England
1
Croazia
0
fine
(0-0)
Austria
Macedonia del Nord
18:00
 
DJOKOVIC N. (SRB)
0
TSITSIPAS S. (GRE)
2
3 set
(6-7 : 2-6 : 4-1)
giura-e-vaud-rendono-obbligatorie-le-mascherine-nei-commerci
La misura entrerà in vigore lunedì nel Giura e mercoledì in Canton Vaud (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
3 min

Salari: passano iniziative a Basilea e nel Giura

Basilea città è il primo cantone svizzero-tedesco a introdurre una paga oraria minima. Uguaglianza salariale nel Giura
Svizzera
32 min

Voto su iniziative agrarie: stravince il no

L'iniziativa per acqua potabile pulita e cibo sano e quella "Per una Svizzera senza pesticidi sintetici" sono entrambe fallite
Svizzera
46 min

Legge CO2, ‘chiara reazione d’orgoglio nelle zone rurali’

Il consigliere nazionale Piero Marchesi analizza il ‘no’ alla normativa respinta dal 51% della popolazione. E spiega cosa intende fare l’Udc in ambito climatico.
Svizzera
1 ora

Legge misure di polizia, il sì è solido in tutti i Cantoni

L’Associazione ‘Uniti dal diritto’ invita a un maggior controllo parlamentare per la corretta applicazione
Svizzera
1 ora

Gli svizzeri respingono di misura la legge sul CO2

Il ‘no’ si attesta al 51%, indica l’istituto gfs.bern. Una sorpresa, benché relativa. Evidente la frattura città/campagna.
Svizzera
2 ore

Legge CO2, si rafforza la tendenza al ‘no’

La terza proiezione del gfs.bern indica sempre un rapporto 51%/49%, ma il margine d’errore si è ridotto. Il gfs.bern: alla fine molto più probabile un no.
Svizzera
5 ore

Votazioni, chiuse le urne. Le prime proiezioni

Sì alle leggi Covid e terrorismo. Respinte le due iniziative sull'agricoltura. Legge sul CO2 in bilico: per ora no al 51%. Temi cantonali verso il sì
Svizzera
5 ore

Zurigo, due coniugi si sparano a vicenda. Morto l'uomo

Finisce nel sangue la lite di una coppia in un appartamento di Dübendorf. Anche la donna ha riportato ferite gravi da arma da fuoco
Svizzera
6 ore

Caduta mortale per un motociclista in Vallese

Il cittadino portoghese di 25 anni ha perso il controllo della moto ed è uscito di strada. È deceduto all'ospedale di Sion dopo il ricovero.
Svizzera
8 ore

Treni notturni, potenziamento in... arrivo nel 2025

Le Ffs stanno pianificando altre dieci linee e 25 destinazioni, a cominciare da Amsterdam e Roma. E non mancheranno vagoni più confortevoli
Svizzera
8 ore

La pandemia ha reso la Svizzera più attrattiva per i ricchi

I fattori vincenti: stabilità politica ed economica e basso livello del debito pubblico
Svizzera
8 ore

Torna la voglia di viaggiare. E anche gli hotel sorridono

Secondo il barometro dei viaggi del Tcs uno svizzero su due immagina di trascorrere le ferie all'estero: Italia, Francia e Grecia in testa
Svizzera
1 gior

Grigioni, perde il controllo dell'auto e finisce contro un muro

È successo ieri sera a un ragazzo di 21 anni. L'impatto è stato così violento che il veicolo si è ribaltato
Svizzera
03.07.2020 - 16:370
Aggiornamento : 17:52

Giura e Vaud rendono obbligatorie le mascherine nei commerci

Si allarga la lista dei cantoni che hanno deciso di fare un passo in più per cercare di contenere il numero di contagi di coronavirus

Si allarga la lista dei cantoni elvetici che hanno deciso di fare un passo per cercare di contenere il numero di contagi di coronavirus, o almeno per riuscire a rintracciare chi potrebbe essere entrate a contatto con persone infette. Numerose le autorità che hanno deciso per un giro di vite nei locali notturni, ma a spingersi oltre sono stati Giura e Vaud, dove a partire dalla prossima settimana sarà obbligatorio indossare la mascherina nei commerci.

