Svizzera
19 ore

All’aeroporto di Zurigo-Kloten, la ripresa pare confermata

In settembre i movimenti sono stati 20’355, un 3% in meno rispetto ad agosto ma di quasi un terzo superiore allo stesso mese del 2021
09.09.2020 - 17:59

Caso Lauber, sarà verosimilmente Stefan Keller ad indagare

L'inchiesta penale contro l'ex procuratore generale della Confederazione Michael Lauber dovrebbe venir affidata a chi ne chiese la revoca dell'immunità

Ats, a cura de laRegione
caso-lauber-sara-verosimilmente-stefan-keller-ad-indagare
Stefan Keller (Keystone)

Stefan Keller, presidente del Tribunale d'appello e amministrativo di Obvaldo, dovrebbe condurre l'inchiesta penale nei confronti dell'ex procuratore generale della Confederazione, Michael Lauber, accusato di abuso di autorità, violazione del segreto d'ufficio e favoreggiamento.

La scelta definitiva di un procuratore generale straordinario della Confederazione nella persona di Keller, proposto oggi dalla Commissione giudiziaria del parlamento, incombe all'Assemblea federale che si riunirà per l'occasione il 23 di settembre. Keller è il procuratore straordinario che ha presentato la richiesta di revoca dell'immunità di Michael Lauber, si legge in una nota odierna della commissione giudiziaria. Infine, quest'ultima ha definito la procedura per la scelta del successore di Michael Lauber, il cui posto è stato messo a concorso all'inizio di settembre. A tale scopo ha deciso di adottare una procedura in due fasi con ulteriori approfondimenti.

Fu Keller a chiedere di togliere l'immunità all'ex capo del Mpc

L'ex capo del Ministero pubblico della Confederazione (Mpc), Lauber, dovrà rispondere davanti alla giustizia dei suoi incontri segreti con il presidente della Federazione internazionale di calcio (Fifa) Gianni Infantino. A chiedere al parlamento che a Lauber venisse tolta l'immunità è stato lo stesso Keller. A fine luglio, il magistrato aveva presentato una richiesta alla Commissione degli affari giuridici degli Stati e alla Commissione d'immunità del Nazionale, entrambe accolte. Nella sua domanda, Keller rilevava che allo stato attuale restano oscuri gli scopi reali degli incontri - non verbalizzati e non documentati - avvenuti tra Lauber, Infantino e il procuratore generale dell'Alto Vallese Rinaldo Arnold. Non è pertanto possibile escludere un obiettivo rilevante dal profilo penale. In caso di dubbio, sosteneva Keller, si deve promuovere un procedimento penale.

Il caso Lauber

Dopo che gli è stata tolta l'immunità, interrogato da Keystone-ATS, Lauber si era limitato a dire di aver preso atto della decisione della commissione. In precedenza, Lauber aveva fatto notare come l'Autorità di vigilanza del Ministero pubblico della Confederazione, il Tribunale penale federale e il Tribunale amministrativo federale - autorità che hanno investigato sugli incontro con Infantino - non avessero rilevato elementi per un procedimento penale.

L'ex procuratore generale della Confederazione, travolto dal caso, ha finito col presentare le sue dimissioni lo scorso 24 luglio. Ha lasciato l'incarico a fine agosto. Le sue funzioni sono state assunte ad interim dai due vice, Ruedi Montanari e Jacques Rayroud. Il prossimo procuratore generale della Confederazione dovrebbe essere eletto dall'Assemblea federale durante la sessione invernale di dicembre.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved