Zurigo
0
Young Boys
0
2. tempo
(0-0)
Lucerna
Basilea
16:30
 
Losanna
Servette
16:30
 
Milan
1
Sassuolo
2
1. tempo
(1-2)
Spezia
0
Bologna
0
1. tempo
(0-0)
Lakers
Ajoie
15:45
 
Zugo Academy
Sierre
15:45
 
Winterthur
La Chaux de Fonds
16:00
 
da-sabato-mascherine-obbligatorie-nei-negozi
Il direttore del Dss Raffaele De Rosa e il medico cantonale Giorgio Merlani (Ti-Press/Archivio)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
6 min

‘Un ente comunale’ per tutte le case anziani di Bellinzona

Lo chiede l’Mps con una mozione che suggerisce anche l’inclusione delle tre strutture private e dell’Assistenza e cure a domicilio
Luganese
18 min

Mobilità scolastica, si punta sul credito-quadro

Il messaggio sarà ispirato da uno studio svolto presso le sedi scolastiche di Lugano
Ticino
24 min

‘Il governo agisca subito contro la ripresa della pandemia’

Lo chiedono i deputati in Gran Consiglio dell’Mps che propongono la mascherina obbligatoria nelle scuole elementari e durante eventi pubblici
Luganese
35 min

Rossi (No): ‘Intercettata la forte perplessità dei cittadini’

Colui che ha impersonificato con Fulvio Pelli il fronte contrario al Polo sportivo ed eventi di Lugano commenta la sconfitta del referedum
Ticino
37 min

Ocst, Fabiola Gnesa presidente del comitato statali

L’ha eletta l’assemblea tenutasi lo scorso 24 novembre. Subentra all’uscente Enrico Pusterla
Luganese
38 min

Manno, i giovani con Fazzini, Pestoni e Roos

Ricevimento a tinte sportive per i 18enni del Comune sul Vedeggio
Ticino
49 min

In Ticino 65,3% di Sì alla Legge Covid, solo 3 comuni per il No

Il 56,1% dei ticinesi ha inoltre approvato l’iniziativa sulle cure infermieristiche. No al 63,4% all’iniziativa Giustizia, con soli due comuni favorevoli
Luganese
1 ora

Lugano dice ‘sì’ al Polo sportivo e degli eventi (Pse)

A votare a favore della realizzazione dell’opera quasi il 57% degli elettori luganesi. Partecipazione del 62,52% degli elettori
Luganese
1 ora

Il pugilato tra suoni e parole

Incontro pubblico martedì nella Biblioteca cantonale di Lugano
Luganese
2 ore

Paolo Beltraminelli eletto alla testa del Ppd di Lugano

Tutto come da pronostico all’assemblea sezionale; la presidenza era vacante da quasi due anni
Locarnese
4 ore

Locarno, in ricordo di Pierre Codiroli

Al Liceo di Locarno martedì vi sarà un incontro-tributo al docente, ricercatore e scrittore scomparso nel 1996
Locarnese
5 ore

Brissago, famiglie patrizie riunite in assemblea

L’ente terrà una seduta martedì prossimo alle 20, nella sala del Consiglio comunale
Locarnese
5 ore

Locarno, pranzo Atte e tombola

Appuntamento giovedì prossimo al Centro diurno. Iscrizioni entro martedì
Ticino
20 ore

L’UDC non commenterà con la RSI i risultati delle votazioni

I democentristi: ‘Professionalità e imparzialità non sono garantite’. L’emittente respinge le accuse
Bellinzonese
22 ore

Nuovo Irb: ‘Sogno realizzato’ a favore delle scienze della vita

Oggi si è tenuta la cerimonia d’inaugurazione del nuovo edificio a Bellinzona. Una giornata di festa che permette di guardare ‘al futuro con ottimismo’
Ticino
08.10.2020 - 10:340
Aggiornamento : 17:59

Da sabato mascherine obbligatorie nei negozi

Aumenti dei casi Covid-19 in Ticino, le decisioni del governo: discoteche e club chiusi fino alla fine di ottobre da domani sera

Il Consiglio di Stato chiude discoteche, sale da ballo e club. Giro di vite nella movida, a seguito dell'aumento dei contagi in quel contesto. Lo ha appena comunicato il presidente del Consiglio di Stato Norman Gobbi. Inoltre, verrà introdotto l'obbligo della mascherina nelle strutture commerciali anche per la clientela. Le misure entreranno in vigore da domani sera per quanto riguarda le discoteche, mentre da sabato per i negozi. Per quanto concerne l'obbligo d'indossare le mascherine nei negozi, conferma Gobbi, sono previste delle sanzioni «definite nell'ambito della Legge federale sull'epidemie», in caso di mancato rispetto della disposizione adottata dal governo. 