La misura nel canton Giura, primo cantone elvetico a introdurla, entrerà in vigore già lunedì prossimo e riguarda le persone al di sopra dei 12 anni, ha annunciato oggi il governo cantonale.

"Da una decina di giorni il canton Giura sta affrontando un'impennata del coronavirus con più di venti nuovi casi positivi confermati", ha indicati oggi il governo giurassiano, precisando che l'obbligo di indossare la mascherina nei negozi e nelle attività commerciali - che sarà in vigore per un periodo di due mesi - può essere esteso a seconda dell'evoluzione della situazione.

Una misura simile è stata adottata anche dal canton Vaud, che dal prossimo mercoledì renderà obbligatorio l'uso della mascherina in tutti i negozi del cantone se esso è frequentato da più di 10 persone. Il provvedimento è stato annunciato questo pomeriggio dal governo vodese.

La maschera sarà obbligatoria anche per il personale di vendita, ha aggiunto il Consigliere di Stato Philippe Leuba, chiedendo l'assoluto rispetto delle distanze sanitarie. Ha anche annunciato un sistema più rigoroso per i bar e le discoteche, in particolare per quanto riguarda la tracciabilità. Per i ristoranti, l'uso di mascherine non sarà obbligatorio per i clienti, ma "fortemente raccomandato" per il personale. Anche in questo caso è richiesta la raccolta dei dati dei clienti.

Locali notturni nel mirino

In diverse zone della Svizzera a finire nel mirino è soprattutto la vita notturna. Dal momento che nelle discoteche e nei club è difficile mantenere la distanza e dunque fare prevenzione, è opportuno poter disporre delle informazioni personali degli avventori per poterli rintracciare in seguito.

Dopo Zurigo, Berna, Argovia, Soletta e Ticino, anche Basilea Campagna e da ultimo Vaud vogliono rafforzare i controlli per evitare nuove propagazioni di coronavirus in seguito alla "movida".

Quanto accaduto a Zurigo, ma anche in altri locali dei cantoni di Argovia, Soletta e Ticino negli scorsi weekend, non deve più ripetersi: alcuni clienti non hanno fornito i loro reali dati di contatto o la loro identità, rendendo incompleta la tracciatura dei contatti in caso di infezioni. Gli organizzatori dovranno dunque verificare l'autenticità dei dati personali forniti dagli avventori tramite un controllo sistematico dei documenti di identità. A Berna, Soletta e Argovia - e presto anche nel canton Vaud - tali verifiche valgono anche per i bar.

Soletta: non si isola, 280 in quarantena

A Soletta, una persona risultata positiva al test del coronavirus non ha rispettato le misure di isolamento e si è recato a due eventi a Grenchen (SO) lo scorso weekend. In seguito alla bravata, il medico cantonale ha dovuto ordinare la quarantena di dieci giorni a circa 280 persone.

Le violazioni delle misure di quarantena e di isolamento possono essere punite penalmente con ammende. Il Cantone sta attualmente esaminando la possibilità di intraprendere un'azione legale contro la persona che non ha rispettato le misure di isolamento, ha indicato oggi la cancelleria cantonale solettese.

Cantoni per obbligo identificazione nei locali

La Conferenza dei direttori cantonali della sanità (CDS) raccomanda di introdurre l'obbligo di identificarsi per recarsi in un bar o in un club. La misura garantirebbe un tracciamento dei contatti e aiuterebbe a frenare la propagazione del coronavirus.

Zurigo, Berna, Argovia, Soletta, Basilea Città, Basilea Campagna e Lucerna hanno già annunciato che rafforzeranno i controlli d'identità all'entrata dei locali notturni, in seguito ai recenti casi di contagio. Gli organizzatori dovranno verificare l'autenticità dei dati indicati dai clienti.

In materia di igiene e condotta "un approccio nazionale è auspicabile", si legge in un comunicato odierno della CDS. È infatti chiaro che il concetto di protezione per bar e club "presenti lacune considerevoli o possa essere aggirato".

Se i nuovi concetti proposti non venissero rispettati, "misure supplementari" dovrebbero essere prese. Una nuova limitazione degli orari d'apertura, una restrizione più importante del numero di persone o anche una chiusura totale "dovrebbero essere previsti per legge".

© Regiopress, All rights reserved