Si mangerà solo ai tavoli

In tutte le strutture della ristorazione è ammessa solo la consumazione al tavolo. I gerenti dovranno provvedere alla raccolta dei dati di almeno una persona per tavolo, per garantire il contact tracing. Le liste dovranno essere messe a disposizione 7 giorni su 7.

Gobbi: Il lockdown resta l'ultima ratio

Il personale dovrà indossare mascherine chirurgiche, e non più le visiere. Gobbi: «In parallelo alle odierne, il Cds ha già immaginate altre misure future: c’è un piano d’azione. L’obiettivo è stringere, non chiudere. Il lockdown resta l’ultima ratio, richiamiamo quindi alla responsabilità individuale». Aumenteranno anche i controlli.

De Rosa: 'Situazione seria e preoccupante'

Raffaele De Rosa: «Stiamo vivendo una situazione che è diventata seria e preoccupante. Abbiamo una crescita dei positivi a un livello elevato. Ci preoccupa anche l’accelerazione degli ultimi tre giorni. Ed è cresciuto anche il tasso di positività, che è oggi fra il 5 e il 7%, mentre a livello nazionale siamo attorno al 10%. Deve far riflettere anche l’aumento dei casi ‘sconosciuti’, quelli dove l’origine della malattia non si riesce a decifrare: indica quanto la diffusione sia aumentata. Aumentano anche i contagi tra le persone sopra i 60 e i 70 anni, categorie particolarmente a rischio di complicazioni in caso di contagio».

Merlani: 'Per più della metà dei casi non conosciamo l'origine'

Intervenuto anche il medico cantonale Giorgio Merlani: «Siamo di fronte a un raddoppio dei positivi ogni tre giorni, un aumento inaspettato. Non si tratta di un focolaio, ma di casi diffusi, presenti su tutto il territorio cantonale e per buona parte di questi non siamo in grado di definire l’origine del contagio. Per più della metà dei casi non siamo in grado di dire l’origine del contagio. Bisogna evitare di passare a una diffusione comunitaria, senza controllo».

I motivi? Brutto tempo a fine settembre e vacanze autunnali in Svizzera interna

Ma quali le ragioni di questo repentino aumento di casi? Per Merlani, sarebbero fondamentalmente due: «Innanzitutto il clima. Negli ultimi giorni di settembre c’è stato un tempo brutto e freddo. Inoltre, ci sono state le vacanze autunnali in vari cantoni svizzeri, che hanno portato a una mobilità interna». 

________

In sei giorni 117 casi, 79 dei quali negli ultimi due giorni. La pandemia del Covid-19 torna ad allarmare in Ticino, seppur ancora lontano dai numeri a livello nazionale, dove ieri è stata superata la soglia dei 1'000 contagi giornalieri. In tal modo in Svizzera è stata superata la soglia dei 60 casi per 100'000 abitanti, fissata dall'Ufficio federale di sanità pubblica per definire i Paesi o le zone a rischio. Soglia alla quale si sta avvicinando anche il Ticino, dato che dopo i dati diffusi oggi l'indice è arrivato a 48 casi per 100'000 persone su 14 giorni: mai così tanti dal 5 maggio.

Un trend preoccupante viste anche alcune quarantene 'di massa' disposte in questi giorni, fra le quali: ai frequentatori del discobar La Clava di Bellinzona, alla prima squadra dell'As Monteceneri, a una classe del Csia di Lugano e ai frequenatori del Seven Club di Lugano.

Fra le misure attese, il governo potrebbe introdurre l'obbligo dell'utilizzo della mascherina negli spazi pubblici al chiuso. Misura adottata per altro negli ultimi giorni anche dai Cantoni Berna e Zugo.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved